Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 6535

Risultati da 4081 a 4090 DI 6535

27/10/2010 Risultati positivi su un farmaco sperimentale italiano

Retinite pigmentosa, nuovo trattamento in vista
Un team di ricercatori italiani ha pubblicato sulla rivista PNAS gli esiti di una ricerca sulla retinite pigmentosa, una malattia genetica che causa la cecità. Gli scienziati, guidati da Riccardo Ghidoni dell'Università di Milano e da Enrica Strettoi del CNR di Pisa, hanno testato su cavie da laboratorio una nuova terapia farmacologica in gocce.
Il collirio è formato da nanoparticelle lipidiche caricate con Myriocin, inibitore della sintesi di ceramide, lipide proapoptotico. Assumendo il ... (Continua)

27/10/2010 L’approccio clinico rappresenta un problema complesso
Il Nodulo solitario del polmone
I noduli solitari del polmone (NPS) sono lesioni rotondeggianti che non superano i 3 cm di diametro, completamente circondate da parenchima polmonare normale, senza altre anomalie associate. Le formazioni superiori ai 3 cm sono più propriamente dette masse e spesso sono di natura maligna. I noduli solitari del polmone possono essere riscontrati in maniera casuale, nel corso di esami di imaging condotti a livello di collo, arti superiori, torace, addome, e vengono descritti all’incirca nello ... (Continua)
27/10/2010 Possibile trasformare le cellule staminali embrionali umane in cellule retiniche
Il piombo per curare la cecità
L'esposizione ad elevate concentrazioni di piombo è da sempre imputata quale causa di morte neuronale, se questa avviene durante l'infanzia. Questo metallo potrebbe invece avere effetti opposti a basse concentrazioni e addirittura venire usato per rigenerare neuroni retinici persi.
Uno studio effettuato nell'Università di Houston rivela risultati sorprendenti riguardo l'esposizione al piombo nel periodo della gestazione. Il professor Donald A. Fox, e la sua squadra hanno infatti portato ... (Continua)
26/10/2010 Arrivata l'approvazione Europea
Golimumab, efficace per artrite e spondilite
Artrite reumatoide, spondilite anchilosante e artrite psoriasica: tre le indicazioni ottenute contemporaneamente dal nuovo farmaco.
A dieci anni dalla comparsa in Italia del primo farmaco biologico per la terapia delle malattie reumatiche immunomediate, un nuovo prodotto con caratteristiche innovative ed importanti entra nell'armamentario terapeutico degli specialisti.
Si chiama Simponi® (golimumab), un anticorpo monoclonale totalmente umano che, fatto unico in questo settore, ha ... (Continua)
26/10/2010 Dall’America una nuova contraccezione a base di gel

La pillola spalmabile
Non sarà più necessario ricordare di prendere la fatidica pillola giornaliera. Un’azienda farmaceutica, la Antares Pharma, ha ideato un contraccettivo a base di gel che potrebbe modificare le abitudini di milioni di donne nel mondo.
Il nuovo contraccettivo si spalma su gambe e braccia, rilasciando ogni giorno l’ormone progestinico che impedisce la gravidanza. Un gruppo di ricercatori inglesi ha presentato la novità alla consueta riunione dell’American Society of Reproduction Medicine, ... (Continua)

26/10/2010 Studio dimostra l'influenza del cervello nella costruzione di un amore

Innamorarsi è un attimo
Una specie di fulmine a ciel sereno. È ciò che sembra capiti al nostro cervello quando arriva l'amore. Secondo uno studio dell'Università americana di Syracuse, nello stato di New York, al cervello basterebbe un quinto di secondo per farci capitolare e innamorare della persona che ci piace.
La ricerca, pubblicata sulla rivista specializzata Journal of Sexual Medicine, sottolinea come l’innamoramento sia in grado di attivare 12 distinte zone del cervello, le quali iniziano a produrre ... (Continua)

26/10/2010 Possibili nuove terapie per le malattie respiratorie

Recettori per le sostanze amare nei polmoni
Se pensavate che i recettori per il gusto si trovassero solo sulla lingua e sul palato vi sbagliavate!
Sono stati individuati dei recettori per l'amaro anche nei polmoni. La scoperta ha sorpreso lo stesso gruppo di ricercatori che ne è l'artefice, ma dopo una fase iniziale di scetticismo il team dello pneumologo statunitense Stephen Liggett ha effettivamente dimostrato il funzionamento di tali recettori a livello della muscolatura liscia dei bronchi.
Lo studio è stato condotto ... (Continua)

25/10/2010 11:00:13 Ricerca evidenzia la presenza della molecola FSH in molti tipi di cancro

Tumori, scoperto un nuovo biomarcatore
Una ricerca franco-statunitense ha scoperto la presenza della molecola FSH, il già conosciuto recettore dell'ormone follicolo stimolante, nei tessuti tumorali umani. La ricerca, in collaborazione fra l'istituto francese Inserm e la Mount Sinai School of Medicine di New York, è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine e potrebbe consentire in futuro di svelare l'esistenza di un tumore in stadio precoce.
Per giungere a questi risultati, gli scienziati hanno analizzato i tessuti ... (Continua)

24/10/2010 Un caso all’Università di Pisa fa scattare l’allarme

Autunno, ritorna il rischio meningite
Dall’Università di Pisa arriva la notizia di una ragazza in coma a causa della meningite. La studentessa di 22 anni è ricoverata presso l’ospedale di Massa per la forma meningococcica della patologia.
La Asl di Pisa ha allertato tutti gli studenti che potrebbero essere entrati in contatto con la ragazza a mettersi in contatto con le autorità sanitarie locali per un’eventuale profilassi, nel caso in cui fosse necessaria a seguito di una visita medica. I medici ricordano che l’incubazione ... (Continua)

24/10/2010 Cause e rimedi per vincere l'insonnia

Notti insonni
In costante aumento il numero di persone che soffre d’insonnia o di disturbi legati al sonno. Nella maggior parte dei casi gli insonni sanno riconoscere la causa del loro disturbo: problemi affettivi, ansie, stress lavorativi.
È bene occuparsi della propria insonnia se essa diventa cronica, ossia quando per oltre un mese si dorme in modo insufficiente o insoddisfacente. Per capire meglio il meccanismo del sonno bisogna sapere che tutti abbiamo una specie di orologio biologico il quale ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370| 371| 372| 373| 374| 375| 376| 377| 378| 379| 380| 381| 382| 383| 384| 385| 386| 387| 388| 389| 390| 391| 392| 393| 394| 395| 396| 397| 398| 399| 400| 401| 402| 403| 404| 405| 406| 407| 408| 409| 410| 411| 412| 413| 414| 415| 416| 417| 418| 419| 420| 421| 422| 423| 424| 425| 426| 427| 428| 429| 430| 431| 432| 433| 434| 435| 436| 437| 438| 439| 440| 441| 442| 443| 444| 445| 446| 447| 448| 449| 450| 451| 452| 453| 454| 455| 456| 457| 458| 459| 460| 461| 462| 463| 464| 465| 466| 467| 468| 469| 470| 471| 472| 473| 474| 475| 476| 477| 478| 479| 480| 481| 482| 483| 484| 485| 486| 487| 488| 489| 490| 491| 492| 493| 494| 495| 496| 497| 498| 499| 500| 501| 502| 503| 504| 505| 506| 507| 508| 509| 510| 511| 512| 513| 514| 515| 516| 517| 518| 519| 520| 521| 522| 523| 524| 525| 526| 527| 528| 529| 530| 531| 532| 533| 534| 535| 536| 537| 538| 539| 540| 541| 542| 543| 544| 545| 546| 547| 548| 549| 550| 551| 552| 553| 554| 555| 556| 557| 558| 559| 560| 561| 562| 563| 564| 565| 566| 567| 568| 569| 570| 571| 572| 573| 574| 575| 576| 577| 578| 579| 580| 581| 582| 583| 584| 585| 586| 587| 588| 589| 590| 591| 592| 593| 594| 595| 596| 597| 598| 599| 600| 601| 602| 603| 604| 605| 606| 607| 608| 609| 610| 611| 612| 613| 614| 615| 616| 617| 618| 619| 620| 621| 622| 623| 624| 625| 626| 627| 628| 629| 630| 631| 632| 633| 634| 635| 636| 637| 638| 639| 640| 641| 642| 643| 644| 645| 646| 647| 648| 649| 650| 651| 652| 653| 654

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale