Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 6535

Risultati da 2361 a 2370 DI 6535

19/08/2013 10:24:47 La terapia migliore è quella chirurgica mininvasiva

Il trattamento dell’acalasia


La terapia migliore è quella chirurgica mininvasiva

L'acalasia è  una patologia motoria degenerativa che coinvolge il corpo dell’esofago e lo sfintere esofageo inferiore.
Lo sfintere esofageo inferiore è un meraviglioso sistema di valvola funzionale unidirezionale, che si determina a seguito dei rapporti anatomici tra esofago inferiore, stomaco e diaframma
Normalmente, durante la deglutizione, lo sfintere  consente la progressione del bolo alimentare nello stomaco e ... (Continua)

09/08/2013 12:52:29 Terapia fortemente innovativa secondo la Fda

Serelaxina per lo scompenso cardiaco acuto
Basandosi sulle evidenze cliniche disponibili, la Fda americana ha definito serelaxina una “breakthrough therapy”, ovvero una terapia fortemente innovativa.
Le evidenze considerate “dimostrano un sostanziale miglioramento rispetto alle terapie attualmente disponibili”.
Lo studio a cui fa riferimento la Fda in particolare è Relax-Ahf, un trial di fase III che ha dimostrato una riduzione del 37 per cento della mortalità a 6 mesi da un episodio di scompenso cardiaco acuto rispetto ai ... (Continua)

09/08/2013 10:53:24 Aspirina e inibitore di P2Y12 migliorano le condizioni dopo l'intervento
Anti-aggreganti dopo lo stent
Utilizzare due anti-aggreganti piastrinici aiuta la buona riuscita di un intervento coronarico percutaneo (PCI) per il posizionamento di uno stent. La combinazione di aspirina a basse dosi e di un inibitore del recettore P2Y12 costituisce la terapia ideale dopo un'operazione del genere.
A confermarlo è una revisione pubblicata su Jama dal cardiologo Emmanouil Brilakis e dai suoi colleghi dello University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas.
Per rivascolarizzare i vasi ... (Continua)
09/08/2013 09:57:18 Lo splicing alternativo può essere benefico oppure letale

Nuovo bersaglio terapeutico contro il cancro
Siamo in piena era genomica. Ormai chiunque può sequenziare il proprio DNA a prezzi abbordabili, con l’auspicio, leggendone la sequenza, di individuare le cause delle malattie e curarle con terapie personalizzate.
Ma in realtà solo una piccola frazione del nostro corredo genetico contiene il messaggio che viene tradotto in proteine, il cui numero e proprietà dipendono da come viene ‘letto’ il messaggio conservato dentro i geni. Giuseppe Biamonti e Claudia Ghigna, rispettivamente direttore e ... (Continua)

08/08/2013 16:01:39 Adozione dei due parametri per ridurre il rischio di ictus e attacchi cardiaci

Controllo di pressione e colesterolo allontana l'infarto
I fattori di rischio cardiovascolari più noti sono senz'altro l'ipertensione e i livelli di colesterolo. Un controllo simultaneo e costante dei due parametri permette di ridurre al minimo il rischio di infarto o di ictus.
Lo dice uno studio dell'Università di Charleston, in South Carolina, che ha esaminato circa 17mila soggetti che hanno risposto ai questionari posti dal National Health and Nutrition Examination fra il 1988 e il 2010.
Lo studio, pubblicato su Circulation, ha preso in ... (Continua)

07/08/2013 14:46:44 Dolori e difficoltà dopo un intervento di laparoscopia
Come curare la sindrome aderenziale
La sindrome aderenziale è una patologia post-chirurgica, causata dalla presenza di connessioni cicatriziali stabili all’interno della cavità addominale, che compromettono la fisiologica attività dell’apparato gastrointestinale. Si caratterizza per la triade: 1) cicatrice chirurgica, 2) dolore addominale, 3) alterazione del transito intestinale.
Le aderenze addominali possono essere viscero-viscerali (tra due o più visceri) e viscero-parietali (tra visceri e parete addominale).
La ... (Continua)
05/08/2013 Per non perdere le conquiste dell'estate

L'ossigenoterapia per prolungare l'abbronzatura
Estate e abbronzatura sono un binomio imprescindibile per la maggior parte delle persone. La pelle leggermente dorata regala un aspetto più sano e luminoso e un pizzico di fascino in più, mentre è decisamente passata di moda la tintarella troppo aggressiva, che risulta innaturale oltre che molto dannosa per la cute.
Ma se ci vuole tempo e pazienza per arrivare al colorito perfetto, al rientro in città si rischia, al contrario, di perdere il frutto di tanta dedizione in pochi giorni. È però ... (Continua)

31/07/2013 15:02:43 Stress cellulare prodotto da un uso assiduo

La saliva svela il rischio legato ai telefonini
Nella controversa e annosa questione degli effetti dei telefoni cellulari sulla nostra salute si inserisce uno studio israeliano dell’Università di Tel Aviv coordinato dal dott. Yaniv Hamzany.
I medici israeliani hanno cercato di capire l’eventuale portata cancerogena dei cellulari attraverso l’analisi della saliva in un gruppo di volontari. Quando telefoniamo infatti l’apparecchio viene posizionato proprio vicino alla ghiandola salivare. Stando alle analisi effettuate, la saliva degli ... (Continua)

31/07/2013 10:30:07 Vasto studio conferma l’associazione fra le due patologie

I calcoli renali aumentano il rischio d’infarto
I calcoli renali sembrano aumentare il rischio di malattia coronarica e quindi di infarto. A dimostrarlo uno studio pubblicato nei giorni scorsi su Lancet, che ha coinvolto per vent’anni più di 242 mila persone sane, uomini e donne, tra i 25 e i 75. Quasi 20 mila hanno sviluppato nel corso degli anni calcoli renali e quasi 17 mila di loro sono andati incontro ad un infarto del miocardio, dimostrando quindi che il rischio di infarto in chi ha calcoli al rene aumenta di più del 50%, soprattutto ... (Continua)

30/07/2013 12:09:52 Difensori del nostro organismo e “benzina” per i tumori
Il doppio ruolo dei neutrofili
I ricercatori del San Raffaele di Milano hanno scoperto il meccanismo attraverso cui i tumori attraggono a sé alcune cellule del sangue, i neutrofili, normalmente deputati alla difesa dell’organismo, rendendoli proattivi nel favorire la crescita e la diffusione incontrollata del tumore stesso. Lo studio ha identificato anche una classe di molecole in grado di contrastare questo meccanismo, bloccando l’ingresso dei neutrofili nel tumore e arrivando a rallentare e arrestare la crescita del ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370| 371| 372| 373| 374| 375| 376| 377| 378| 379| 380| 381| 382| 383| 384| 385| 386| 387| 388| 389| 390| 391| 392| 393| 394| 395| 396| 397| 398| 399| 400| 401| 402| 403| 404| 405| 406| 407| 408| 409| 410| 411| 412| 413| 414| 415| 416| 417| 418| 419| 420| 421| 422| 423| 424| 425| 426| 427| 428| 429| 430| 431| 432| 433| 434| 435| 436| 437| 438| 439| 440| 441| 442| 443| 444| 445| 446| 447| 448| 449| 450| 451| 452| 453| 454| 455| 456| 457| 458| 459| 460| 461| 462| 463| 464| 465| 466| 467| 468| 469| 470| 471| 472| 473| 474| 475| 476| 477| 478| 479| 480| 481| 482| 483| 484| 485| 486| 487| 488| 489| 490| 491| 492| 493| 494| 495| 496| 497| 498| 499| 500| 501| 502| 503| 504| 505| 506| 507| 508| 509| 510| 511| 512| 513| 514| 515| 516| 517| 518| 519| 520| 521| 522| 523| 524| 525| 526| 527| 528| 529| 530| 531| 532| 533| 534| 535| 536| 537| 538| 539| 540| 541| 542| 543| 544| 545| 546| 547| 548| 549| 550| 551| 552| 553| 554| 555| 556| 557| 558| 559| 560| 561| 562| 563| 564| 565| 566| 567| 568| 569| 570| 571| 572| 573| 574| 575| 576| 577| 578| 579| 580| 581| 582| 583| 584| 585| 586| 587| 588| 589| 590| 591| 592| 593| 594| 595| 596| 597| 598| 599| 600| 601| 602| 603| 604| 605| 606| 607| 608| 609| 610| 611| 612| 613| 614| 615| 616| 617| 618| 619| 620| 621| 622| 623| 624| 625| 626| 627| 628| 629| 630| 631| 632| 633| 634| 635| 636| 637| 638| 639| 640| 641| 642| 643| 644| 645| 646| 647| 648| 649| 650| 651| 652| 653| 654

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale