Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 107

Risultati da 11 a 20 DI 107

12/11/2015 10:28:46 Efficace nella cura dell'insufficienza cardiaca

Algisyl, l'idrogel che ripara il cuore
Sono stati presentati i risultati degli studi clinici randomizzati su Algisyl, un idrogel concepito per la cura dell'insufficienza cardiaca. La LoneStar Heart Inc., l'azienda che lo produce, ha mostrato alla stampa gli esiti del follow-up a un anno dello studio AUGMENT-HF, studio clinico multicentrico, randomizzato e internazionale che punta a valutare la sicurezza e l'efficacia dell'Algisyl.
Classificato come dispositivo medico, Algisyl è un nuovo idrogel che viene impiantato in aree ... (Continua)

08/10/2015 14:51:00 Studio svela il coinvolgimento di 4 nuovi geni
Nuova scoperta sulla Sindrome di Brugada
Uno studio italiano ha evidenziato l'influenza di 4 nuovi geni nei meccanismi di insorgenza della Sindrome di Brugada.
La Sindrome di Brugada è una patologia cardiaca spesso asintomatica che si manifesta con aritmie improvvise e talvolta mortali in pazienti senza evidenti alterazioni cardiache. Fino ad oggi si conoscono 22 geni associati alla malattia, tuttavia solo nel 30% dei casi si identifica la mutazione causativa.
Lo studio, frutto della collaborazione tra l’IRCCS Ospedale San ... (Continua)
25/09/2015 15:17:00 I dubbi di uno degli scopritori della malattia

Sindrome di Brugada, davvero si può guarire?
Dalla sindrome di Brugada si può guarire. Lo sostiene uno studio realizzato dal medico che ha dato il nome alla sindrome, Josep Brugada (insieme al fratello Pedro), e dall'italiano Carlo Pappone.
I due team hanno pubblicato su Circulation gli esiti del loro lavoro, che ha portato alla messa a punto di una tecnica che consente di eliminare la patologia.
La sindrome di Brugada è una grave malattia genetica che può portare a morte improvvisa. La condizione è responsabile di circa il 15-20 ... (Continua)

20/07/2015 14:59:00 Anche una singola dose può essere fatale

Ecstasy, una roulette russa
Come ogni estate, quest’anno particolarmente torrida, i ragazzi vanno in vacanza per godersi il meritato riposo e divertirsi con spensieratezza, lasciandosi dietro tutti i problemi quotidiani. Purtroppo in alcuni casi una piacevole e rilassante serata trascorsa in discoteca può trasformarsi in tragedia.
La compagnia sbagliata, la trasgressione dalla vita quotidiana, la superficialità nella decisione di assumere una pastiglia per “sballarsi”, e spesso la mancanza di informazione portano a ... (Continua)

17/07/2015 09:55:00 Cose da non fare per migliorare le diagnosi e ridurre i costi

Le pratiche da evitare in endocrinologia
Nell’ambito dell’iniziativa “fare di più non significa fare meglio” di Slow Medicine è stata stilata una lista di procedure da evitare in campo endocrinologico. A prepararla sono stati gli esperti dell’Associazione medici endocrinologi.
Rinaldo Guglielmi, presidente dell’associazione, spiega: “il primo progetto che ci ha visto impegnati è quello relativo al fenomeno, sempre più diffuso e sentito, del sovrautilizzo di esami diagnostici e di trattamenti. Confortati dai risultati di studi e ... (Continua)

19/06/2015 10:21:00 Chi ne soffre mostra un pericolo maggiore
Bpco, fattore di rischio per la morte cardiaca improvvisa
Se si soffre di broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), il rischio di morte cardiaca improvvisa (Scd) aumenta. Lo dice uno studio realizzato dall'Ospedale universitario di Gent, in Belgio, su un gruppo di 15mila soggetti con più di 45 anni.
Lo studio, firmato da Bugie Lahousse e pubblicato sullo European Heart Journal, ha evidenziato un aumento del 34 per cento del rischio di morte cardiaca improvvisa nei soggetti affetti da Bpco. Il rischio addirittura raddoppia dopo 5 anni dalla ... (Continua)
11/03/2015 16:03:38 La tachicardia ventricolare da stress risponde bene alla terapia genica

La terapia genica cura il cuore matto
Un team di ricercatori della Fondazione Maugeri di Pavia propone la terapia genica per risolvere i problemi derivanti dalla tachicardia ventricolare da stress (Cpvt). Gli scienziati hanno realizzato uno studio grazie ai finanziamenti di Telethon che ha ottenuto buoni risultati su modello murino.
Silvia Priori, cardiologa dell'Università di Pavia, spiega al Corriere della Sera: “la Cpvt nella sua forma più grave, in cui entrambe le copie del gene per la proteina calsequestrina sono mutate, si ... (Continua)

11/03/2015 11:22:00 Svolta nella diagnosi delle malattie cardiache
Una Tac rivoluzionaria
Pochissime radiazioni e istantanea delle condizioni del cuore grazie a un solo battito. È ciò che promette la nuova Revolution CT, un dispositivo innovativo presente in soli 10 centri al mondo, fra cui ora il Centro Cardiologico Monzino di Milano.
La Tac – o tomografia assiale computerizzata – ha rivoluzionato la medicina diagnostica alla fine degli anni 70 grazie alla riproduzione dei diversi strati che compongono il corpo. La scansione consente di ottenere una rappresentazione in tre ... (Continua)
23/02/2015 16:47:00 Il binge drinking aumenta il pericolo di aritmie

L'alcol fa male al cuore dei giovani
Bere troppo alcol espone i ragazzi a un rischio aumentato di aritmie cardiache. L'allarme è lanciato dai cardiologi riuniti in un meeting internazionale sulla fibrillazione atriale e sull'infarto che ha avuto luogo a Bologna.
Il rischio di aritmia aumenterebbe fino a 8 volte con l'abuso di vino, cocktail e superalcolici. Secondo i medici “molti incidenti del sabato sera sarebbero causati proprio dagli effetti cardiaci del troppo alcol, perché le aritmie possono provocare svenimenti ... (Continua)

12/02/2015 15:20:36 Arruolamento dei primi pazienti per lo studio clinico Vanguard
La neurostimolazione per lo scompenso cardiaco
Sono stati arruolati i primi pazienti nell'ambito dello studio clinico Vanguard, che intende verificare l'efficacia del sistema di neurostimolazione EquiliaTM nei pazienti affetti da scompenso cardiaco.
Il sistema – prodotto da Sorin - ha lo scopo di trattare lo scompenso cardiaco tramite la stimolazione del nervo vago. È stato dimostrato che lo scompenso cardiaco si associa a uno squilibrio del sistema nervoso autonomo che controlla l’attività cardiaca. Questo squilibrio – una riduzione ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale