Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 794

Risultati da 331 a 340 DI 794

12/03/2013 10:17:09 In Europa un boom di casi

Inquinamento e dermatite atopica pediatrica
Sotto i 5 anni la dermatite atopica colpisce quasi un bambino su due. Le cause possono essere varie – abitudini alimentari, l’assunzione di farmaci, abitudini voluttuarie o lavorative in caso degli adulti – ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.) valuta che circa un terzo delle malattie infantili dalla nascita a 18 anni nella Regione Europea possa essere attribuibile all’ambiente insalubre o insicuro che tende a gravare specie sui bambini al di sotto dei 5 anni, con picchi del 43%. ... (Continua)

08/03/2013 Dall'oceano lo spunto per nuovi trattamenti
Nuova possibile cura per il mieloma multiplo
Il mieloma multiplo è una forma di cancro in cui le plasmacellule nel midollo osseo crescono senza controllo, causando danni alle ossa oltre a predisporre i pazienti ad anemia, infezioni e danno renale.
Il trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche, comunemente conosciuta come trapianto di cellule staminali, può spesso essere un'importante possibilità di trattamento per molti pazienti. Sfortunatamente il mieloma multiplo continua a progredire anche dopo il trapianto. All'interno ... (Continua)
05/03/2013 Nuovi studi sulle basi genetiche del disturbo visivo

I geni della miopia
Una ricerca condotto dall'Università della Western Australia ha scoperto un nesso fra visione dei colori e miopia che potrebbe aiutare a trovare una cura alla malattia. Lo studio, pubblicato su Investigative Ophthalmology and Vision Science, ha analizzato i geni che creano i pigmenti fotosensibili nelle cellule retiniche di sette famiglie i cui componenti sono affetti da malattia di Bornholm, condizione rara che causa visione ridotta, cecità ai colori rossi e verdi e miopia ... (Continua)

04/03/2013 19:12:30 Mangiare le verdure può essere ancora più importante di quanto si pensi
Scoperta genetica rivela l'importanza di mangiare le verdure
Si è scoperto che una popolazione di cellule immunitarie essenziali per la salute intestinale sembra essere controllata dalle verdure a foglia verde della nostra dieta.
Le cellule immunitarie, denominate cellule linfoidi innate(ILC), si trovano nel rivestimento del sistema digestivo e proteggono il corpo da ' batteri “cattivi” nell'intestino. Inoltre si ritiene anche che un ruolo importante nel controllo di allergie alimentari, malattie infiammatorie ed obesità, e che possano anche prevenire ... (Continua)
28/02/2013 I consigli per prevenire le infezioni nei prematuri

I prematuri a rischio di infezioni
Nel mondo, sono circa 15 milioni i neonati che ogni anno nascono prematuri, più di un bambino su dieci. In Italia, il fenomeno è in crescita, con circa 45 mila bambini che vengono alla luce prima della 37ma settimana di età gestazionale: circa il 7% delle nascite complessive in un anno.
“Oggi il numero dei bambini prematuri che sopravvivono e che un tempo erano destinati a morire è in costante aumento - sottolinea Susanna Esposito, Direttore UOC Pediatria 1 Clinica, Università degli Studi di ... (Continua)

27/02/2013 Stato di veglia prolungato altera l'attività di molti geni

La mancanza di sonno modifica il Dna
Non dormire a sufficienza mette in crisi il nostro patrimonio genetico. A rivelarlo è una ricerca della University of Surrey pubblicata sulla rivista Pnas, che ha scoperto come uno stato di veglia protratto troppo a lungo alteri l'attività di una serie di geni fondamentali per le funzioni immunitarie.
Come noto, peraltro, la mancanza di sonno determina anche problemi di obesità, patologie cardiovascolari e declino cognitivo, anche se non si conoscono appieno i meccanismi molecolari alla base ... (Continua)

21/02/2013 14:56:46 Cervello maggiormente stimolato se ci si immerge nella natura

Il pensiero creativo si nutre di natura
Lasciate a casa tutte le diavolerie elettroniche che tanto vi piacciono e staccate letteralmente la spina per qualche giorno, il vostro cervello vi ringrazierà. A dirlo è uno studio delle Università dello Utah e del Kansas che ha analizzato un totale di 56 volontari, suddivisi in 8 gruppi.
Secondo i risultati della ricerca, vivere qualche giorno passando il tempo a camminare immersi nella natura, in montagna o fra i sentieri delle riserve naturali, aumenterebbe la capacità di sviluppare il ... (Continua)

20/02/2013 Alcuni pazienti sono tornati a vedere forme e figure

Retinite pigmentosa, le protesi funzionano
Circa 15 mila italiani convivono con la retinite pigmentosa, una malattia degenerativa dell’occhio di natura ereditaria, che colpisce le cellule della retina e può portare progressivamente alla cecità. Secondo le stime, ogni anno 30 italiani perdono la vista a causa della malattia e finora per loro non esistevano trattamenti o soluzioni. Prima nel mondo, l’Italia ha introdotto il sistema di protesi retinica della californiana Second Sight, che permette di restituire funzionalità visiva ai ... (Continua)

13/02/2013 Il farmaco elimina anche le cellule “fiancheggiatrici”
La trabectedina aggredisce il tumore e i suoi alleati
Alcune cellule immunitarie, in particolare i macrofagi presenti in grande quantità nei tumori, non solo non svolgono il proprio ruolo di difesa, ma al contrario aiutano lo sviluppo e la diffusione del cancro, come poliziotti corrotti che, anziché arrestare i malviventi, li aiutano coprendone le malefatte.
Da queste osservazioni - che 30 anni fa sembravano un’eresia ma ormai sono universalmente accettate - è nata un’attenzione crescente al microambiente infiammatorio che circonda la cellula ... (Continua)
06/02/2013 17:56:10 Associazione tra obesità paterna ed anomala metilazione del DNA nella prole
Obesità nei papà ed aumentato rischio di malattia nei figli
Lo studio, che è stato pubblicato il 6 febbraio sulla rivista BMC Medicine, dimostra per la prima volta nell'uomo che l'obesità paterna può alterare un meccanismo genetico nella generazione successiva, il che suggerisce che i fattori dello stile di vita di un padre può essere trasmesso ai suoi figli.
"Comprendere i rischi della attuale stile di vita occidentale per le generazioni future è importante", ha detto il biologo molecolare Adelheid Soubry, PhD, autore principale dello studio. "Lo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale