Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 451 a 454 DI 454

14/11/2001 Le cause e i rimedi possibili
La disfunzione erettile e la sua origine
Il calo di desiderio sessuale nell'uomo può diventare un problema serio, chiamato disfunzione erettile. Spesso dipende dal fisico, ma anche il forte stress a cui ci sottoponiamo giornalmente può essere uno dei responsabili. Prima di dare la parola al professore Vincenzo Gentile, Associato di urologia all'Università La Sapienza di Roma e segretario della Società Italiana di Andrologia, analizziamo insieme alcuni fattori di rischio dell'insorgere dle problema. Innanzitutto tra essi troviamo ... (Continua)
06/07/2001 
Il morbo di Alzheimer azzera il desiderio sessuale
Il morbo di Alzheimer può colpire una zona del cervello che 'elabora' il desiderio sessuale. Lo hanno scoperto alcuni ricercatori dell'università Nervenheilkunde di Kiel (Germania) che hanno presentato i risultati della loro ricerca al Congresso mondiale di neurologia a Londra. Gli studiosi hanno intervistato 38 persone, affette da diversi tipi di demenza, indagando sulla loro vita sessuale. Le risposte hanno confermato che il 76% dei pazienti colpiti da demenza vascolare conservavano i loro ... (Continua)
05/03/2001 
Più complesso effetto infiammatorio in caso di Alzheimer
Pare inoltre che detto effetto non sia del tutto negativo come fino ad ora è stato ritenuto. A dare la notizia è uno studio portato avanti negli States su dei topi transgenici. I ricercatori hanno identificato una citochina infiammatoria, la TGF-beta1, con la facoltà di favorire l'eliminazione della proteina beta-amiloide, alla causa della malattia. Gli addetti ai lavori responsabili della ricerca dell'Università di San Francisco hanno condotto lo studio utilizzando dei topi transgenici che ... (Continua)
15/02/2001 
Alzheimer: scoperto nuovo rischio genetico
Uno o più geni del cromosoma 10 sarebbero coinvolti nell’Alzheimer, malattia dipendente da diverse alterazioni genetiche, come i ricercatori sospettano da tempo. Secondo tre studi finanziati dal National Health Institutes (Nih) americano che vengono pubblicati su “Science”, questo nuovo fattore genetico per l’Alzheimer tardivo (la forma più comune) influisce sulla trasformazione della proteina beta-amiloide. Una proteina importante nella formazione delle placche caratteristiche della malattia ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale