Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 102

Risultati da 51 a 60 DI 102

20/01/2011 Legalon acquisisce lo status di medicinale orfano

Un farmaco per le recidive di epatite C
Il farmaco Legalon ha ricevuto la qualifica di medicinale orfano da parte della Commissione Europea. Il medicinale è indicato per la prevenzione delle recidive dell’epatite C in pazienti sottoposti a trapianto di fegato ed è prodotto da Rottapharm-Madaus.
La silibinina è una sostanza estratta dal cardo mariano nonché il componente principale della silimarina, il principio attivo della specialità medicinale per uso orale Legalon®. Legalon® è approvato per diverse indicazioni nel campo delle ... (Continua)

29/11/2010 Agendo sull'enzima telomerasi si porta indietro l'orologio biologico

Far ringiovanire cellule e organi, è possibile
La molecola che fa ringiovanire è la telomerasi. È un enzima che mantiene integri i cromosomi. Ogni volta che una cellula si duplica perde una sequenza di telomeri, le parti terminali dei cromosomi. Quando ha perso tutte le sequenze muore. La telomerasi può scongiurare questo destino sintetizzando nuove sequenze telomeriche. Uno studio su topi con un difetto genico è riuscito a dimostrare come, agendo su questo enzima, si possa far ringiovanire gli animali.
Autore della scoperta è il team ... (Continua)

16/11/2010 Studio sulle modalità di attivazione e differenziamento delle cellule
Cellule staminali pluripotenti nel fegato
Le vie biliari umane vengono distinte anatomicamente in due porzioni: le vie biliare intra-epatiche e le vie biliari extra-epatiche. In entrambe le porzioni delle vie biliari è recentemente stata identificata la nicchia di cellule staminali/progenitrici. Lo studio di questa nicchia e l’isolamento di tali cellule rappresentano un obiettivo della ricerca scientifica in ambito epatologico, poiché tali cellule potrebbero rappresentare un target per lo sviluppo di terapie farmacologiche e cellulari. ... (Continua)
14/10/2010 Studio dimostra l'efficacia del nuovo trattamento di radioembolizzazione
TheraSphere aumenta la sopravvivenza al tumore epatico
È in arrivo il primo grande studio europeo sull’uso di TheraSphere®, una terapia innovativa di radioembolizzazione, che utilizza microsfere di vetro con Ittrio-90 (Y-90) per il trattamento localizzato di pazienti affetti da carcinoma epatocellulare avanzato (HCC) o tumore epatico primario.
La pubblicazione, che apparirà nell’edizione del mese di novembre 2010 di Hepatology, conclude che la radioembolizzazione con TheraSphere® è sicura ed efficace ed afferma che la percentuale generale di ... (Continua)
06/10/2010 Scoperta italiana sulle malattie del fegato

Fegato malato, le staminali lo riparano
In coincidenza con un fegato in difficoltà, intervengono le cellule staminali del midollo osseo che, attraverso il plasma, accorrono per curare l'organo compromesso da patologie gravi o quando una sezione di tessuto epatico viene asportata a causa di un tumore o di altre lesioni.
Le cellule staminali del midollo osseo intervengono quando quelle proprie del fegato non riescono più a garantire l'autorigenerazione dell'organo. È una scoperta dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma a ... (Continua)

21/05/2010 In Italia circa due milioni di cronici
Epatite, pericolo sommerso
In Italia più di due milioni di persone ignorano di aver contratto l’infezione da epatite B e C. Secondo stime recenti, infatti, nel nostro Paese sarebbero circa 600mila i portatori del virus dell’epatite B (Hbv) e un milione e 600 mila quelli con epatite C (Hcv). Si tratta di patologie che rimangono silenti e asintomantiche per decenni per poi manifestarsi sotto forma di cirrosi, scompenso e tumore epatico.
Prevenzione, tempestività nella diagnosi, ricerca sono state le parole chiave ... (Continua)
10/05/2010 Studio italiano conferma l'effetto positivo della terapia antivirale
Epatite B, antivirali efficaci
Nel trattamento dell'epatite B, i farmaci antivirali utilizzati rivestono sempre più importanza. Si rivelano infatti fondamentali anche in quei casi di pazienti con una malattia in stadio avanzato, tra cui casi di evoluzione da epatite cronica a cirrosi.
Due studi, uno condotto da scienziati di Hong Kong e l'altro da ricercatori italiani sono arrivati alle stesse conclusioni, ovvero che la somministrazione di antivirali ha effetto anche sui pazienti più gravi e più anziani.
La ricerca ... (Continua)
01/03/2010 Due diversi studi confermano l'efficacia della terapia
Epatite C, il peginterferone funziona
Due differenti ricerche indipendenti, entrambi italiane, hanno dimostrato l'efficacia della terapia con peginterferone alfa-2a, in associazione con ribavirina, per l'epatite C.
La ricerca medica italiana ha così ottenuto due importanti riconoscimenti internazionali, con la pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica Gastroenterology degli studi indipendenti condotti presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli (studio Ascione et al.) e presso l’Ospedale Maggiore, Università degli studi ... (Continua)
04/12/2009  Nella sigla SPC3649 la speranza di fermare l'infezione da virus C
In sperimentazione nuovo farmaco contro l'epatite C
Da oggi quasi 200 milioni di persone nel mondo sperano in un nuovo farmaco contro l'epatite C. A tanto ammonta il numero di persone portatrici croniche del virus C e che rischiano l'evoluzione in cirrosi epatica o cancro del fegato.
Il farmaco, ancora sotto un'anonima sigla alfanumerica, parrebbe inibire un micro-Rna che prende il nome di miR-122, fondamentale nella replicazione del virus all'interno del fegato. La sostanza è stata somministrata con successo su alcuni scimpanzé, che ... (Continua)
03/12/2009 Ricerca italiana mette a punto un sistema per stimare la gravità della patologia
Nuovo parametro di valutazione della cirrosi epatica
La permeabilità dell'intestino come parametro per la cirrosi epatica. È la sintesi di una ricerca italiana che pare aver trovato un metodo per stabilire la quantità di batteri che riescono a superare la parete intestinale nei pazienti affetti da cirrosi.
Lo studio è a firma di un gruppo di ricercatori dell'Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma coordinati dal professor Antonio Gasbarrini, e i risultati sono stati pubblicati sull'American Journal of Gastroenterology.
Gli ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale