Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 491 a 500 DI 1020

18/09/2012 16:27:18 Inibire la proteina MBL aiuta a superare la crisi
Una proteina riduce i danni da ictus
Attraverso l'inibizione di una proteina del sangue chiamata Mannose Binding Lectin (MBL) è possibile ridurre in maniera significativa i danni cerebrali associati all'ictus. A rivelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Circulation da un team coordinato dalla dott.ssa Maria Grazia De Simoni, Responsabile del Laboratorio infiammazione e malattie del sistema nervoso dell'Istituto Mario Negri di Milano.
"Si possono identificare due aspetti importanti nel nostro studio – dichiara la dott.ssa ... (Continua)
13/09/2012 15:29:48 Ricerca francese spiega i rischi legati a un consumo regolare

L'alcool favorisce le emorragie cerebrali
Hanno 60 anni, ma il loro cervello sottoposto ad analisi ne mostra 14 in più. Sono i 137 pazienti di un gruppo più ampio di 540 soggetti ospedalizzati a causa di un evento vascolare cerebrale di natura emorragica presso l'unità neurovascolare presso il Centre Hospitalier Régional Universitaire di Lille, nel nord della Francia.
Il sottogruppo che fa parte di questo campione di soggetti che hanno sofferto di emorragie cerebrali si distingue per un consumo quotidiano di almeno quattro bicchieri ... (Continua)

12/09/2012 11:46:46 Possibili allucinazioni a seguito di un intervento chirurgico

Dopo la chirurgia il delirio
Non basta lo stress psicofisico dovuto all'intervento chirurgico, ci si mettono anche le allucinazioni. Si tratta di un fenomeno abbastanza comune che interviene in particolare negli anziani oltre i 65 anni, la metà dei quali dopo esser stata sottoposta a un'operazione va incontro ad allucinazioni più o meno violente e più o meno durature.
Nella maggior parte dei casi si tratta di visioni innocue, ma alcuni soffrono di allucinazioni paurose come quella di un assassino pronto a uccidere il ... (Continua)

07/09/2012 11:26:04 Studio rivela l'esistenza di una spia genetica finora sconosciuta
Scoperto nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus
Un team di ricerca australiano ha individuato un nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus cerebrale ischemico, che rappresenta un quarto del numero totale di ictus. La scoperta, pubblicata su Nature Genetics, potrebbe contribuire a ridurre sensibilmente i casi di infarto cerebrale connessi a stenosi e occlusione dei grossi vasi.
La ricerca è giunta alla scoperta di una spia genetica sul cromosoma 6 che finora era rimasta ignota. Allo studio ha contribuito fra gli altri anche un team ... (Continua)
31/08/2012 09:22:45 Il rischio di emorragia cerebrale aumenta

Ancora rischi per i fumatori
Uno studio del Dipartimento di Neurologia del Seoul National University Hospital pubblicato sul 'Journal of Neurology Neurosurgery and Psychiatry' riporta che smettere di fumare fa diminuire il rischio di emorragia cerebrale in seguito a rottura di un aneurisma, ma non lo elimina del tutto. L’equipe di scienziati ha esaminato più di 400 pazienti con sanguinamenti al cervello e li ha messi a confronto con un gruppo di controllo di altrettanti individui sani: per tutti l’età media era di ... (Continua)

10/08/2012 E rende la madre più attenta e sensibile

Il parto naturale fa bene al cervello del bambino
Grazie al parto naturale, i livelli di una proteina importantissima per lo sviluppo cerebrale aumentano. Ciò non si verifica se si adotta il cesareo. A scoprirlo è una ricerca dell'Università di Yale pubblicata su PLoS One.
Lo studio, effettuato su cavie, ha analizzato l'effetto di diversi tipi di parto sui livelli di una specifica proteina, la Ucp2, nota per il suo ruolo nello sviluppo neuronale dell'ippocampo, l'area del cervello preposta al mantenimento della memoria a lungo e breve ... (Continua)

09/08/2012 10:41:33 L'Aifa interviene con raccomandazioni e misure precauzionali
Rischio di Creutzfeldt-Jakob per le trasfusioni
Alle trasfusioni è associata una certa percentuale di rischio di contrarre la malattia di Creutzfeldt-Jakob. Il rischio è connesso alla possibilità che il sangue del donatore, affetto dalla malattia, venga prelevato nella fase pre-clinica della patologia, utilizzato per la produzione di medicinali plasmaderivati e quindi sostanzialmente irrintracciabile.
A questo proposito l'Aifa, d'accoro con il Centro Nazionale Sangue e l'Istituto Superiore di Sanità, ha pubblicato un documento che ... (Continua)
08/08/2012 Fallimento della molecola in sperimentazione
Alzheimer, bapineuzumab non funziona
È fallimentare il risultato della sperimentazione di fase III su bapineuzumab, molecola che avrebbe dovuto combattere l'Alzheimer, perlomeno nelle sue forme meno gravi. Ad annunciare lo stop alla sperimentazione sono state la Pfizer e la Johnson & Johnson, le due case farmaceutiche che detengono i diritti sulla sostanza.
I laboratori americani delle due aziende hanno evidenziato una mancanza di efficacia del prodotto sui pazienti colpiti da forme lievi o moderate della malattia. Già nelle ... (Continua)
07/08/2012 15:33:39 Chi soffre di allergia ha una protezione dal tumore cerebrale

Allergie come difesa naturale contro il cancro
Qualche starnuto durante la giornata potrebbe valere una buona protezione nei confronti dei temibili gliomi, un tipo di tumori al cervello. A dirlo è una ricerca della Ohio University pubblicata sul Journal of the National Cancer Institute.
I ricercatori americani hanno condotto lo studio prendendo in esame campioni di sangue da una coorte di volontari anni prima dell'infausta diagnosi di glioma. Secondo i dati, i pazienti il cui sangue mostra gli anticorpi associati alle allergie hanno ... (Continua)

02/08/2012 12:21:51 Ricerca scopre un meccanismo molecolare che ferma la crescita della neoplasia

Le staminali difendono il cervello dal glioblastoma
È un tumore cerebrale che colpisce soprattutto gli over 50. Invade velocemente il cervello, incidendo in maniera significativa sulla qualità e sulle speranze di vita del paziente: da pochi mesi a un paio di anni al massimo. Si tratta del glioblastoma multiforme (o astrocitoma di grado IV), che in Italia colpisce oltre 7.000 persone ogni anno e rappresenta la neoplasia più maligna del sistema nervoso centrale.
Uno studio pubblicato su Nature Medicine dimostra che le cellule staminali nervose ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale