Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 1001 a 1010 DI 1020

16/04/2002 

Parkinson: cura ai primi stadi lo ritarda di 30 anni
Ritardare di 30 anni il decorso della malattia agendo prima che si manifestino i sintomi. E' questa la prospettiva che pare aprirsi per il morbo di Parkinson. La parola d'ordine ora per gli esperti è infatti “neuroprotezione”, e quindi prevenzione, grazie alla possibilità di diagnosi precoce. E' possibile, infatti dimezzare la progressione del Parkinson ritardando fino a 30 anni la comparsa dei sintomi, purché si riesca a diagnosticare la malattia quando si trova nelle prime fasi.
Quando ... (Continua)

19/02/2002 
Cervello: il meccanismo del sospetto
Una ricerca "made in Great Britain" rivela il particolare meccanismo dell'affidabilità, con cui il nostro cervello si difende quando capita di incontrare una persona a noi non nota.
Di fronte a sconosciuti il nostro sub-conscio mette in movimento le regioni cerebrali che vengono appunto impegnate nella valutazione dell'affidabilità: accade cioè che sottoponiamo a giudizio personale l'atteggiamento degli altri, essendone il più delle volte inconsapevoli. Da ciò i sociologi e gli studiosi ... (Continua)
07/02/2002 

Neonati apprendono dormendo
E come faremo adesso a smentire che dormire equivale a non ottimizzare il tempo? Almeno per i bebè questo non vale: i ricercatori finlandesi dell'Università di Turku non hanno dubbi in proposito affermando che l'apprendimento neonatale è frutto del sonno.
Le loro osservazioni sono state tali dal consentire di individuare come i bambini di un anno sappiano riconoscere una serie di suoni e parole che imparano non solo quando sono svegli ma anche durante il sonno. Per dare conferma ... (Continua)

18/01/2002 
Depressione /2
La depressione si manifesta sulla base di una predisposizione biologica (genetica e biochimica) e psicologica. I fattori di rischio possono essere gli eventi critici della vita, ma anche la comparsa di altre malattie. La depressione è una malattia curabile, e i diversi trattamenti disponibili sono efficaci.
Attraverso la depressione si può imparare a conoscere meglio se stessi e l'esperienza può rivelarsi utile per il futuro. Tuttavia, prima dell'avvento delle moderne terapie ... (Continua)
15/01/2002 
Ipossia fetale causa di schizofrenia
L'ipossia fetale è stata valutata come una delle cause associata ad anomalie strutturali cerebrali nei pazienti schizofrenici e nei loro fratelli non schizofrenici, rispetto alle persone sane. A sostenere questa tesi sono i ricercatori dell'Università della California (Los Angeles) che dimostrano l'esistenza di una interazione geni-ambiente coinvolta, insieme ad altri fattori, nella patogenesi di questo disordine psichiatrico.
Gli autori ricordano che la riduzione della corteccia ... (Continua)
03/01/2002 
Depressione: svelato effetto-placebo
Placebo, chi era costui? Scomodiamo il Manzoni per porci una domanda retorica su un termine di cui abbiamo scritto spesso. In parole povere, placebo corrisponde a un sostituto di un farmaco: un sostituto che in sè non ha nulla di terapeutico o farmacologico ma che tuttavia riesce a indurre benessere nei soggetti che ne fanno uso grazie a "spinte" di carattere psicologico.
E per quanto riguarda la depressione, in America pare si sia riusciti a svelare come e perché si produca nel paziente ... (Continua)
06/12/2001 
Parkinson, antibiotico contro degenerazione neuroni
Il suo nome è "minociclina", la sua natura è quella di essere un antibiotico. Nel suo profilo, la minociclina racconta di essere capace di possedere un effetto neuroprotettivo contro la degenerazione dei neuroni.
Antibiotico derivato dalla famiglia delle tetracicline, essa gode di peculiarità tali da farle oltrepassare la barriera emato-encefalica, così come è stato dimostrato da ricercatori americani in modello. Recentemente è stato inoltre osservato il suo effetto nell'ictus cerebrale ... (Continua)
29/11/2001 

Ecstasy, donne a rischio
Di droghe, più o meno pesanti, Amsterdam se ne intende. Ecco perché teniamo in debita considerazione - malgrado le posizioni contrarie assunte da parte degli americani della John Hopkins University - la notizia che giunge dalla capitale olandese e che arriva a una conclusione a cui di certo seguirà un dibattito. Ebbene, per gli esperti olandesi l'effetto della droga sintetica sulle donne sarebbe tale da causare loro una maggiore esposizione a danni cerebrali.
Insomma, un consumo ... (Continua)

19/11/2001 
Soffio & scompenso cardiaco
Sono due eventi con cui hanno dimestichezza quanti sono afflitti, purtroppo, da problemi di cuore.
Innanzitutto parliamo di "soffi cardiaci": se ne distinguono almeno tre, sistolici, diastolici, continui o sisto-diastolici. A loro volta, i sistolici vengono classificati in olosistolici, che durano tutta la sistole (contrazione dei ventricoli del cuore) e sono caratterizzati dal fatto di iniziare con il primo tono e terminare fondendosi con il secondo tono. Si producono quando c'è ... (Continua)
26/09/2001 
L'anoressia
I giovani e la nostra realtà contemporanea. Un rapporto difficile, fatto spesso di fraintendimenti e di contrasti. Deboli e impreparati di fronte a ciò che non riescono a capire, frastornati dal tourbillon di cose che girano loro intorno, i giovani esprimono a volte tutto il loro disagio sviluppando patologie che altro non sono se non il bisogno di attenzione e di legittimazione.
E' allora inutile fingere: l'anoressia, malattia che indica il rapporto patologico con il cibo, si inserisce ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale