Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 441 a 450 DI 1020

28/03/2013 19:36:30 
Una migliore dinamica liquorale giova ai pazienti con SM
Sono stati resi noti i risultati di uno studio condotto per valutare se in seguito ad angioplastica percutanea transluminale (PTA) si verifica una modificazione delle caratteristiche del flusso e della velocità del liquor o liquido cerebrospinale misurati mediante Risonanza Magnetica a Contrasto di Fase nei pazienti con sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente (RR) che presentavano stenosi significative (riduzione del lume ≥ del 50% valutata con la flebografia) nelle vene giugulari ... (Continua)
26/03/2013 Scoperta la possibile causa alla base della patologia

La perdita di una proteina causa la sindrome di Down
Il motivo per cui l'anomalia a carico del cromosoma 21 è associata ad alterazione dello sviluppo cerebrale starebbe nella perdita di una proteina. A scoprire questo nuovo aspetto della Sindrome di Down è uno studio appena pubblicato su Nature Medicine da un team del Sanford-Burnham Medical Research Institute.
La proteina in questione è chiamata nexin 27 o SNX27, e la sua produzione risulta inibita proprio a causa dell'alterazione del cromosoma 21, dando luogo, affermano i ricercatori, a un ... (Continua)

25/03/2013 09:53:59 Il 35% delle donne non si piace

Ho paura di non essere perfetta
Molte donne non conoscono il significato della parola Atelofobia e non sanno che è uno dei loro incubi quotidiani.
E’ la paura delle imperfezioni e porta molte donne a distorcere l’immagine di sé stesse. E’ un altro dei mali più diffusi nella nostra società. E’ una forma di insicurezza che colpisce chi concentra il proprio malessere sull’aspetto fisico, aumentandone i difetti e ignorandone i pregi. Infatti sono tante le donne che si rivolgono alla chirurgia plastica per correggere dei ... (Continua)

22/03/2013 Nelle donne in gravidanza trovate 163 sostanze nocive

Il pericolo delle sostanze inquinanti in gravidanza
Una ricerca dell'Università di Aarhus, in Danimarca, segnala il pericolo di un'esposizione all'acido perfluorottanoico durante la gravidanza. Il livello di questa sostanza nell'organismo della gestante influirebbe infatti sulla conta spermatica del figlio durante l'età adulta.
Lo studio, pubblicato su Environmental Health Perspectives, ha avuto inizio nel 1988, quando l'ateneo danese ha reclutato circa 1000 donne incinte per uno studio prospettico, analizzando il loro sangue. Vent'anni dopo, ... (Continua)

20/03/2013 I risultati dell'anticorpo monoclonale per la sclerosi multipla
Nuovi studi su natalizumab
Nuovi risultati dimostrano l'efficacia di natalizumab nella cura della sclerosi multipla rispetto ad altri trattamenti. I dati forniscono ulteriori dati a conferma della stabilità dello stato anticorpale anti-virus JC (JCV) e suggeriscono esiti clinici migliori quando la leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) viene diagnosticata precocemente. I nuovi elementi sono stati presentati al 65° meeting annuale dell’American Academy of Neurology (AAN), a San Diego.
“Questi nuovi dati ... (Continua)
20/03/2013 Scoperta possibile terapia per il deficit di piruvato deidrogenasi

Forse un farmaco per una rara malattia metabolica
Un team di ricercatori italiani ha scoperto una possibile opzione farmacologica per una rara malattia metabolica che prende il nome di deficit di piruvato deidrogenasi, condizione che si caratterizza per l'accumulo di acido lattico nell'organismo.
La scoperta è frutto del lavoro di un gruppo di scienziati dell'Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli guidato da Nicola Brunetti-Pierri. Il lavoro è stato pubblicato su Science Translational Medicine, rivista dedicata alle ... (Continua)

19/03/2013 Medicinale contro la nausea sembra avere effetto sulla neoplasia
Un farmaco per il cancro al cervello
Un farmaco già in uso in ambito oncologico per il trattamento della nausea indotta dalla chemioterapia sembra essere efficace nei confronti del cancro cerebrale. A dirlo è una ricerca dell'Università di Adelaide.
Nei pazienti affetti da tumore al cervello, i livelli di un peptide legato all'infiammazione cerebrale e noto come “sostanza P” sono notevolmente più alti. Questa sostanza si lega al recettore NK1. I ricercatori australiani hanno utilizzato un antagonista, il farmaco Emend, per ... (Continua)
07/03/2013 Stimolazione cerebrale profonda per curare il disturbo alimentare

Un pacemaker per l'anoressia
La stimolazione cerebrale profonda può essere utilizzata anche in caso di anoressia. A proporre questo tipo di approccio è un team di neurochirurghi canadesi del Krembil Neuroscience Centre e dello University Health Network di Toronto.
La terapia consiste nell'impianto di un pacemaker nel cervello dei pazienti affetti dal disturbo alimentare. Finora l'idea è stata praticata su un piccolo campione di 6 soggetti, dei quali 5 hanno mostrato un miglioramento evidente del tono dell'umore e ... (Continua)

05/03/2013 18:40:55 Possibilità di meglio definire prognosi e risposta alle terapie
Un singolo gene influenza la gravità della Schizofrenia
Alcune delle differenze, anche notevoli, nella manifestazione clinica che si osservano tra i pazienti con schizofrenia sembrano essere dovute ad un singolo gene che a sua volta regola un gruppo di altri geni importanti per determinare la suscettibilità alla schizofrenia. Questo è quanto risulta dallo studio condotto presso il Centro per la Salute Mentale e le Dipendenze (CAMH) di Toronto (Canada). Infatti tale studio ha rivelato che le persone affette da schizofrenia che hanno una particolare ... (Continua)
01/03/2013 Combinazione tra infezione prenatale e stress in adolescenza aumenta il rischio
Rischio schizofrenia con interazione di fattori avversi
Che esista una correlazione tra esposizione ad eventi avversi nelle prime fasi della vita e lo sviluppo di patologie psichiatriche anche molto successive nel tempo, è un dato assodato da molti studi epidemiologici umani.
Ben altra cosa tuttavia è riuscire a individuare il peso specifico dei vari eventi valutandone l’effettiva incidenza nel sorgere della patologia.
È questo il risultato raggiunto dallo studio pubblicato oggi su Science, frutto della collaborazione tra un gruppo di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale