Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 292

Risultati da 21 a 30 DI 292

19/11/2015 10:00:00 Indagato il ruolo chiave del sistema immunitario

Nuovi studi sul tumore del seno
Nel tumore al seno il sistema immunitario può contribuire a identificare le pazienti che possono trarre maggior beneficio dai trattamenti disponibili e a definire le pazienti ad alto e basso rischio di una recidiva, offrendo la possibilità di impiegare nuove terapie immunoterapiche.
Questo è quanto emerge da due importanti studi pubblicati sulle riviste scientifiche Annals of Oncology e Clinical Cancer Research, condotti dai ricercatori del Dipartimento di Oncologia Medica dell’IRCCS ... (Continua)

16/11/2015 12:19:00 L’indicazione di azacitidina si estende ai pazienti più anziani

Vidaza per la leucemia mieloide acuta
È stato approvato l'utilizzo di Vidaza per il trattamento della leucemia mieloide acuta (LMA) nei pazienti più anziani. Lo ha comunicato la casa produttrice Celgene, annunciando che il trattamento è ora indicato anche per quei pazienti di età uguale o superiore a 65 anni non eleggibili al trapianto di cellule staminali emopoietiche (HSCT).
L’autorizzazione all’immissione in commercio per Vidaza (azacitidina per iniezione) è stata aggiornata per includere questa nuova indicazione nella LMA ... (Continua)

09/11/2015 17:23:19 Efficacia maggiore sulle recidive
Sarcoma, chemio e radio prima dell'intervento
Prima di intervenire chirurgicamente sui sarcomi dei tessuti molli è preferibile applicare un programma di chemio e radioterapia integrata. L'efficacia sulle recidive, infatti, sarà maggiore.
Lo dice uno studio realizzato da Alessandro Gronchi dell'Istituto nazionale dei tumori di Milano in collaborazione con un team italo-spagnolo. Lo studio, pubblicato sul Journal of Clinical Oncology, dimostra che la somministrazione pre-operatoria di tre cicli di chemioterapia, anche in combinazione con ... (Continua)
27/10/2015 12:15:00 Ma i dermatologi lanciano l'allarme sulla sua pericolosità

Scoperte due molecole che fanno crescere i capelli
La calvizie si può sconfiggere. Un team di ricercatori della Columbia University di New York ha scoperto l'efficacia di due molecole in grado di risvegliare i follicoli piliferi inattivi e di stimolare, in tal modo, la crescita dei capelli.
Lo studio, pubblicato su Science Advances, si fonda sull'utilizzo degli inibitori delle Janus chinasi, impiegati di norma per il trattamento dell'artrite reumatoide e di alcune malattie del sangue. Secondo gli scienziati statunitensi, gli inibitori ... (Continua)

14/10/2015 16:46:51 Tutto deriva da un processo di interpretazione del mondo circostante

Come nascono le allucinazioni
A far nascere le allucinazioni sarebbe un meccanismo di interpretazione del mondo circostante basato sulle conoscenze accumulate più che sulle informazioni visive percepite in quel momento.
A sostenerlo è uno studio delle Università di Cambridge e Cardiff pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences. Gli scienziati inglesi hanno mostrato alcune immagini composte da chiazze nere e bianche a soggetti sani e ad altri che manifestavano i primi segni di una psicosi.
A causa ... (Continua)

07/10/2015 09:30:00 IL1RAP associato a un maggior accumulo di beta amiloide
Il gene che scatena l'Alzheimer
C'è un gene legato a più alti tassi di accumulo di proteina beta amiloide e quindi all'insorgenza dell'Alzheimer. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università dell'Indiana che hanno pubblicato sulla rivista Brain i dettagli del loro studio.
I ricercatori hanno decodificato l'intero genoma di 500 pazienti, misurando anche l'estensione delle placche nel loro cervello con un intervallo di due anni.
Hanno poi incrociato i dati scoprendo che il gene IL1RAP è associato a una maggiore ... (Continua)
31/07/2015 14:32:38 Studio mette a punto un database di modelli di espressione genica

Profili genetici per predire il cancro
Cancro ed espressione genica sono sempre più correlati. Uno studio della Stanford University pubblicato su Nature Medicine è giunto alla realizzazione di un vasto database che integra i modelli di espressione genica di 39 tipi di cancro con le caratteristiche di sopravvivenza di quasi 18mila pazienti.
Ash Alizadeh, coordinatore della sperimentazione, spiega: “abbiamo individuato con buona approssimazione le correlazioni tra modelli genetici e sopravvivenza scarsa o buona”. Fra le altre cose, ... (Continua)

29/07/2015 12:20:00 CR9114 è il superanticorpo allo studio

Influenza, vaccino universale più vicino
Ogni anno, l’influenza stagionale colpisce circa il 10% dei cittadini europei, causando centinaia di migliaia di ricoveri in ospedale in tutto il continente. Anche se esistono i vaccini, la natura altamente variabile del virus dell’influenza fa si che i gruppi più vulnerabili, come bambini e anziani, debbano vaccinarsi ogni anno.
Poiché questi vaccini si basano sulle previsioni dell’evoluzione dei ceppi virali, spesso i vaccini non corrispondono al virus – il che spiega perché lo sviluppo ... (Continua)

28/07/2015 09:50:00 Ricerca italiana compie un passo in avanti nella comprensione della malattia
Scoperta nuova causa di danno cerebrale nell’Alzheimer
Svelata una nuova causa implicata nel danno cerebrale e nel deficit cognitivo nella malattia di Alzheimer. Il lavoro intitolato “I neutrofili promuovono la patologia in corso di malattia di Alzheimer e il declino cognitivo attraverso l'integrina LFA-1" è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista statunitense Nature Medicine, punto di riferimento internazionale sia per ricercatori di base che per medici specialisti.
La scoperta scientifica dell'ateneo scaligero fornisce dunque un contributo ... (Continua)
24/07/2015 16:05:11 A volte presente anche con cariotipo fetale nella norma

Aneuploidia associata a cancro materno
Capita che le aneuploidie, le anomalie cromosomiche del feto, si associno a un cariotipo nella norma. Uno studio pubblicato su Jama rivela che in questi casi si può essere di fronte alla presenza di un cancro materno.
La coautrice dell’articolo Diana Bianchi del Tufts Medical Center di Boston spiega: “scoprire il rapporto tra aneuploidia, ossia un numero anomalo di cromosomi, al test prenatale non invasivo (Nipt) e neoplasie materne occulte può aiutare a capire le ragioni di un Nipt ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale