Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 292

Risultati da 81 a 90 DI 292

22/01/2014 12:25:00 Cos’è, come funziona e cosa è possibile fare con la luce pulsata

I vantaggi della depilazione con luce pulsata
La luce pulsata, tecnologia che deriva dal laser, basa la propria efficacia sulla conversione della luce in energia termica che consente attraverso la determinazione della lunghezza d’onda in modo da andare ad agire su peli superflui, discromie, lesioni capillari e rughe, denaturandoli.
Sostanzialmente, la luce pulsata è costituita da un accumulatore energetico e una speciale lampada allo xeno e di un'apposita ottica, in grado di generare un fascio di luce molto intenso che illumina ... (Continua)

21/01/2014 11:15:52 La possibile causa della malattia potrebbe essere legata ai neutrofili
Globuli bianchi coinvolti nell'arterite a cellule giganti
I neutrofili sarebbero associati all'insorgenza dell'arterite a cellule giganti (Acg), la forma di vasculite più comune fra gli adulti che provoca una grave infiammazione dei vasi sanguigni. L'Acg, chiamata anche arterite temprale, è trattata con alte dosi di steroidi per sei mesi.
Uno studio firmato da ricercatori della Queen Mary University of London e pubblicato su Circulation Research ha mostrato come i neutrofili vengano alterati in maniera grave dalla condizione, tanto da far rischiare ... (Continua)
13/01/2014 11:22:30 Nuova ricerca trova un nesso fra aterosclerosi e reazione autoimmune

Aterosclerosi legata alle malattie autoimmuni
Livelli troppo alti di colesterolo possono portare all'aterosclerosi, aumentando di conseguenza la probabilità di attacchi cardiaci e ictus, ma indirettamente favoriscono anche l'insorgere di malattie autoimmuni.
I ricercatori americani della University of Texas Health Science Center di Houston hanno infatti trovato un nesso fra l'aterosclerosi e la risposta autoimmune che l'organismo attiva in determinati momenti.
Secondo gli scienziati americani, infatti, una molecola che provoca ... (Continua)

09/01/2014 14:24:53 Nuova tecnica per evitare la diffusione del tumore
Le nanoparticelle che imprigionano il cancro
Un team americano ha messo a punto delle nanoparticelle in grado di aderire alle cellule tumorali distruggendole ed evitare così la diffusione del cancro. Il risultato è frutto del lavoro di un gruppo di ricerca della Cornell University che ha pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas) gli esiti della sperimentazione.
Il coordinatore della ricerca Michael King spiega: “circa il 90% delle morti per cancro è legato alle metastasi". Risulta quindi fondamentale riuscire ... (Continua)
30/12/2013 09:38:28 Come evitare gli orrori in fatto di look

La sindrome di San Silvestro
Eterna indecisione su cosa fare, dove andare e soprattutto cosa indossare. È quella che gli esperti definiscono la “Sindrome di San Silvestro”, che colpisce l’82% degli italiani e può portarli a compiere vere e proprie gaffe soprattutto sull’abbigliamento.
Le sviste più frequenti? I famigerati calzini bianchi (81%), i gioielli eccessivamente appariscenti (70%) e il trucco smisurato e fuori luogo (64%). Le regole dettate per preparare al meglio il look di fine anno sono ben precise: colori ... (Continua)

18/12/2013 12:27:33 Per il rischio cardiovascolare fondamentale non solo il volume
Aterosclerosi coronarica, meno rischi con placche più dense
Nell'analisi della gravità di una malattia coronarica va preso in considerazione non solo il volume dei depositi di calcio nelle arterie del cuore, ma anche la loro densità. La densità delle placche risulta infatti inversamente associata al rischio cardiovascolare.
A dirlo è Michael Criqui, ricercatore presso l'Università della California a San Diego, che ha verificato il nesso esistente fra volume e densità dei depositi di calcio (Cac) ed eventi cardiovascolari.
Lo studio è stato ... (Continua)
25/09/2013 Una farmaco per la psoriasi risulta utile in caso di diabete
Alefacept per il diabete di tipo 1
Per il trattamento del diabete di tipo1 potrebbe essere utilizzato Alefacept, un farmaco già in uso per la psoriasi. A dirlo è uno studio della Indiana University e del Riley Hospital for Children di Indianapolis, i cui ricercatori hanno studiato l’effetto del medicinale su questa forma di diabete.
Il diabete di tipo 1 è una patologia auto-immune. L’organismo aggredisce per errore le cellule pancreatiche che producono insulina determinando un deficit dell’ormone e il conseguente aumento del ... (Continua)
10/09/2013 Il ruolo del fattore di trascrizione PAX5

Una ragione genetica dietro la leucemia infantile
Un gruppo di ricercatori americani ha scoperto per la prima volta l'esistenza di una motivazione genetica dietro il rischio di insorgenza della leucemia linfoblastica infantile acuta. Gli scienziati dell'Università di Washington hanno pubblicato sulla rivista Nature Genetics i risultati di una sperimentazione che ha messo in luce un link genetico specifico per questo tipo di malattia.
Si tratta di un'alterazione localizzata nel gene PAX5, fondamentale nello sviluppo di alcune neoplasie che ... (Continua)

21/08/2013 Come conservare il colorito estivo

Finite le vacanze, i consigli per mantenere l'abbronzatura
E' ormai tempo di rientro per la maggior parte e anche i vacanzieri più incalliti devono rassegnarsi a fare rientro nelle caotiche città e nella vita di tutti i giorni. Ma quello che ci preoccupa più di ogni altra cosa è il mantenimento della tanto amata abbronzatura. Ottenuta con tanti sforzi e dopo ore e ore di esposizione solare, viviamo nel terrore di tornare subito 'bianchicci'. A tal proposito però gli esperti ci vengono incontro con alcuni consigli da tenere da conto per un più duraturo ... (Continua)

31/07/2013 10:30:07 Vasto studio conferma l’associazione fra le due patologie

I calcoli renali aumentano il rischio d’infarto
I calcoli renali sembrano aumentare il rischio di malattia coronarica e quindi di infarto. A dimostrarlo uno studio pubblicato nei giorni scorsi su Lancet, che ha coinvolto per vent’anni più di 242 mila persone sane, uomini e donne, tra i 25 e i 75. Quasi 20 mila hanno sviluppato nel corso degli anni calcoli renali e quasi 17 mila di loro sono andati incontro ad un infarto del miocardio, dimostrando quindi che il rischio di infarto in chi ha calcoli al rene aumenta di più del 50%, soprattutto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale