Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 292

Risultati da 161 a 170 DI 292

09/11/2010 13:18:46 Primo intervento in Italia, primato alle Scotte di Siena
Trapianto di midollo osseo cura grave malattia genetica
Il trapianto di midollo osseo per curare una grave malattia genetica, ora è possibile.
Il traguardo è stato raggiunto in Italia prima che nel resto d'Europa.
Il merito va al Centro Trapianti e Terapia Cellulare del policlinico universitario delle Scotte di Siena, diretto dal dottor Giuseppe Marotta, alla Neurologia Malattie Neurometaboliche, diretta dal professor Antonio Federico, e alla sezione di Malattie Neurologiche Rare, diretta dalla professoressa Maria Teresa Dotti. La terribile ... (Continua)
21/10/2010 Facili esercizi e tecnica percutanea nei casi più delicati

Fascite plantare, come intervenire
Finora erano soprattutto gli sportivi a soffrirne: corridori di fondo, giocatori di basket, calciatori e pallavolisti abituati a sollecitare gli arti inferiori. Difetti anatomici (piedi piatti o cavi) e la moda dettata da tacchi alti, ballerine e infradito, però, sembrano contribuire a diffondere sempre di più il disturbo anche a categorie “insospettabili”. Stiamo parlando della fascite plantare, un'infiammazione delle fibre (entesite) della pianta del piede, che può rendere dolorose anche le ... (Continua)

08/10/2010 Nuovi dati provano la correlazione tra le due patologie

Infiammazione e aumento di peso, un nesso
Stress, alimentazione sregolata e ridotta attività fisica, queste le cause fino ad ora più note di sovrappeso e obesità. Generate, di fatto, da stili di vita non corretti che, nel lungo periodo, risultano estremamente dannosi per la nostra salute. Oggi, però, la ricerca scientifica ha dimostrato che sovrappeso e obesità possono essere indotti da un altro fattore di rischio, non ancora preso in considerazione: l’infiammazione.
A fare luce sull’argomento, in occasione dell’Obesity Day 2010, ... (Continua)

06/10/2010 11:15:14 L'aggiunta di rituxan alla chemioterapia aumenta i livelli di sopravvivenza

Leucemia, possibile un nuovo modello di cura
Un team di ricercatori europei ha scoperto che aggiungendo l'anticorpo monoclonale Rituxan al trattamento chemioterapico standard per i malati di leucemia linfocitica cronica (chronic lymphocytic leukemia o CCL) si potrebbe aumentare il loro tasso di sopravvivenza di tre anni dal 45 al 65%.
Gli scienziati sperano che queste scoperte aiuteranno a rivoluzionare le cure standard per questi malati, anche se non è ancora stata trovata una cura definitiva. La ricerca è stata recentemente ... (Continua)

11/06/2010 Il gene PTPN2, se assente o danneggiato, facilita la proliferazione tumorale
Leucemia, un gene mancante la favorisce
Un team di scienziati europei ha scoperto nel gene PTPN2 un possibile fattore di sviluppo per la leucemia linfoblastica acuta (LLA). Quando PTPN2 (proteina tirosina fosfatase non-ricettore tipo 2), che mostra un effetto repressivo sul cancro, ha un malfunzionamento o si perde del tutto le cellule tumorali hanno la possibilità di crescere più velocemente.
I risultati dello studio che fa parte del progetto di ricerca Moltall (Molecularly targeted therapy for T cell acute lymphoblastic ... (Continua)
07/06/2010 10:41:54 Nuovo farmaco si rivela efficace stimolando la risposta immunitaria

La via immunitaria per sconfiggere il melanoma
Da trent'anni ormai non si registravano passi in avanti nella cura del melanoma avanzato. La buona notizia arriva dall'Asco, il congresso degli oncologi americani organizzato a Chicago. La novità è rappresentata da un farmaco denominato ipilimumab, un anticorpo monoclonale che non colpisce il tumore, ma agisce riattivando il sistema immunitario.
L'efficacia di ipilimumab è testimoniata dal fatto che il farmaco riesce a produrre effetti su quei tumori che non rispondono più alle cure ... (Continua)

18/05/2010 Lo stop alle vaccinazioni contro il vaiolo avrebbe agevolato l'infezione da Hiv

Virus Hiv favorito dalla sconfitta del vaiolo
Una vittoria della scienza potrebbe aver costituito la base d'appoggio per la diffusione del virus Hiv. È quanto emerge da una ricerca in corso di pubblicazione sulla rivista BMC Immunology. La tesi proposta da un gruppo di ricercatori riguarda la possibilità che l'interruzione della vaccinazione per il vaiolo abbia di fatto aiutato il virus Hiv a diffondersi con maggior rapidità.
Il vaiolo si studia ormai solo sui libri, in quanto l'ultimo caso conosciuto al mondo risale al 1977, in ... (Continua)

22/04/2010 Gli sbiancanti fai da te danneggiano lo smalto dei denti

Bianco è bello, ma fa male
Un sorriso bianchissimo e abbagliante è il desiderio di tutti e, nella mentalità odierna, è visto come sinonimo di bellezza e cura della propria persona, nonchè come strumento di seduzione.
Per avere denti bianchissimi sono in commercio diverse strisce, gel e prodotti vari sbiancanti che, applicati sui denti, sono in grado di schiarirne notevolmente la colorazione.
Tuttavia bisogna fare molta attenzione ad usare questi sistemi sbiancanti. Un nuovo studio li ha messi sotto accusa, ... (Continua)

29/03/2010 Ricercatori italiani svelano il ruolo della proteina HMGB1
Scoperta una molecola che fa insorgere le crisi epilettiche
Una proteina gioca un ruolo importante nei meccanismi che danno luogo all'epilessia. Lo hanno scoperto ricercatori dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dell’Università Vita-Salute San Raffaele Milano.
Un nuovo meccanismo proinfiammatorio che contribuisce in modo determinante alla comparsa e ricorrenza delle crisi epilettiche: questa l’importante scoperta che riunisce due filoni di ricerca, iniziati nel 1999 nel Laboratorio di Neurologia Sperimentale guidato dalla ... (Continua)
11/12/2009 Scoperta italiana traccia la via per nuovi approcci alla malattia
Un nuovo gene per capire la Neutropenia
Uno studio condotto alle dott.sse Ludovica Volpi e Gaia Roversi e coordinata dalla prof.ssa Lidia Larizza dell’Università di Milano in collaborazione con il Nijmegen Medical Center in Olanda, ha permesso l’identificazione di un nuovo gene, il C16orf57, la cui mutazione è all’origine della Sindrome “Poichiloderma con Neutropenia”.
Benché questa malattia genetica sia molto rara, la scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista “American Journal of Human Genetics”, apre la via allo studio ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale