Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 141 a 150 DI 1020

16/07/2015 12:23:00 Potrebbe portare a nuovi approcci terapeutici
X fragile e autismo, scoperta nuova via molecolare
Un gruppo di scienziati internazionali ha identificato un nuovo importante ruolo di APP, la proteina finora coinvolta nella malattia neurodegenerativa di Alzheimer, nella sindrome dell’ X Fragile (FXS).
Lo studio, condotto da Emanuela Pasciuto, ricercatrice nel laboratorio diretto da Claudia Bagni, presso l’Università di Lovanio/VIB (Belgio) e Università di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con altri importanti atenei italiani, europei e americani, ha scoperto un legame tra la proteina ... (Continua)
16/07/2015 11:10:00 La tecnologia si perfeziona e consente di capire meglio il cervello

Mappare il cervello con strumenti flessibili
Comprendere il reale funzionamento del nostro cervello è impresa davvero ardua, ma ci stanno provando molti ricercatori in giro per il mondo. Ad aiutarli, nei prossimi anni, ci saranno nuovi strumenti dalla maggiore efficacia e flessibilità rispetto a quelli attualmente in uso.
Finora, infatti, sono stati utilizzati dispositivi rigidi che registrano dati e stimolano determinare aree del cervello a scopo terapeutico, ma che nel tempo possono provocare danni all’organo e reazioni immunitarie ... (Continua)

15/07/2015 14:14:00 Studio segnala l'utilità di un'analisi della struttura molecolare del tumore

Nuovo approccio al glioma
Si può affrontare meglio il glioma procedendo a un'analisi della struttura molecolare del tumore cerebrale. È quanto sostiene uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team della Mayo Clinic e della University of California di San Francisco.
La struttura molecolare del tumore può essere usata per stratificare i pazienti affetti da glioma in cinque categorie a cui associare caratteristiche ed esiti clinici diversi.
Daniel Lachance, uno degli autori dell'articolo, ... (Continua)

14/07/2015 12:01:00 I meccanismi neurali che supportano la comprensione della gestualità spontanea

Un gesto vale più di mille parole
Il dito che oscilla per dire ‘no’, il braccio che indica la direzione di un luogo, due dita ravvicinate nella zona delle labbra per mimare ‘sta fumando’ oppure, pollice e indice congiunti, la mano che scrive nell’aria ‘il conto per piacere’.
Sono solo alcune delle diverse tipologie di gesti analizzate dall’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche di Segrate (Ibfm-Cnr) e il Cognitive Electrophysiology lab dell’Università di Milano-Bicocca.
I ... (Continua)

13/07/2015 12:43:00 Dimostrato il meccanismo compensativo messo in atto dal cervello
La plasticità cerebrale nella sclerosi multipla
Colpito dalla sclerosi multipla, il cervello tenta di strutturare una difesa valida affidandosi al concetto di plasticità o riorganizzazione cerebrale. A dimostrarlo è uno studio delle Università di Verona, Cambridge e Milano-Bicocca pubblicato sul Journal of Neuroscience.
Il team italo-americano ha condotto una sperimentazione su modello murino, evidenziando la presenza di meccanismi di plasticità in ratti colpiti da encefalomielite autoimmune sperimentale (EAS), un modello animale di ... (Continua)
10/07/2015 15:36:00 Influenza negativamente la regolazione del flusso sanguigno nel cervello

Il diabete compromette memoria e capacità cognitive
Il diabete porta con sé una serie di conseguenze negative fra cui la compromissione delle capacità mnemoniche e cognitive del paziente. A confermarlo è una ricerca dell’Harvard Medical School di Boston pubblicata su Neurology.
Sono sufficienti due anni affinché la capacità dell’organismo di regolare il flusso sanguigno del cervello venga compromessa dal diabete di tipo 2, con la conseguente riduzione delle abilità cognitive e mnemoniche.
La principale autrice dello studio, Vera Novak, ... (Continua)

08/07/2015 16:36:00 La relina rafforza le connessioni sinaptiche

Una proteina per fermare l'Alzheimer
La relina, una proteina che modula la plasticità cerebrale, potrebbe rivelarsi un'arma efficace contro il morbo di Alzheimer. Uno studio condotto su modello murino da un team della University of Texas e del Center for Neuroscience della Albert-Ludwigs-University di Friburgo ha osservato l'effetto della proteina sul cervello di ratti malati di Alzheimer, verificandone l'efficacia nel contrasto della soppressione sinaptica provocata dalle placche.
I terribili effetti dell'Alzheimer sono ... (Continua)

08/07/2015 15:10:00 Sperimentazione italiana dimostra i benefici della musica

La musica aiuta chi è colpito da ictus
I pazienti colpiti da un ictus possono beneficiare degli effetti prodotti sul nostro cervello dalla musica. Lo dimostra uno studio pubblicato sul Journal of Neuropsychology da un team dell'Università di Milano-Bicocca e dell'Istituto Auxologico Italiano-IRCCS.
Il piccolo studio pilota ha coinvolto 11 persone colpite da ictus dell'emisfero destro e affette da un deficit di esplorazione dello spazio sinistro. Le lesioni a questo emisfero pregiudicano la cognizione spaziale, funzione decisiva ... (Continua)

08/07/2015 10:10:00 Sperimentato per la prima volta in Italia

Il sistema che blocca l'epilessia sul nascere
Per la prima volta in Italia è stato eseguito un intervento neurochirurgico innovativo per il trattamento dell'epilessia farmacoresistente. L'operazione è avvenuta presso la Neurochirurgia dell'ospedale Molinette della Città della Salute diretta dal professor Alessandro Ducati.
L’innovazione applicata pochi giorni fa consiste in un rivoluzionario stimolatore di nome ASPIRE. Questo sistema, simile ad un pacemaker cerebrale, è quello di modificare la reattività delle cellule nervose nelle ... (Continua)

06/07/2015 09:51:00 Durante l'aperitivo ci rimpinziamo senza accorgerci
L'alcol aumenta la fame
Alla fine di un aperitivo non si ha mai l'impressione di aver mangiato tanto, ma in realtà non è così. Fra pizzette, tramezzini e assaggini vari, il conto delle calorie fa presto a schizzare.
Il responsabile principale dell'appetito di cui siamo “vittime” durante l'aperitivo è proprio l'alcol, che innescherebbe una serie di reazioni a livello intestinale atte ad aumentare lo stimolo della fame.
Ma c'è anche un effetto diretto, secondo i ricercatori dell'Indiana University, che hanno ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale