Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1939

Risultati da 691 a 700 DI 1939

26/09/2013 Differenza di genere determinante nello sviluppo di malattie cardiache

Il cuore delle donne è più forte
Sarà anche più sensibile, ma di certo il cuore delle donne è più forte. Le statistiche sugli eventi cardiovascolari parlano chiaro, con una netta prevalenza degli uomini nei panni delle vittime.
Uno studio condotto da ricercatori della Stanford University School of Medicine ipotizza che il vantaggio biologico sia rappresentato da una maggiore capacità di resistenza all’insulina da parte femminile. La non corretta elaborazione dell’insulina porta infatti a complicanze di tipo cardiaco. I ... (Continua)

25/09/2013 Protegge anche dal melanoma e non fa male alle ossa

Il caffè riduce il rischio di cancro all’endometrio
Bere caffè può ridurre il rischio di tumore dell'endometrio (il tumore dell’epitelio di rivestimento dell'utero) che rappresenta il 3.9% di tutti i tumori nel mondo. Tra i tumori ginecologici ha un’alta incidenza, ma una bassa mortalità.
Il Progetto di Aggiornamento Continuo (Continuous Update Project – CUP – dell’International World Cancer Research Fund – WCRF-) ha identificato 8 studi prospettici che, basandosi su più di 3.500 casi di tumore dell'endometrio, mostrano una protezione del 7% ... (Continua)

20/09/2013 20:07:40 Non influenzano la progressione dell'aterosclerosi coronarica
Inibitori diretti della renina
La riduzione della pressione sanguigna e l'inibizione del sistema renina-angiotensina -aldosterone sono obiettivi del trattamento dell'aterosclerosi. Per chiarire gli effetti, ad oggi non ancora investigati, dell'inibizione della renina mediante il farmaco aliskiren sulla progressione dell'aterosclerosi coronarica è stato condotto lo studio Aquarius. I risultati dello studio sono stati pubblicati da Jama in contemporanea alla sua presentazione all'European society of cardiology congress 2013. ... (Continua)
20/09/2013 11:35:38 Una sua carenza aumenta il rischio di insorgenza dell'evento

La vitamina B contro l'ictus
Come noto, le vitamine del gruppo B rivestono grande importanze all'interno dell'organismo umano, soprattutto per quanto riguarda il sistema nervoso e alcuni processi metabolici. Una delle attività a cui sono preposte è la trasformazione del cibo in energia.
Un deficit di vitamina B comporta sintomi neurologici gravi come l'anemia perniciosa, ovvero una grave mancanza di globuli rossi, e sintomi a carico della pelle, vertigini, magrezza, perdita di capelli.
Stando ai risultati di un nuovo ... (Continua)

19/09/2013 16:51:48 Nuova scoperta apre la strada a trattamenti innovativi

Enzima mancante possibile causa del morbo di Crohn
Una ricerca condotta da un team dello University College di Londra ha rivelato la mancanza di un enzima fondamentale nelle cellule dei pazienti affetti da morbo di Crohn. L'assenza potrebbe spiegare l'innesco della malattia e rappresentare un valido target terapeutico in futuro.
Lo studio, pubblicato su Plos One, si concentra sull'enzima CYP2J2, la cui assenza non permetterebbe al sistema immunitario di combattere adeguatamente contro le infezioni in corso.
Come noto, infatti, il morbo di ... (Continua)

19/09/2013 15:21:52 Il coinvolgimento della stessa proteina in diverse malattie
L'X fragile spiega altre patologie neuronali
Un’unica proteina alla base di diverse forme di disabilità intellettiva, dalla sindrome su base genetica del cromosoma x fragile fino a malattie neurodegenerative e dello sviluppo. Lo afferma lo studio finanziato da Telethon e pubblicato su Neuron dal gruppo di ricerca guidato da Claudia Bagni dell’Università Tor Vergata di Roma/VIB-KU Leuven (Belgio).
La ricerca - giunta a risultati interessanti anche per ciò che riguarda il cancro al seno - dimostra come ... (Continua)
19/09/2013 Ricerca falsata, ribattono i sostenitori di Zamboni

Sclerosi multipla e Ccsvi, lo studio Cosmo dice di no
Lo studio Cosmo non conferma la teoria del prof. Zamboni sulla sclerosi multipla. Com'è noto, il medico ferrarese sostiene che la sclerosi multipla sia causata da un'altra patologia, la Ccsvi (insufficienza venosa cronica cerebrospinale), che lui stesso ha descritto per la prima volta.
Giunto oggi alla pubblicazione sulla rivista Journal of Multiple Sclerosis, lo studio finanziato dall'Aism attraverso la Fondazione italiana sclerosi multipla (Fism) sembra ... (Continua)

17/09/2013 15:56:34 La depressione è tra i disturbi psicologici uno più diffusi

Terapie d’elezione nella cura degli episodi depressivi
Il recente studio pubblicato su Jama Psychiatry da William R. Beardslee e colleghi del Boston Children's Hospital col supporto del National Institute of Mental Health suggerisce come la terapia cognitivo-comportamentale (Cbp) sembri avere effetti positivi nel prevenire l'esordio di episodi depressivi in giovani a rischio.
Per dimostrare ciò, trecentosedici adolescenti (tra i 13 e 17 anni) figli di genitori con disturbi depressivi in corso o pregressi sono stati assegnati a un programma ... (Continua)

17/09/2013 Nuovo studio conferma risultati precedenti

Intelligenza del feto condizionata dalla dieta in gravidanza
Arriva un nuovo studio a corroborare la tesi della corretta dieta in gravidanza per il normale sviluppo delle funzioni cognitive del feto. A firmare il nuovo lavoro è un gruppo coordinato da Cristina Campoy dell'Università di Granada nell'ambito del progetto europeo Nutrimenthe.
I ricercatori spagnoli hanno analizzato l'influenza esercitata dalle vitamine B, dal latte materno, dallo iodio e dai grassi omega 3 sullo sviluppo emotivo, comportamentale, psicologico e cognitivo del futuro ... (Continua)

17/09/2013 Uno dei sintomi accessori non viene intaccato dal trattamento

Terapia anti-Hiv inefficace per i disturbi neurocognitivi
Anche se ha rappresentato un grande passo in avanti nella lotta all'infezione, la terapia antiretrovirale (cART) in caso di Hiv non sembra produrre risultati ottimali per quanto riguarda i disturbi cognitivi connessi con la patologia.
A dirlo è una ricerca della Johns Hopkins University School of Medicine pubblicata su Neurology da un team diretto dallo psichiatra Norman Haughey, che spiega: “l'uso della terapia antiretrovirale combinata ha diminuito la mortalità per Aids e l'incidenza di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale