Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 18

Risultati da 1 a 10 DI 18

13/07/2016 10:37:00 Come distinguere una normale reazione da una allergica

Allergia al veleno di insetti con pungiglione
Per allergia al veleno di imenotteri si intende una reazione esagerata alla loro puntura. È dovuta a una sensibilizzazione allergica verso alcune componenti del veleno iniettato dall'insetto ed è importante riuscire a distinguere una reazione normale da una allergica.
Diversi insetti con pungiglione, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e prurito. Questa reazione è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata ... (Continua)

22/02/2016 09:23:00 Farmaci molto utilizzati ma poco conosciuti

Gli antistaminici nei bambini
Gli antistaminici sono tra i farmaci più utilizzati fra i bambini, a causa dell'aumento esponenziale delle malattie allergiche fra i più piccoli. Si tratta di farmaci efficaci e sicuri anche per i bambini molto piccoli, ma sono pochi gli studi sul loro utilizzo in età pediatrica.
Per tale motivo è di fondamentale importanza che i pediatri conoscano le caratteristiche, le loro indicazioni cliniche e gli effetti collaterali più importanti.
“L’istamina è un importante mediatore chimico – ... (Continua)

14/01/2016 16:29:38 Sintomi ridotti grazie all'uso di ebastina

Un antistaminico per la sindrome dell'intestino irritabile
Un team di ricercatori della Katholieke Universiteit di Leuven, in Belgio, ha identificato l'origine del dolore addominale nei pazienti affetti da sindrome dell'intestino irritabile (IBS).
I pazienti affetti dalla patologia hanno un intestino estremamente sensibile associato a una percezione del dolore più intensa. Il fenomeno è paragonabile alla maggiore sensibilità della pelle nei confronti dell'acqua calda dopo una bruciatura. L'esatta causa di questa ipersensibilità è rimasta a lungo ... (Continua)

22/10/2015 11:12:00 Le nuove linee guida degli esperti americani

Nausea e vomito in gravidanza, ecco come fare
Più della metà delle donne in stato interessante sperimenta il fastidioso problema della nausea e del vomito. Per questo, gli esperti dell'American College of Obstetricians and Gynecologists (Acog) hanno voluto aggiornare le linee guida sull'argomento, ferme a 11 anni fa.
Dal documento emerge il giudizio favorevole dei medici per quanto riguarda l'utilizzo combinato di vitamina B6 e Doxilamina, un antistaminico. L'associazione è indicata per quelle donne colpite da nausea e vomito intensi e ... (Continua)

10/07/2015 17:20:20 I consigli dell'Aifa per non pregiudicare le proprietà dei medicinali

Il caldo mette a rischio anche i farmaci
L'afa estiva minaccia anche i farmaci che molti di noi assumono quotidianamente. Le alte temperature e la maggior esposizione ai raggi solari, infatti, pongono problemi di corretta conservazione dei medicinali, necessaria affinché i cittadini non corrano rischi diretti o indiretti per la propria salute.
L'Agenzia del Farmaco (Aifa) ha predisposto un documento in cui vengono elencati i consigli per mantenere l'integrità dei farmaci e la loro efficacia.
Oltre alle raccomandazioni valide per ... (Continua)

24/04/2015 14:54:46 Nuove misure per minimizzare il rischio legato all'antistaminico
L'idrossizina è un potenziale pericolo per il cuore
L'antistaminico idrossizina può costituire un pericolo per l'apparato cardiovascolare. Per questo motivo, il CMDH – Gruppo di coordinamento per il mutuo riconoscimento e le procedure decentrate umane – ha messo a punto nuove misure atte a ridurre al minimo il pericolo di effetto collaterali sul ritmo cardiaco associati al consumo di medicinali contenenti idrossizina.
La sostanza può infatti bloccare i canali hERG e altri tipi di canali ionici cardiaci con conseguente possibile rischio di ... (Continua)
10/04/2015 10:05:00 Effetto collaterale positivo della clorciclizina

Un antistaminico cura l'epatite C
L'antistaminico clorciclizina potrebbe rivelarsi una nuova strategia terapeutica per la cura dell'epatite C. Lo rivela uno studio pubblicato su Science Translational Medicine da un team dei National Institutes of Health di Bethesda.
Secondo i medici americani, il farmaco che viene prescritto per frenare i sintomi delle allergie riesce a ostacolare il virus dell'epatite C nei primi stadi della malattia, quando cioè l'agente virale comincia a colonizzare le cellule epatiche.
La possibile ... (Continua)

03/02/2015 10:28:00 Rischio di Alzheimer più alto con l'uso di questi farmaci
Anticolinergici e demenza, un nesso
Alcuni farmaci appartenenti alla classe degli anticolinergici sarebbero legati a un rischio più elevato di sviluppare demenza e morbo di Alzheimer. Lo dice uno studio dell'Università di Washington pubblicato su Jama Internal Medicine.
La ricerca, coordinata dalla dott.ssa Shelly Gray, ha preso in esame nello specifico alcuni antidepressivi triciclici, antistaminici e farmaci per il trattamento dell'incontinenza urinaria.
Nella maggior parte dei casi si tratta di farmaci che hanno bisogno ... (Continua)
28/11/2014 11:08:00 Test dimostrano la potenziale pericolosità di alcuni medicinali

I farmaci che creano problemi alla guida
Ci sono farmaci che possono provocare problemi se ci si mette alla guida dopo la loro assunzione. Lo dimostrano alcuni test realizzati in collaborazione fra la rivista Quattroruote e i medici dell'Istituto Clinico Humanitas di Milano.
I farmaci potenzialmente pericolosi sono i miorilassanti, i sonniferi e gli antistaminici. I test organizzati sulla pista di Vairano (PV), di proprietà della rivista Quattroruote, hanno coinvolto alcuni volontari monitorati durante tutta la giornata dal dott. ... (Continua)

29/10/2014 12:30:00 Ricerche confermano il prezioso ruolo svolto da questi elementi

Spezie e aromi fanno bene alla salute
Arricchire la nostra alimentazione attraverso l'utilizzo di spezie e aromi non fa bene solo al palato, ma anche alla salute. A confermarlo è una serie di studi pubblicati su Nutrition Today da diversi team di ricerca.
Basilico e origano, ad esempio, riducono il desiderio di cibi grassi aumentando la sazietà, e in genere l'uso delle spezie comporta una riduzione nell'utilizzo del sale.
Johanna Dwyer, docente presso la Tufts University School of Medicine, spiega nell'editoriale apparso ... (Continua)

  1|2

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale