Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 311 a 320 DI 1020

18/04/2014 15:34:00 Come ridurre i casi di danni cerebrali nei neonati
Un approccio multidimensionale per l'encefalopatia neonatale
I medici sono costantemente alla ricerca di nuovi test o marcatori che indichino in maniera accurata il rischio di danno cerebrale a carico di un neonato e in seguito a un evento intra o peri-partum.
Proprio questa assenza ha spinto alcuni esperti dell'American College of Obstetricians and Gynecologists a proporre l'adozione di un approccio multidimensionale che tenga conto delle valutazioni di tutti i potenziali fattori causali nei casi di encefalopatia neonatale.
Il documento ... (Continua)
15/04/2014 12:45:00 Effetti simili ma meccanismo di funzionamento diverso per le due droghe

Differenze tra mefedrone ed ecstasy
Ci sono differenze significative tra il mefedrone e l'Mdma, ovvero l'ecstasy. Quest'ultima, nota scientificamente come 3,4-metilenediossimetanfetamina, ha come effetto di rendere le persone più disponibili e disinvolte, aumenta la temperatura corporea, la pressione e la frequenza cardiaca. Dopo che l'effetto è svanito, il soggetto può avvertire tristezza per diversi giorni.
Il mefedrone, detto anche M-Cat o Meow Meow e noto scientificamente come 4-metilmetcatinone, è un derivato delle piante ... (Continua)

04/04/2014 09:26:47 Lo studio dell'Università di Verona pubblicato su Immunity

Identificata una nuova causa delle malattie autoimmuni
Svelato uno dei meccanismi del sistema immunitario che sta alla base delle malattie infiammatorie ed autoimmuni. Il lavoro intitolato “La glicoproteina Tim-1 lega il recettore di adesione selectina-P e controlla il traffico dei leucociti nelle malattie infiammatorie e autoimmuni" è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Immunity.
In tutte le malattie infiammatorie, il primum movens della riposta immunitaria è rappresentato dalla migrazione dei globuli bianchi, chiamati ... (Continua)

03/04/2014 11:53:00 La violenza virtuale produce alterazioni negative del comportamento

L'aggressività causata dai videogiochi
Sangue, battaglie, esplosioni. Si tratta degli ingredienti di molti videogiochi in commercio in questi anni, che attraggono sempre più l'interesse dei più giovani. Il dato preoccupante è che la violenza virtuale può trasformarsi con facilità in comportamenti aggressivi.
«Dato che oltre il 90% dei giovani giocano ai videogames, comprendere i meccanismi psicologici che possono influenzare le loro azioni nella vita reale è importante per aiutare genitori e pediatri a progettare interventi per ... (Continua)

03/04/2014 10:31:07 Va esaminato con maggior attenzione il nesso per cercare soluzioni

Atrofia cerebrale e sclerosi multipla
In caso di sclerosi multipla si verifica una perdita di volume cerebrale molto più alta rispetto alla media delle persone sane. Il ruolo dell'atrofia cerebrale va valutato con estrema attenzione per configurarla come predittore di disabilità a lungo termine e come parametro per la verifica dell'efficacia di una certa terapia.
Sono gli obiettivi del convegno “Questione di sostanza”, organizzato nei giorni scorsi a Milano e che ha visto la partecipazione di 200 clinici e ricercatori neurologi ... (Continua)

03/04/2014 Un'imbracatura permette di aiutare i bimbi affetti da paralisi

Upsee per far camminare i bambini disabili
Spinta da una straordinaria volontà di rendere migliore la vita del proprio bambino affetto da paralisi cerebrale, la signora Debby Elnatan, musicoterapeuta israeliana, ha messo a punto una speciale imbracatura che consente ai piccoli disabili di camminare.
Upsee è il nome dell'invenzione composta da una sorta di busto, che avvolge il bambino e lo lega al genitore attraverso una cintura, e da un paio di sandali. L'imbracatura consente al piccolo di camminare insieme al papà o alla mamma ... (Continua)

02/04/2014 12:52:00 Nei bambini il rischio sembra maggiore

Cellulari, vale il principio della precauzione
L'uso dei telefoni portatili andrebbe regolamentato in maniera più rigida informando i cittadini dei possibili rischi per la salute. Un esposto presentato al Tar del Lazio da un'associazione per la lotta all'elettrosmog e da un manager ammalatosi di tumore al cervello suggerisce l'introduzione della scritta “Nuove gravemente alla salute” anche sulle confezioni dei cellulari in vendita.
Maria Grazia Petronio, vice presidente dell’Associazione medici per l'ambiente Isde Italia, è favorevole a ... (Continua)

01/04/2014 Nuovo intervento basato sulla curiosa tecnologia

Un cranio da stampare in 3D
La chirurgia si serve ancora una volta delle stampanti in 3D per salvare una vita. È il caso di una giovane olandese di 22 anni affetta da un grave disturbo cerebrale e in pericolo di vita che ha ricevuto un nuovo cranio grazie a questa tecnologia.
I medici del Medical Center Utrecht nei Paesi Bassi hanno utilizzato una stampante 3D per realizzare una protesi di plastica che sostituisce l'osso, impiantandola poi grazie a un intervento fiume di 23 ore.
Il dott. Ben Verweij, neurologo che ... (Continua)

27/03/2014 Primi difetti già nel grembo materno

L'origine dell'autismo
L'autismo trae la propria origine da alcuni difetti nelle primissime fasi dello sviluppo fetale, in particolare di quello relativo alla corteccia cerebrale. Lo dice una ricerca dell'Università di San Diego pubblicata sul New England Journal of Medicine.
Per farlo, i ricercatori hanno creato un modello tridimensionale delle parti del cervello autistico grazie al quale si può verificare l'anomalia a carico di alcuni frammenti di corteccia non correttamente sviluppati secondo lo schema tipico ... (Continua)

21/03/2014 17:23:00 Possono rallentare l'evoluzione delle forme progressive

Le statine utili in caso di sclerosi multipla
Al centro di polemiche fra i cardiologi riguardo la loro efficacia nella riduzione dei tassi di colesterolo, le statine tornano alla ribalta per altri motivi. Uno studio pubblicato su The Lancet suggerisce che i farmaci anti-colesterolo potrebbero rallentare l'evoluzione delle forme progressive di sclerosi multipla.
La forma remittente della malattia, che si caratterizza per crisi seguite da fasi di remissione, lascia il posto nel giro di 10-15 anni e nel 50 per cento dei pazienti a una fase ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale