Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 431 a 440 DI 454

10/04/2003 
Importante scoperta italiana sul ''suicidio cellulare''
Una nuova tessera, 'firmata' Telethon, avvicina la comprensione del puzzle sulla 'morte cellulare programmata', il processo biologico che serve a regolare la crescita e lo sviluppo di cellule e tessuti. Il 'suicidio cellulare' pero', oltre a colpire le cellule dell'organismo in condizioni normali, si verifica anche in numerose condizioni patologiche. E se troppe cellule si suicidano, la riduzione del loro numero porta a malattie degenerative tra cui, per esempio, Alzheimer o corea di ... (Continua)
31/03/2003 
Iniezioni nel cervello migliorano il Parkinson
Pazienti con il morbo di Parkinson migliorati grazie al trattamento con un fattore di crescita neurotrofico derivato dalle cellule gliali (GDNF), iniettato direttamente nel cervello. La cura ha ridotto i deficit motori e non ha provocato effetti collaterali di rilievo. Ricercatori statunitensi suggeriscono, nello studio pubblicato sulla rivista 'Nature Medicine', che il fattore di crescita potrebbe essere utile anche per rallentare la progressione di altre malattie neurodegenerative, come ... (Continua)
26/03/2003 
Più mortalità e tumori per chi è colpito da Sindrome di Down
I pazienti affetti da Sindrome di Down hanno una mortalita' molto piu' alta rispetto alle persone sane. Colpa, soprattutto, di disfunzioni cerebrali e malattie cardiocircolatorie. Ma anche il rischio di cancro, e di leucemia in particolare, e' maggiore tra i pazienti affetti da questa malattia genetica. Uno studio statunitense, cui hanno partecipato anche Svezia e Danimarca, pubblicato sulla rivista 'Archives of Internal Medicine', indaga sui rischi associati alla trisomia del cromosoma 21 e ... (Continua)
12/02/2003 
Creato un 'neuro-chip' che 'legge' l'attività del cervello
Messo a punto dai ricercatori della Infineon Technologies di Monaco, in Germania, un microchip che permette di 'leggere' e registrare l'attivita' elettrica delle cellule cerebrali. Grazie a questa nuova tecnologia dei semiconduttori, battezzata 'neuro-chip', gli scienziati saranno in grado, con l'aiuto di un computer e di uno speciale software, di comprendere il funzionamento del cervello e di studiare nuovi farmaci per la cura delle malattie neurologiche come, ad esempio, l'Alzheimer. ... (Continua)
11/02/2003 
Scoperto meccanismo di apprendimento e memoria
Identificato il meccanismo usato dalle 'macchine proteiche' che regolano i collegamenti tra neuroni per costruire, rimodellare e riparare se' stesse. ''Questo processo di rimodellamento delle sinapsi - spiegano gli autori della scoperta, i neurobiologi dell'universita' di Durham - e' centrale per stabilire come lavora il cervello nei processi di apprendimento e memoria. Senza contare - aggiungono - che quando questo meccanismo non funziona bene, ci si trova in presenza delle malattie ... (Continua)
10/02/2003 Come funziona la nostra memoria

Tre semplici regole, e una pillola, per fissare i ricordi
''Basterebbe seguire tre semplici regole per 'fissare' meglio i ricordi, e riuscire a richiamarli alla mente quando serve''. Parola di Daniel L. Alkon, direttore scientifico dell'Istituto Rockfeller di Neuroscienze di Washington, che spiega: ''Per riuscire a ricordare qualcosa, l'attenzione e' fondamentale. Bisogna mettere al bando le distrazioni e concentrarsi davvero. Cosi' - assicura lo scienziato, in questi giorni in Italia - sara' impossibile dimenticare''. Prova ne e' che i bambini ... (Continua)

02/01/2003 

Mappato il cromosoma responsabile dell'Alzheimer
Completata la decifrazione del cromosoma umano 14: e' il piu' lungo mappato finora (87.410.661 nucleotidi) e contiene i geni responsabili di oltre 60 malattie ereditarie, tra cui l'Alzheimer precoce e la paraplegia spastica. Autori dello studio, pubblicato su 'Nature', sono alcuni ricercatori francesi in collaborazione con un gruppo di colleghi internazionali. Il 14 e' il primo cromosoma umano 'tradotto' dall'inizio alla fine. I prossimi a essere svelati potrebbero essere il 20, il 21 e il 22, ... (Continua)

24/12/2002 

Otturazioni a rischio mercurio
Attenzione alle vecchie otturazioni. Il rischio costituito dal mercurio presente nell'amalgama e' reale. Lo sottolinea una lettera di alcuni ricercatori italiani alla rivista 'Lancet', ricorda che attualmente non ci sono studi sperimentali che 'scagionino' il materiale utilizzato per curare le carie. I dati da loro raccolti, inoltre, ancora inediti, suggeriscono che la quantita' di mercurio rilasciato dall'amalgama e' piuttosto alta e potrebbe giustificare la sostituzione di tutte le vecchie ... (Continua)

11/11/2002 
La gravidanza fa bene al cervello
Renderebbe la mente più vivace e proteggerebbe il cervello da malattie come l'Alzheimer. E' questa la conclusione cui e' giunto Craig Kinsley, professore dell' University of Richmond, in Virgina, che in uno studio sui topi ha osservato che le femmine con una o piu' cucciolate dimostravano di avere una memoria migliore e una mente piu' vivace rispetto a quelle che non avevano mai partorito. ''E queste conclusioni potrebbero valere anche per gli esseri umani'', ha detto il ricercatore americano ... (Continua)
25/10/2002 
Alzheimer: può essere colpa del sistema immunitario
In alcuni casi, l'attivazione del sistema immunitario a livello cerebrale danneggia i neuroni, contribuendo alla comparsa di malattie degenerative come il morbo di Alzheimer. A confermare questa ipotesi sono ricercatori del Dipartimento di Neurobiologia del Duke University Medical Center di Durham, secondo i quali ''nonostante il compito del sistema immunitario sia quello di difendere, a volte si esso ha un'azione 'aggressiva' che danneggia le stesse cellule dell'organismo, come nel caso di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale