Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 321 a 330 DI 1020

17/03/2014 16:22:19 I biomarker legati alla materia grigia
Demenza associata a Parkinson, come scoprirla
Alcuni soggetti malati di Parkinson sono destinati a sviluppare una forma di demenza. Per identificarli in anticipo uno studio pubblicato su Brain suggerisce l'utilizzo di alcuni biomarcatori cerebrali come il decadimento della materia grigia corticale e la riduzione delle strutture limbiche sottocorticali.
Il dott. Oury Monchi, che lavora presso l'Istituto Universitario di Geriatria di Montreal, spiega: “questo specifico modello di involuzione cerebrale, combinato al precoce decadimento ... (Continua)
14/03/2014 16:26:34 Diagnosi, classificazione e trattamento della condizione

Linee guida per l'iponatriemia
Tre diverse società scientifiche hanno prodotto le nuove linee guida - consultabili a questo link - per la diagnosi e il trattamento dell'iponatriemia, un disturbo che può provocare sintomi anche gravi.
“L'iponatriemia, che si verifica se il sodio nel sangue scende sotto 135 millimoli per litro (mmol/L), è lo squilibrio elettrolitico più comune nella pratica clinica”, afferma Goce Spasovski, nefrologo dello State ... (Continua)

13/03/2014 13:11:32 Dalle decisioni alle abitudini

I perché neuronali del comportamento
È innegabile che il nostro comportamento rispetto al prenderci cura della nostra salute psicofisica dal punto di vista alimentare, sportivo, sociale e relazionale modula parta dell’andamento della nostra salute e della nostra vita.
Da sempre l’uomo ne ha fatto motivo di riflessione fino a svilupparsi in una vera e propria disciplina, la psicologia, che altro non è se non lo studio del comportamento e dell’influenza che pensieri e sentimenti esercitano su di esso.
Ma qual è l'attività ... (Continua)

12/03/2014 11:11:12 Ricercatori americani individuano un fattore di protezione neurologica

Ictus, in un peptide il segreto per recuperare
Il trattamento dell'ictus potrebbe acquistare una nuova modalità grazie a un lavoro di ricercatori americani dell'Henry Ford Hospital di Detroit pubblicato su Stroke. Il team, diretto dal dott. Li Zhang, ha scoperto la presenza nel corpo di una sostanza molecolare capace di ridurre in maniera evidente i danni cerebrali causati da un ictus acuto.
Lo studio è stato condotto su modello animale e svela le funzionalità del peptide chiamato AcSDKP, che garantisce protezione neurologica se ... (Continua)

11/03/2014 10:11:00 Studio apre nuove prospettive nell’ambito della medicina rigenerativa

Con la corsa nuove cellule staminali nel cervello
Che l’esercizio fisico giovi non solo al corpo ma anche al cervello, grazie alla produzione di nuovi neuroni, è cosa nota. I ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Roma hanno però dimostrato per la prima volta che la corsa è in grado perfino di bloccare il processo di invecchiamento cerebrale e di stimolare la produzione di nuove cellule staminali, che migliorano le capacità mnemoniche. Lo studio è pubblicato sulla ... (Continua)

10/03/2014 11:35:25 Il nostro cervello è subito pronto a smascherare la finzione

Per scoprire le bugie ci basta meno di un secondo
Qualcuno potrà anche ingannarci nel corso della vita, ma quando ci accorgiamo di una menzogna lo facciamo in tempi rapidissimi, qualcosa come un terzo di secondo. Lo ha stabilito uno studio fatto in collaborazione tra Università di Milano Bicocca, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Università di Parma e Università della California di San Diego.
Alcuni volontari hanno osservato immagini di persone che mostravano un'espressione coerente con lo stato d'animo che veniva dichiarato. Nello stesso ... (Continua)

05/03/2014 14:24:52 Non è un problema legato solo alla notte

L'insonnia dura tutto il giorno
È senz'altro vero che la sua manifestazione più evidente è la difficoltà di prendere sonno durante la notte, ma in realtà pare che l'insonnia non sia un disturbo solo “notturno”, quanto una condizione permanente che caratterizza il cervello.
L'ipotesi è avanzata da un team di ricercatori della Johns Hopkins University che hanno pubblicato sulla rivista Sleep il resoconto di un'analisi sull'insonnia cronica. Come spiega Rachel Salas, autrice principale della ricerca: “l'insonnia non è un ... (Continua)

04/03/2014 Nuova scoperta sul tumore cerebrale più aggressivo

Due nuovi bersagli nella lotta al glioblastoma
Sono state individuate due particolari proteine che avviano la crescita del glioblastoma, il più aggressivo e purtroppo letale tra i tumori che colpiscono il cervello. Si tratta di due fattori di trascrizione, chiamati rispettivamente FOXG1 e Groucho/TLE, che potrebbero divenire in futuro anche bersagli di nuove terapie antitumorali che mirino a “disattivarle”, fermando così lo sviluppo di questo tumore cerebrale.
Tra gli autori di questa scoperta, realizzata nei laboratori della McGill ... (Continua)

27/02/2014 14:52:26 Farmaco sperimentale cancella il cancro da un uomo di 47 anni
L'uomo che ha sconfitto 70 tumori
Ian Brooks soffriva di una rara e aggressiva forma di cancro, tanto che i medici gli avevano prospettato poche settimane di vita. 70 tumori avevano invaso il suo organismo e i medici erano ormai quasi rassegnati al peggio.
Ma il signor Brooks è ancora vivo e appare ora completamente sano. La cosa ha dell'incredibile, dato che il suo corpo era praticamente ricoperto di tumori originati da un linfoma non-Hodgkin. Ciò che ha determinato la guarigione completa è un farmaco sperimentale ... (Continua)
22/02/2014 10:58:32 Livelli alti delle sostanze riducono il rischio
Più ferro e vitamina C per evitare l'ictus
La carenza di ferro può aumentare il rischio di insorgenza dell'ictus. A dirlo è uno studio dell'Imperial College di Londra pubblicato su Plos One. Secondo quanto sostiene lo studio, il ferro potrebbe rappresentare un vero e proprio strumento di prevenzione dell'ictus, patologia che colpisce ogni anno 15 milioni di persone nel mondo.
Il tipo più comune di ictus è quello ischemico, prodotto da un'interruzione dell'afflusso di sangue al cervello a causa di grumi che si formano all'interno dei ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale