Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 5

Risultati da 1 a 5 DI 5

10/03/2016 15:19:15 Associazione di darunavir e cobicistat in un'unica formulazione

Hiv, nuova compressa con trattamento combinato
La terapia per il contenimento dell'infezione da Hiv diventa più facile grazie all'arrivo di una nuova associazione a dose fissa in un'unica compressa a base di darunavir e cobicistat.
Ad annunciare l'associazione fra l'inibitore della proteasi e il booster di nuova generazione è l'azienda produttrice Jansen. Il nuovo farmaco è indicato per il trattamento dell'infezione da Hiv-1 nei soggetti dai 18 anni in su.
Andrea Antinori, Direttore dell'Uoc Immunodeficienze Virali dell'Istituto ... (Continua)

09/11/2015 12:27:42 Programma attivato in collaborazione con Gilead Sciences

Hiv, uso compassionevole per associazione antiretrovirale
I malati di Hiv potranno beneficiare a breve di una terapia compassionevole basata sull'associazione tra i farmaci Elvitegravir/Cobicistat/Emtricitabine/Tenofovir/Alafenamide.
Lo comunica l'Agenzia Italiana del Farmaco che ha trovato un accordo in tal senso con l'azienda farmaceutica Gilead Sciences in attesa della commercializzazione della terapia.
L'uso combinato di Elvitegravir 150 mg/Cobicistat 150 mg/Emtricitabine 200 mg/Tenofovir 10 mg/Alafenamide 10 mg in singola compressa, ... (Continua)

23/10/2015 11:24:00 Più efficace e meno tossica delle altre soluzioni
Hiv, nuova pillola 4 in 1
Due studi di fase III hanno valutato le potenzialità di una singola compressa per il trattamento dell'Hiv. La formulazione prevede un'associazione fra elvitegravir 150 mg, cobicistat 150 mg, emtricitabina 200 mg e tenofovir alafenamide 10 mg, ed è indicata per il trattamento dell’infezione da HIV-1 nei pazienti adulti naïve al trattamento.
E/C/F/TAF è risultato essere statisticamente non inferiore rispetto a E/C/F/TDF (elvitegravir 150 mg, cobicistat 150 mg, emtricitabina 200 mg e tenofovir ... (Continua)
24/04/2015 12:33:45 Risultano efficaci in pazienti privi di alternative terapeutiche
Harvoni e Sovaldi, due farmaci per l'epatite C avanzata
Alcuni studi clinici rivelano l'efficacia dei fue farmaci Harvoni e Sovaldi per l'epatite C avanzata. I due medicinali prodotti da Gilead sono indicati per quei pazienti con malattia epatica in fase avanzata, ivi inclusi i pazienti con cirrosi scompensata, quelli con epatite C colestatica fibrosante (una rara e grave forma della malattia, che insorge dopo un trapianto di fegato) e quelli con ipertensione portale.
I dati saranno presentati al 50° Congresso annuale della European Association ... (Continua)
06/10/2014 17:00:00 Stribild, monopillola 4 in uno con inibitori dell'integrasi

Nuova terapia per la gestione dell’Hiv
È finalmente rimborsato in Italia Stribild, il nuovo regime terapeutico che in una sola compressa, da assumere una volta al giorno, comprende i quattro farmaci necessari a combattere il virus dell’HIV: tenofovir disoproxil fumarato, emtricitabina, elvitegravir e cobicistat, quest’ultimo non come antivirale ma come potenziatore e stabilizzatore del vero elemento innovativo di questa combinazione, ovvero l’inibitore dell’integrasi elvitegravir. Si tratta di un’importante conquista per i pazienti, ... (Continua)

  1

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale