Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 632

Risultati da 221 a 230 DI 632

30/04/2013 Distribuire meglio il cibo fa dimagrire

La dieta dei cinque pasti
Non conta solo quanto e cosa si mangia, ma anche come si distribuisce il cibo consumato. Gli esperti ricordano infatti che l'ideale è dividere il cibo da consumare nel corso della giornata in cinque pasti: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena.
Secondo i dati diffusi dall'Osservatorio Nestlé-Fondazione Adi (Associazione Italiana di dietetica e nutrizione clinica), “il trend di persone che seguono questa regola inizia a essere positivo: rispetto al 2011 inizia a crescere del 2%”.
Due ... (Continua)

30/04/2013 Una copertura vaccinale elevata è fondamentale

Hpv, troppo poche le adolescenti che si vaccinano
Ogni anno in Italia si registrano circa 3.500 nuovi casi di persone contagiate da Papillomavirus (HPV), con un migliaio di donne morte per patologie dovute all'infezione e forme tumorali da HPV, sempre più spesso segnalate anche nei maschi.
Ancora oggi l’HPV è poco conosciuto e, spesso, i suoi effetti vengono sottovalutati da parte degli adolescenti italiani e dei loro genitori.
Eppure, l'infezione da HPV, tra le più comuni Malattie Sessualmente Trasmesse, è la causa necessaria perché si ... (Continua)

22/04/2013 13:02:45 I vantaggi del risparmio muscolare
La protesi d’anca con accesso mini-invasivo antero-laterale
L'intervento chirurgico di impianto di protesi d’anca rappresenta la migliore scelta nel paziente affetto da osteoartrosi. Oltre a risolvere la sintomatologia dolorosa, la protesi d’anca consente di ripristinare una buona funzione articolare, quindi, di recuperare o migliorare la sua qualità di vita.
Il paziente che richiede questa chirurgia, tuttavia, è diventato più esigente in quanto chiede un rapido recupero ed un veloce reinserimento nella vita sociale.
La protesi totale d’anca è ... (Continua)
12/04/2013 I vantaggi dell'operazione in termini di qualità di vita ed efficacia

L'intervento di Ross per la stenosi aortica
In caso di stenosi o insufficienza valvolare aortica, l'intervento di Ross mostra di avere, a parità di rischio operatorio, maggiori benefici rispetto alla protesi, in particolare su pazienti giovani.
La valvola aortica consente al sangue ossigenato di fluire dal ventricolo sinistro in aorta e poi in tutto il corpo. La stenosi complica questa azione, rendendo disagevole il percorso del sangue. In caso di insufficienza valvolare, poi, vi è un rigurgito del sangue all'indietro verso lo stesso ... (Continua)

03/04/2013 Kinespring impedisce lo sfregamento e allontana il dolore

La molla che salva il ginocchio
Per l'artrosi del ginocchio non c'è solo l'opzione chirurgica e l'introduzione della protesi. Una piccola, ma geniale invenzione potrebbe rivoluzionare infatti il trattamento della patologia, raggiungendo il miglior risultato col minimo sforzo.
Si tratta di Kinespring, una molla che riduce fino all'80 per cento il dolore avvertito dai pazienti grazie alla sua caratteristica di assorbimento del peso che grava sull'articolazione colpita dall'artrosi. Basta un semplice intervento chirurgico ... (Continua)

21/03/2013 Il livello dei primi è legato all'azione dei secondi

I globuli rossi dipendono dai bianchi
Nello stabilire il livello dei globuli rossi risulta fondamentale l'azione di quelli bianchi, in particolare dei macrofagi. A dirlo è una ricerca dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University pubblicata su Nature.
I ricercatori americani hanno scoperto che i macrofagi - cellule che derivano dai monociti, una delle popolazioni cellulari afferenti ai leucociti, ovvero i globuli bianchi – agiscono sia attivando la produzione dei globuli rossi sia concependone l'eliminazione. ... (Continua)

20/03/2013 Studio suggerisce l'alterazione dei segnali inviati dagli astrociti

Agire sugli astrociti per ridurre gli effetti dell'ictus
Per limitare i danni prodotti da un ictus ischemico sul cervello si potrebbe agire modificando i segnali inviati dagli astrociti, cellule cerebrali così chiamate a causa della conformazione a stella delle loro ramificazioni.
A ipotizzarlo è una ricerca pubblicata sul Journal of Neuroscience da un gruppo di scienziati della Tufts University School of Medicine, che ha condotto su modello murino uno studio incentrato proprio sul ruolo degli astrociti nella diffusione dei danni prodotti ... (Continua)

13/03/2013 Impiantato il primo esemplare in Italia
Un neurostimolatore compatibile con la risonanza magnetica
È avvenuto nei giorni scorsi, presso l’ospedale Molinette dell'Azienda Città della Salute e della Scienza di Torino, il primo impianto in Italia di un dispositivo di neurostimolazione midollare indicato per il trattamento del dolore cronico, compatibile con la Risonanza Magnetica Integrale (MRI).
Si tratta del primo sistema impiantabile ad aver ricevuto, a gennaio 2013, il marchio di Conformità Europea (CE) di compatibilità con la Risonanza Magnetica (MRI) integrale, in specifiche ... (Continua)
11/03/2013 I consigli da seguire per ottenere risultati soddisfacenti

La corsa è lo sport perfetto per perdere grasso
Per iniziare a correre occorrono dei prerequisiti fondamentali, in primis una visita medico-sportiva e, inoltre, non essere eccessivamente in sovrappeso. La singola attività fisica non è in grado di garantire un peso forma ottimale. Analogamente, seguire un regime dietetico adeguato non accompagnato dall’esercizio non conduce ai risultati sperati. Ecco perché attività fisica e corretta alimentazione rappresentano un binomio imprescindibile e necessario.
Come iniziare? È bene sempre iniziare ... (Continua)

08/03/2013 L'asportazione è pratica sempre meno frequente

Problemi al menisco, quando e come intervenire
L'infortunio al menisco non è una prerogativa dei calciatori, ma una realtà amara anche per molti cittadini comuni, alle prese con distorsioni o cadute sulle piste da sci. Nell'immaginario comune – e nella pratica medica fino a poco tempo fa – la soluzione più frequente a questo tipo di problema era il ricorso all'asportazione totale per via chirurgica della lesione procurata. Tuttavia, le linee guida più recenti in ambito ortopedico dissentono fermamente da questo approccio e suggeriscono ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale