Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 681 a 690 DI 1020

15/12/2010 Uno studio per valutare l'azione protettiva

Effetti di vitamina B e omega 3 su malattie cardiovascolari
Diversi studi su larga scala hanno esaminato gli effetti della supplementazione con vitamine del gruppo B sulle malattie cardiovascolari, ma nessuno ha riportato effetti significativi sul rischio di queste malattie. Studi osservazionali hanno riportato un’associazione inversa tra malattie cardiovascolari ed assunzione o concentrazioni plasmatiche di acidi grassi omega 3 (soprattutto acido docosaesaenoico e eicosapentanoico), suggerendo che la supplementazione con acidi grassi omega 3 possa ... (Continua)

14/12/2010 12:52:33 Scoperta la molecola che erode le sinapsi e cancella i ricordi

Alzheimer familiare, individuata la proteina mangia-memoria
La ricerca scientifica ha mosso un altro passo avanti nella conoscenza dell'Alzheimer.
La nuova scoperta riguarda una proteina che si riscontra nei neuroni delle persone che hanno una forma familiare della malattia, e che sarebbe responsabile della perdita di memoria tipica di questa patologia.
La molecola divora-memoria è la caspasi-3, che distrugge le sinapsi, ovvero i punti di contatto tra un neurone e l'altro dove avvengono gli scambi di neurotrasmettitori e quindi il passaggio delle ... (Continua)

10/12/2010 Tecnica di stimolazione risveglia un paziente dallo stato vegetativo

Viaggio di andata e ritorno dal coma
Risvegliarsi dal coma, seppure solo per qualche ora. È ciò che è capitato a un uomo di 70 anni, ricoverato all'ospedale San Camillo di Venezia e ridotto a uno stato vegetativo di minima coscienza ormai da cinque anni. Il paziente è stato svegliato grazie alla stimolazione magnetica transcranica (Tms) e il caso è stato pubblicato sulla rivista della Federazione mondiale di neuroriabilitazione, Neurorehabilitation and Neural Repair.
Per la prima volta al mondo, la Tms è riuscita a far ... (Continua)

03/12/2010 Dispositivo in grado di registrare e stimolare l'attività di singoli neuroni

Realizzata una nuova sonda neurale
È stata sviluppata da ricercatori europei una rivoluzionaria sonda neurale che permette la registrazione e la stimolazione elettrica e chimica di singoli neuroni.
Gli ideatori del nuovo dispositivo affermano che questa tecnologia possiede un enorme potenziale e potrebbe essere usata, ad esempio, per effettuare diagnosi più precise sulla localizzazione cerebrale dell'origine di convulsioni prima di intervenire chirurgicamente sul cervello.
Questa sonda all'avanguardia è uno dei ... (Continua)

29/11/2010 Agendo sull'enzima telomerasi si porta indietro l'orologio biologico

Far ringiovanire cellule e organi, è possibile
La molecola che fa ringiovanire è la telomerasi. È un enzima che mantiene integri i cromosomi. Ogni volta che una cellula si duplica perde una sequenza di telomeri, le parti terminali dei cromosomi. Quando ha perso tutte le sequenze muore. La telomerasi può scongiurare questo destino sintetizzando nuove sequenze telomeriche. Uno studio su topi con un difetto genico è riuscito a dimostrare come, agendo su questo enzima, si possa far ringiovanire gli animali.
Autore della scoperta è il team ... (Continua)

29/11/2010 Vantaggi e svantaggi dell'alfabetizzazione in termini di efficienza cerebrale

L'influenza della lettura sul cervello
Bisogno di sapere, di acculturarsi o semplice curiosità? Tutto questo, ma non solo a quanto pare. La lettura ha una serie di effetti fisiologici sul nostro cervello che un team internazionale di neuroscienziati ha scelto di investigare.
La ricerca, pubblicata su Science, è nata dalla collaborazione fra scienziati francesi, belgi, portoghesi e brasiliani guidati dal prof. Stanislas Dehaene dell'Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale (INSERM) di Gif-sur-Yvette, in ... (Continua)

24/11/2010 Nuove opzioni terapeutiche in patologie caratterizzate da morte neuronale

Una ricerca per i bambini disabili
Un progetto che ha lo scopo di migliorare la qualità di vita dei piccoli disabili è stato siglato dal professor Marcello Brunelli, ricercatore dell’Università di Pisa, il dottor Daniele Tonlorenzi, e la presidente dell’Associazione “Amici di Elsa”, Manuela Bondielli. Gli interessati intendono sviluppare una serie di ricerche, volte ad individuare i meccanismi della percezione sensoriomotoria e cognitiva nelle disabilità infantili, con nuovi metodi che sono utilizzati dai più recenti risultati ... (Continua)

18/11/2010 11:25:13 Le persone in sovrappeso hanno un fiuto più spiccato per il cibo

Obesità, colpa dell'olfatto troppo sensibile
Non è chiaro se sia l'olfatto troppo sviluppato che induca le persone a mangiare oltre misura e quindi a far mettere su chili di troppo o se sia invece l'obesità ad acuire il fiuto per il cibo. Quel che è certo è che il nesso tra obesità e capacità di riconoscere gli odori esiste ed è provata.
Tutti noi, prima di un pasto, abbiamo una capacità olfattiva maggiore, siamo affamati e il nostro organismo reagisce di più alle molecole odorose. Normalmente quando ci saziamo però questa sensibilità ... (Continua)

17/11/2010 10:26:29 Approcci terapeutici allo shopping compulsivo o al gioco d’azzardo patologico

Il cervello antico nelle decisioni difficili
Il raziocinio è ciò che ci distingue dagli animali, le strutture più “nuove” del nostro cervello, come la corteccia cerebrale, sono quelle deputate ai processi decisionali. Gli studi degli ultimi anni sui meccanismi neurologici sottostanti ai ragionamenti complessi e alle decisioni concordano sul fatto che siano le parti meno antiche del cervello ad essere coinvolte in questo complesso processo. Questa, però, è solo una parte della verità, come dimostrano alcuni dati molto recenti.
Uno ... (Continua)

17/11/2010 Trattamento sperimentale sul primo soggetto umano
Ictus e staminali, la prima volta
Un'équipe medica dell'Università di Glasgow, in Scozia, annuncia una vera e propria svolta nell'ambito del trattamento dell'ictus grazie alle cellule staminali. I ricercatori britannici daranno infatti vita a una sperimentazione di almeno due anni per verificare l'efficacia dell'iniezione di cellule staminali in un paziente colpito da ictus ischemico.
Lo studio, il primo del genere al mondo, tenterà di rispondere all'interrogativo riguardante la possibilità di utilizzare le cellule ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale