Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1020

Risultati da 701 a 710 DI 1020

24/08/2010 E' un farmaco già disponibile, ottimo contro l'Alzheimer

Alzheimer sconfitto dalla molecola Gm-Csf
Una proteina usata per combattere i tumori e l’artrite reumatoide è risultata efficace per ridurre i sintomi dell’Alzheimer, riducendo il volume delle placche che assediano i neuroni e la perdita di memoria che è una delle conseguenze più gravi di questa malattia neuro-degenerativa.
Lo scrivono i ricercatori dell'Universita' della Florida sull'ultimo numero online del Journal of Alzheimer's Disease; i medici avevano già notato che i pazienti affetti da artrite reumatoide erano meno esposti ... (Continua)

23/08/2010 Una dieta con spinaci, broccoli, cavoli, verze e vari tipi di insalata

Gli spinaci utili contro l'insufficienza renale cronica
Spinaci e altri vegetali a foglia larga 'in aiuto' delle persone colpite da insufficienza renale cronica. Questa patologia, infatti, puo' essere corretta anche con l'acido folico, contenuto appunto in queste verdure. Lo sostengono i ricercatori della Seconda Universita' di Napoli e dell'Istituto di Genetica e Biofisica ''A. Buzzati Traverso'' del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Napoli (IGB-CNR). I ricercatori, che hanno pubblicato i risultati del loro studio sul Lancet, hanno infatti ... (Continua)

07/07/2010 Il “disturbo della condotta” deriva da una funzionalità cerebrale non corretta

L'aggressività nasce da un difetto del cervello
I ragazzi aggressivi e violenti, ai margini della vita sociale, potrebbero soffrire di una disfunzione cerebrale che li “obbliga” ad adottare comportamenti fuori dalla norma. È quanto sostiene una ricerca dell'Università inglese di Cambridge pubblicata sulla rivista specializzata Archives of General Psychiatry.
I ricercatori britannici sono partiti dalla considerazione che il cosiddetto “disturbo della condotta”, ovvero quell'insieme di atteggiamenti anti-sociali che caratterizza ... (Continua)

06/07/2010 Ricerca individua modelli di attività cerebrali che annunciano la malattia

Scoperti marcatori che predicono la schizofrenia
Un team di ricerca inglese ha fatto luce su determinati modelli di attività cerebrale che consentirebbero ai medici di predire lo sviluppo di patologie mentali come la schizofrenia. Ad annunciarlo, gli stessi ricercatori durante il Forum europeo sulle neuroscienze in corso ad Amsterdam.
Sono milioni in tutto il mondo le persone che soffrono di disturbi mentali, prima fra tutti la depressione, ma anche schizofrenia, demenza, ADHD, epilessia, e in molti casi la patologia si annuncia già ... (Continua)

14/06/2010 Dal Canada nuova tecnologia per preservare le funzioni neurologiche

Ictus, tecnica innovativa per sciogliere i trombi
Limitare i danni dell'ictus è una corsa contro il tempo. Tre-quattro ore sono il limite massimo oltre il quale gli interventi diventano poco utili. A causa dell'ostruzione di un vaso che porta il sangue al cervello, le cellule cominciano a morire e il paziente perde via via le proprie funzioni neurologiche.
La tecnica permetterebbe di allungare il lasso di tempo a disposizione dei medici per intervenire salvando oltre alla vita anche le capacità neurologiche del paziente. Si tratta in ... (Continua)

08/06/2010 10:51:16 Un riposo regolare aumenta le potenzialità cognitive dei più piccoli

Il cervello dei bambini migliora con il sonno
Chi va a letto presto impara di più. È la sintesi di una ricerca dell'istituto americano Sri International, in base alla quale i bambini che dormono con regolarità hanno più possibilità di migliorare le proprie capacità cognitive.
Per confermare questa tesi, i ricercatori hanno analizzato circa 8 mila bambini di 4 anni, scoprendo che quelli che dormivano 11 ore ogni notte, il tempo ideale del riposo a quella età per i pediatri, mostravano risultati migliori nei test di apprendimento, ... (Continua)

08/06/2010 I problemi del trattamento di una delle condizioni cliniche più complicate
Stato vegetativo, a volte la diagnosi è errata
Più di 5000 persone fra il 2002 e il 2006 hanno lasciato l'ospedale con la terribile diagnosi di stato vegetativo permanente. Sono dati non del tutto affidabili, secondo le conclusioni di due gruppi di lavoro messi in campo l'anno scorso sulla scia della drammatica vicenda di Eluana Englaro, la donna a cui vennero sospese le cure dopo un'infinita battaglia giudiziaria da parte dei familiari.
Il sottosegretario alla Salute Roccella ha annunciato alcune iniziative ormai non più ... (Continua)
17/05/2010 Studio evidenzia i miglioramenti dovuti ai trattamenti riabilitativi
Ictus, riabilitazione efficace nel tempo
Anche ad anni di distanza dall’ictus cerebrale è possibile ottenere miglioramenti motori significativi con un trattamento riabilitativo breve, ma intenso. È questo in sintesi il contributo più innovativo di un recente studio nato da una collaborazione tra una équipe di neurologi dell’Università Cattolica di Roma guidati dal prof. Vincenzo Di Lazzaro, e colleghi del National Hospital of Neurology di Londra, pubblicati sulla rivista internazionale Clinical Rehabilitation.
L’ictus cerebrale è ... (Continua)
14/05/2010 Studio finanziato da Telethon dimostra come in questa malattia neurologica

Epilessia, occhio agli astrociti
Nell’epilessia la colpa non è soltanto dei neuroni. Anche altre cellule del cervello hanno un ruolo importante nella genesi delle scariche tipiche di questa malattia neurologica. A rivelarlo è uno studio finanziato da Telethon e dalla Commissione europea, pubblicato sulle pagine di PloS Biology. Il lavoro è il risultato di un'intensa collaborazione tra tre diversi gruppi di ricerca afferenti all’Istituto di neuroscienze del Cnr di Padova e Pisa e all’Istituto neurologico Besta di Milano, ... (Continua)

07/05/2010 L'attività fisica favorisce la rigenerazione delle cellule anche negli anziani

Come risvegliare le cellule cerebrali “pigre”
Non è mai troppo tardi. È ciò che viene in mente considerando i risultati di uno studio tedesco pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell. I ricercatori sostengono che un certo livello di attività fisica consenta di proteggere la memoria e mettere in moto così il processo di rigenerazione cellulare a livello cerebrale.
Gli scienziati dell'Istituto di Immunobiologia Max Planck Institute di Friburgo hanno posto le basi per nuovi possibili approcci a malattie che colpiscono le capacità ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale