Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 485

Risultati da 131 a 140 DI 485

01/10/2014 15:20:00 Lista incentrata sui dispositivi impiantabili

Le pratiche da evitare nei disturbi del ritmo cardiaco
Anche la Hearth Rhythm Society partecipa al progetto Choosing Wisely elaborando una lista di cinque pratiche da evitare nell'ambito dei disturbi del ritmo cardiaco e dei dispositivi impiantabili.

1) Non vanno impiantati pacemaker per una bradicardia sinusale asintomatica senza altre indicazioni per la stimolazione. Non ci sono evidenze che sorreggano la pratica, mentre sono noti i rischi e i costi.
2) Evitare l'impianto di ... (Continua)

27/09/2014 14:03:49 Creato sistema per il monitoraggio dei principali parametri mentre si cammina

Le mattonelle amiche della salute
I semplici spostamenti che si effettuano ogni giorno fra le mura domestiche potrebbero svelare con maggior precisione le proprie condizioni di salute. L’idea di sfruttare le informazioni provenienti dai nostri piedi è venuta a un’azienda americana, la Tactonic Technologies, che ha messo a punto una sorta di reticolato formato da tante mattonelle hi-tech in grado di misurare tanti parametri diversi di chi le calpesta, dalla pressione arteriosa alla frequenza cardiaca, dalla salute delle ... (Continua)

17/09/2014 15:52:00 L’ablazione transcatetere con radiofrequenza riduce il rischio di morte

Fibrillazione atriale, morte meno probabile con l’ablazione
I pazienti affetti da fibrillazione atriale che vengono sottoposti ad ablazione transcatetere con radiofrequenza mostrano un rischio notevolmente inferiore di morire a causa di infarto o di scompenso cardiaco.
Sono le conclusioni di uno studio pubblicato su Heart Rhythm da un team di ricerca del Frankel Cardiovascular Center dell’Università del Michigan guidato da Hamid Ghanbari, che spiega: “oltre 4 milioni di persone hanno la fibrillazione atriale, un disturbo del ritmo cardiaco legata ... (Continua)

16/09/2014 15:59:00 Pressione alta determinata soprattutto dal consumo di zucchero

Zucchero peggio del sale per gli ipertesi
Non è il sale il vero nemico degli ipertesi, ma lo zucchero. A dirlo è una nuova ricerca condotta dagli scienziati del Saint Luke’s Mid America Heart Institute di Kansas City e pubblicata sull’American Journal of Cardiology.
Assunto in grandi quantità lo zucchero può influenzare l’attività dell’ipotalamo, provocando così un aumento del battito cardiaco e della pressione sanguigna. Da eliminare assolutamente dalla dieta quotidiana sono le bevande zuccherate gassate, responsabili di veri e ... (Continua)

15/09/2014 15:14:00 Lesioni al fegato sempre più frequenti a causa di un uso sbagliato

Le erbe che fanno male al fegato
Uno studio appena pubblicato su Hepatology da un team di ricercatori dell’Einstein Medical Center di Philadelphia ha segnalato la costante crescita dei casi di intossicazione e danni epatici indotti da un uso sconsiderato di integratori.
Negli ultimi 10 anni il fenomeno è diventato davvero rilevante, colpendo in particolare gli appassionati di body building che vogliono aumentare la muscolatura in tempi brevi e le donne di mezza età che cercano nuovi metodi per perdere peso, finendo per ... (Continua)

12/09/2014 10:42:00 Frutta secca alla base di una dieta sana ed equilibrata

I pistacchi fanno bene al cuore
Una dieta equilibrata e integrata con il consumo di pistacchi aiuta a mantenere sano il cuore, anche nei soggetti diabetici. A dirlo è l'ultimo studio della Pennsylvania State University pubblicato sulla rivista dell'American Heart Association e promosso da American Pistachio Growers, l'associazione dei coltivatori di pistacchio americani.
''La ricchezza in fibre dei pistacchi, unita alla composizione salutare in acidi grassi e alla presenza consistente di antiossidanti, apre prospettive ... (Continua)

30/07/2014 11:52:00 Il farmaco antidolorifico associato a un aumento del rischio nelle donne

Rischio di ictus e infarto legato al naprossene
Nelle donne in post-menopausa l'utilizzo dell'antidolorifico naprossene è associato a un aumento del rischio di ictus e di infarto. Lo segnala uno studio apparso su Circulation e firmato da ricercatori dell'Università della Florida.
Anthony Bavry, uno degli autori, spiega: "era già noto che gli anti-infiammatori non steroidei (Fans) inibitori selettivi dell’enzima COX-2 incrementano le probabilità di eventi acuti cardiovascolari, ma dai nostri dati emerge il medesimo rischio anche per i Fans ... (Continua)

30/07/2014 11:07:11 5 procedure da non effettuare di routine
Le pratiche da evitare in diagnostica cardiologica
La campagna Choosing Wisely per la riduzione delle procedure mediche e l'ospedalizzazione e il contenimento dei costi sanitari ha coinvolto anche la diagnostica cardiologica.
L'American Society of Echocardiography ha stilato una lista di 5 pratiche da evitare perché spesso inutili, costose e a volte anche dannose per il paziente.
Eccole:

In presenza di un rigurgito valvolare di mezzo di contrasto (Mdc) durante un ecocardiogramma iniziale non vanno richiesti follow up o ... (Continua)
21/07/2014 15:28:21 Le buone norme per evitare esami inutili
Quando evitare una scintigrafia miocardica
Anche l'American society of nuclear cardiology ha pubblicato i suoi consigli per tutelare la salute del paziente ed evitare esami inutili e pericolosi, presentando una sua lista di 5 consigli da seguire.
Gli esami effettuati con radionuclidi espongono a radiazioni il paziente. E’ meglio evitarli se non sono necessari.
1) Non effettuare test di imaging cardiaco da stress o un'angiografia coronarica in pazienti senza sintomi cardiaci a meno che non siano presenti marker di alto rischio. I ... (Continua)
17/07/2014 15:14:00 Si dimostrano dieci anni in meno

Un cane ci aiuta a stare in forma
Basta prendersi cura di un cane per guadagnare dieci anni di vita. A dirlo è una ricerca della Saint Andrews University, in Scozia, pubblicata sulla rivista Preventive Medicine.
Gli scienziati scozzesi hanno analizzato 547 volontari proprietari di un cane, con età media di 79 anni. Per una settimana i soggetti hanno indossato un accelerometro quando uscivano per fare una passeggiata. In tal modo, i medici hanno potuto verificare il livello di allenamento e altri parametri come il livello di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale