Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1939

Risultati da 611 a 620 DI 1939

24/01/2014 12:38:59 Effetti sui neuroni che cambiano il tipo di stimolo nervoso

La pigrizia modifica il cervello e fa male al cuore
Essere troppo pigri non conviene. Uno studio della Wayne State University School of Medicine di Detroit, in collaborazione con la Flinders University di Adelaide, in Australia, ha segnalato l'effetto negativo prodotto da un atteggiamento pigro in rapporto alla salute del cuore.
Nello specifico, pare che la mancanza di attività riesca a modificare i neuroni che regolano alcuni stimoli nervosi suscettibili di aumentare il rischio di patologie cardiovascolari.
Lo studio, pubblicato sul ... (Continua)

23/01/2014 16:13:09 Assumerli in gravidanza aumenta il rischio di ipertensione polmonare persistente

Polmoni dei neonati a rischio con gli antidepressivi
Le donne incinte dovrebbero astenersi dall'assumere antidepressivi in gravidanza, anche nella fase finale. Stando ai dati di uno studio pubblicato sul British Medical Journal, infatti, i nati da mamme che assumevano antidepressivi Ssri, ovvero gli inibitori della ricaptazione della serotonina, mostravano un rischio maggiore di ipertensione polmonare persistente rispetto alla media.
Sophie Grigoriadis, direttore del Women’s Mood and Anxiety Clinic al Sunnybrook Health Sciences Centre di ... (Continua)

22/01/2014 16:48:19 Milioni di neuroni gestiscono le attività intestinali
L'intestino è il nostro secondo cervello
Può sembrare assurda una affermazione del genere; ci viene spontaneo chiedere “ma il cervello non è unico ed è posto nella nostra scatola cranica?”.
La risposta è che esiste un secondo cervello e, guarda caso, è posto in un luogo inospitale e sporco, ma gestisce con il cervello cranico, in ugual maniera ed in correlazione, le funzioni del nostro corpo.
Siete stupiti? Anche io rimasi molto sorpreso e scettico quando appresi che la scienza lo aveva scoperto e dimostrato: è così!
Negli ... (Continua)
22/01/2014 11:13:00 Nuove cure sempre più vicine
Il futuro prossimo della terapia genica
Dal fronte della terapia genica arrivano progressi importanti che possono far supporre la prossima disponibilità di nuovi trattamenti per una serie di malattie provocate da un malfunzionamento genetico.
Il capostipite di questo tipo di trattamenti è Glybera, un farmaco prodotto dalla casa farmaceutica olandese UniQure che ha ricevuto l'approvazione della Commissione Europea.
Glybera è indicato per il trattamento dei pazienti affetti da deficit ereditario di lipoproteina lipasi, un enzima ... (Continua)
22/01/2014 10:30:00 Terapia efficace in oltre il 70% dei casi

Neurostimolazione sottocutanea per il mal di testa cronico
Uno studio presentato nel corso di un convegno sulle cefalee ha mostrato l'efficacia della neurostimolazione sottocutanea in caso di mal di testa cronico.
Oltre 7 pazienti su 10 hanno avuto benefici, con riduzione dell'assunzione di analgesici e miglioramento complessivo della qualità della vita. Questi i risultati cui è arrivata una ricerca condotta dal dottor Paul Verrils, presentata a dicembre a Las Vegas al meeting annuale della North American Neuromodulation Society e di prossima ... (Continua)

18/01/2014 10:41:12 Il fumo legato a una serie impressionante di patologie

40 malattie per una sigaretta
Sono passati 50 anni dalla prima ricerca che indicava i danni causati dal fumo. Il rapporto del Surgeon General americano – una specie di direttore generale della sanità del paese - stabiliva per la prima volta un rapporto di causa ed effetto tra il fumo e il tumore dei polmoni. Il documento era così scottante e andava a intaccare interessi tanto grandi che venne pubblicato di domenica, a Congresso chiuso.
Nonostante le tante resistenze della lobby del farmaco, oggi fa ormai parte del comune ... (Continua)

18/01/2014 10:33:59 Le percezioni particolari sono in realtà legate alla vista

Il sesto senso non esiste
Non affidatevi al sesto senso, ma ai cinque che già avete. Questo il sunto di una ricerca dell'Università di Melbourne che ha voluto indagare sulla possibile esistenza di un sesto senso nell'uomo, ovvero della capacità di percepire qualcosa nell'aria non attribuibile ai cinque sensi canonici, ma legato a una qualche esperienza extrasensoriale.
Il ricercatore Piers Howe è perentorio nell'escludere tale possibilità: “siamo stati in grado di dimostrare che, mentre gli osservatori potevano ... (Continua)

17/01/2014 13:14:02 Terapie e metodi d’elezione

Emicrania pediatrica
A soffrire di emicrania è quasi il 2% dei pazienti pediatrici, e tra questi quasi il 70% lamenta una forma persistente.
Le forme di mal di testa più diffuse a questa età sono la cefalea tensiva (dolore bilaterale, costrittivo e di lieve intensità accompagnato da pallore ed intolleranza alla luce e ai rumori) e l’emicrania (dolore unilaterale, di tipo pulsante, molto intenso associato a vomito, nausea e fastidio alla luce e ai rumori). Entrambe le due forme di cefalea possono coesistere e ... (Continua)

17/01/2014 12:45:00 Problemi cardiovascolari con la sua assunzione

Osteoporosi, no al ranelato di stronzio
L'Agenzia europea del farmaco ha raccomandato la sospensione dell'uso del ranelato di stronzio per la cura dell'osteoporosi. La raccomandazione viene dal Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) dell'Ema ed è in relazione con il rischio di problemi cardiaci connesso all'utilizzo del medicinale.
“Il Prac – si spiega in una nota dell'Ema - ha condotto una revisione approfondita prendendo in considerazione i dati disponibili sui benefici e sui rischi del medicinale”, ... (Continua)

15/01/2014 11:36:00 Ricerca scopre difficoltà di assorbimento di un principio attivo

Interazione negativa fra tè verde e antipertensivi
Il tè verde ha innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, ma almeno in un caso il suo consumo va sconsigliato. Un team giapponese ha scoperto infatti che il tè verde interagisce in maniera negativa con il Nadololo, un principio attivo presente in particolare in un farmaco antiipertensivo, il Corgard. Tuttavia, è presente, in misura minore, anche in altri farmaci: Anabet, Solgol, Corzide, Alti-Nadolol, Apo-Nadol e Novo-Nadolol.
Per capire il tipo di interazione esistente, i ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale