Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 107

Risultati da 91 a 100 DI 107

15/03/2007 

Insonnia e sue conseguenze
Insonnia: causa una peggiore qualita’ di vita, dei rapporti personali e delle attività lavorative
Il 44% di coloro che si recano dal medico di famiglia soffre di insonnia con deficit diurno, un rischio che in alcune situazioni può anche aumentare in misura notevole. Per esempio, se si è giovani e senza lavoro, la probabilità di soffrirne addirittura raddoppia: infatti, soffrono maggiormente di insonnia i 30enni disoccupati e la prevalenza del disturbo è maggiore nelle donne. È ... (Continua)

14/07/2006 
Rischio ictus per gli ipertesi
L’ictus cerebrale ischemico colpisce in modo apparentemente inaspettato, mentre invece è possibile prevenirlo con diagnosi e terapie mediche a disposizione, la cui importanza deve essere maggiormente conosciuta sia dai medici sia dai pazienti.
Una delle cause scatenanti, spesso sottovalutata e non adeguatamente trattata, è l’ipertensione. È quanto emerge da uno studio, pubblicato sul Journal of Neurological Sciences, che ha coinvolto 22 ospedali in 7 paesi europei: Italia, Francia, ... (Continua)
24/04/2006 
Sportivi della domenica, attenzione ai rischi
Si chiama sindrome di Highlander, o dell’immortalità, dal titolo di film che narrava le gesta di un immortale. E’ una malattia caratterizzata da una spiccata competizione, autostima e sensazione di benessere.
Colpisce più facilmente gli atleti che continuano l’attività dopo l’agonismo giovanile, o che, interrotta l’attività sportiva, la riprendono in età avanzata, oppure sedentari che pretendono di diventare atleti in età matura o avanzata.
In pratica i cosiddetti atleti ‘master’ over ... (Continua)
16/02/2006 
Identificare i geni malati che insidiano il cuore
Sono ad oggi 50 i geni identificati come colpevoli di disfunzioni cardiache. Ed ogni gene può avere un numero imprecisato di difetti. Ed ogni famiglia di geni racchiude in se il suo errore privato.
Non si tratta di pura meccanica delle valvole cardiache, né di fumo, né ipertensione o di controllare semplicemente il colesterolo. “Nel perfetto meccanismo del cuore costituito da contrazioni ritmiche in successione, – afferma la Professoressa Eloisa Arbustini direttrice del Centro per le ... (Continua)
22/11/2005 
Cellule staminali prelevate dal cuore umano
Un gruppo di ricercatori del dipartimento di medicina e patologia sperimentale dell'Università 'La Sapienza' di Roma sta lavorando con l'obiettivo di riparare i danni nel cuore colpito da infarti. E la tecnica, almeno nei topi, sembra funzionare. Le cellule isolate dal cuore umano, infatti, sono in grado di moltiplicarsi trasformandosi in cardiosfere, ovvero strutture multicellulari che hanno le proprietà del tessuto cardiaco. E - trapiantate in topi infartuati in laboratorio - si sono ... (Continua)
04/10/2004 
Scoperta nuova malattia genetica ereditaria
Individuata la sindrome di Timothy: troppo calcio fa male al cuore e provoca aritmie fatali Da oggi l’elenco delle malattie genetiche ereditarie è più lungo: si chiama sindrome di Timothy ed è all’origine di vari disturbi tra cui aritmia cardiaca fatale, malformazione delle mani e dei piedi chiamata sindattilia, deficit delle difese immunitarie e ridotti livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia). A commentare la notizia è il sito internet di Telethon,Telethon.it.
La storia è ... (Continua)
27/05/2004 
Smog: inutile usare mascherine o stare a casa
E’ stata intrapresa da parte del Dipartimento di Medicina Ambientale e Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Padova, in collaborazione con la e con l’ARPAV, una ricerca sui possibili effetti sulla salute dell’ inquinamento da polveri sottili nel Comune di Padova.
Tali particelle rappresentano un’importante componente dell'inquinamento urbano, al quale contribuisce anche il traffico veicolare. Numerosi studi, effettuati in moltissime parti del mondo, hanno individuato ... (Continua)
04/03/2004 
Carenza di magnesio può causare stanchezza e nervosismo
Spesso quando si è stanchi, nervosi, ansiosi, irascibili, agitati, confusi, si dà la colpa alla vita stressante, al cambio di stagione. Pochi però si chiedono cosa hanno mangiato a pranzo. L’alimentazione sbagliata potrebbe essere la causa di alcuni o tutti questi sintomi, in particolare se povera di magnesio.
Il magnesio è indispensabile per il metabolismo del corpo umano ed è importante per il mantenimento del potenziale elettrico delle cellule nervose e muscolari. Nei soggetti ... (Continua)
27/01/2004 

Pericoloso lo sport subito dopo l’influenza
E’ pericoloso riprendere l'attività fisica intensa immediatamente dopo un raffreddore o un'influenza, soprattutto dopo mesi di inattività fisica. Secondo il Presidente del 16° Congresso Internazionale delle Aritmie Cardiache in corso a Marilleva Francesco Furlanello è meglio attendere almeno una settimana dalla guarigione. Questo perché alcuni virus, fra cui quelli di influenza e raffreddore, possono provocare la miocardite, un’infiammazione del muscolo cardiaco responsabile del 30% dei casi di ... (Continua)

25/06/2003 
Nuovo studio sull'insufficienza cardiaca
Parte lo studio internazionale per valutare l'efficacia delle statine nell’insufficienza cardiaca.

Lo studio Corona rappresenta un’ulteriore sfida per rosuvastatina, la nuova statina di AstraZeneca.

AstraZeneca annuncia oggi che ad agosto avrà inizio lo studio CORONA, lo studio internazionale per stabilire l’impatto del trattamento con rosuvastatina sull’insufficienza cardiaca, una malattia che colpisce quattro milioni di persone in Europa.1 Lo studio CORONA, parte del ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale