Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 632

Risultati da 281 a 290 DI 632

06/04/2012 Tè, mele e vino rosso potrebbero tenere lontano questa malattia

Protetti dal Parkinson con i flavonoidi
Per il morbo di Parkinson un ruolo protettivo potrebbe essere svolto dai flavonoidi. Lo afferma uno studio dell’Harvard University e della University of East Anglia, pubblicato sulla rivista Neurology.
Molte patologie sembrano beneficiare di questi elementi biochimici, quali le cardiopatie ischemiche, l’ipertensione arteriosa e alcune tipologie di tumori e persino qualche forma di demenza, in questa nuova ricerca si vuole dimostrare che i flavonoidi manifestano un’azione protettiva sui ... (Continua)

30/03/2012 Consigli per un'alimentazione che tenga conto dei fabbisogni nutrizionali

La giusta alimentazione del bambino da 1 a 3 anni
Nella fascia di età compresa tra 1 e 3 anni le caratteristiche somatiche e psicologiche del bambino si modificano notevolmente e così anche il suo rapporto col cibo. Al termine del primo anno di vita il peso del bambino è il triplo rispetto alla nascita e la sua statura è aumentata del 50%.
Questa cospicua velocità di crescita si riduce notevolmente fino a 5-6 anni e parallelamente si riduce il fabbisogno relativo di calorie e nutrienti. Poiché fisiologicamente in questo periodo la ... (Continua)

30/03/2012 Risposta immunitaria più forte nei soggetti infettati due volte

Superinfezione da Hiv, una via per sconfiggere l'Aids?
Un organismo infettato due volte dall'Hiv dà vita a una risposta immunitaria più aggressiva nei confronti del virus. È la scoperta di un gruppo di ricercatori del Fred Hutchinson Research Cancer Center di Seattle che ha pubblicato su PloS gli esiti di uno studio su 12 donne kenyane infettate due volte da due diversi ceppi di Hiv.
La risposta immunitaria generata dalla superinfezione è più aggressiva del normale e apre così la via a un possibile nuovo approccio contro la malattia. Nelle ... (Continua)

28/03/2012 La parola d'ordine è evitare la fretta

Consigli per una pausa pranzo salutare
Siete fra coloro che non riescono o non vogliono staccarsi dal proprio computer neanche per andare a pranzo? Fate malissimo, perché la pausa dedicata a quello che dovrebbe essere il pasto principale della giornata è poco meno che sacra dal punto di vista del nostro benessere.
La fretta e lo stress della vita moderna e i ritmi imposti a milioni di lavoratori costringono più o meno tutti a nutrirsi in maniera superficiale e dannosa, privilegiando cibi veloci da assumere, magari di fronte al ... (Continua)

09/03/2012 16:10:50 L’epigenetica dà ragione all’allenamento fisico

L’esercizio migliora la struttura muscolare
Grazie ad un certo numero di variazioni epigenetiche, l’esercizio fisico è capace di produrre l'espressione di geni nelle cellule muscolari scheletriche che conducono ad un aumento dell’adattabilità alla fatica.
Una nuova ricerca - illustrata sulle pagine della rivista “Cell Metabolism” - ha evidenziato come anche solo pochi minuti al giorno di un’attività fisica siano in grado di produrre questo cambiamento.
I mutamenti in questione non riguardano certamente la sequenza nucleotidica, ma ... (Continua)

07/03/2012 L'effetto positivo del fitness sulle funzioni cognitive

La buona capacità aerobica favorisce l’apprendimento
Sono ormai numerosi e risaputi gli effetti benefici dell’attività aerobica sull’organismo umano, ora si aggiunge a questi anche quello di promuovere le capacità di apprendimento sia negli uomini che negli animali. Ad esempio, gli anziani fisicamente più attivi sono meno inclini al declino fisiologico e cognitivo rispetto a coloro che conducono una vita sedentaria. Tuttavia, non è ben noto se le funzioni cognitive siano stimolate dalla capacità aerobica o dal piacere generato dall’attività ... (Continua)

06/03/2012 Inutile privarsi di ogni piacere fin dal mattino

Una colazione golosa per una buona giornata
Andare al lavoro o a scuola dopo aver soddisfatto la gola può aiutarci ad affrontare meglio le fatiche della giornata. Lo assicurano gli esperti di nutrizione riuniti a Parigi per la prima Conferenza internazionale su Nutrizione e Crescita.
Non serve quindi fare una colazione rigorosa a base di latte e fette biscottate, ma si può eccedere un tantino, come conferma Umberto Castiello, professore ordinario di psicologia presso l'Università degli Studi di Padova, autore di uno studio ... (Continua)

29/02/2012 Ampliate le indicazioni vaccinali di RotaTeq
Un vaccino contro il Rotavirus
La vaccinazione contro il Rotavirus con RotaTeq diventa più facile e più flessibile, sia per i genitori che per i medici pediatri, dal momento che la terza dose del vaccino potrà da oggi essere somministrata ai bambini fino alle 32esima settimana di vita.
Questo renderà più agevole combinare la vaccinazione con altri tipi di visita dal dottore e garantirà una maggiore flessibilità nel caso in cui i bambini siano affetti da altre patologie che impediscano temporaneamente la vaccinazione, ... (Continua)
27/02/2012 12:02:32 Utile una combinazione di trattamenti, dieta personalizzata e attività fisica

Cellulite, una dieta drastica può peggiorarla
Una dieta troppo drastica non fa scomparire la cellulite, anzi può accentuare il problema. Parola di Patrizia Gilardino, chirurgo plastico di Milano socio del Sicpre ed esperta di trattamenti estetici per la cura del corpo.
“Anzitutto sfatiamo un falso luogo comune: essere sovrappeso non è la causa diretta della cellulite, piuttosto è una questione di massa grassa e magra - afferma Gilardino -. La cellulite compare infatti anche in soggetti normopeso o con un sovrappeso modesto, soprattutto ... (Continua)

21/02/2012 17:38:28 i suggerimenti dei pediatri per affrontarli nel modo giusto

I capricci dei bambini, che fare?
Se il bambino inizia a non seguire le regole, a protestare per qualsiasi motivo, a ripetere, con insistenza, parole del tipo: “Voglio” e “No!” e anche, a strepitare e a dare calci … è arrivato il “fatidico” periodo dei capricci!
La prima reazione dei genitori, di solito, è di preoccupazione o di delusione, perché si teme che questo sia il segnale di un futuro carattere violento o la conseguenza di non essere stati all’altezza del proprio ruolo. E invece, secondo i pediatri, non c’è motivo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale