Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 46

Risultati da 11 a 20 DI 46

19/03/2014 11:47:58 I pericoli insiti nella sostanza utilizzata al posto delle statine

I rischi del riso rosso fermentato
Gli integratori a base di riso rosso fermentato causano almeno 25 effetti indesiderati, secondo quanto riportato dall'Agenzia nazionale per la sicurezza su alimenti, ambiente e lavoro (Anses) francese.
Nel riso rosso, ottenuto in seguito a fermentazione del riso con lieviti del ceppo monascus purpureus, sono contenute le monacoline, molecole che emulano gli effetti delle statine, compresi quelli negativi.
Il consumo di questi integratori andrebbe regolamentato e sottoposto ad alcune ... (Continua)

15/03/2014 09:03:47 Nuovo farmaco per le forme resistenti di tubercolosi

Tubercolosi resistente, ecco bedaquilina
Dopo ben 40 anni arriva il primo nuovo farmaco attivo contro le forme resistenti di tubercolosi. Si tratta di bedaquilina, una molecola che ha un meccanismo d'azione inedito rispetto ai farmaci già utilizzati per la patologia.
La Commissione Europea ne ha approvato la procedura condizionata e il farmaco, sviluppato da Janssen, verrà introdotto in commercio con il nome di Sirturo. La procedura condizionata rappresenta una modalità autorizzativa più rapida che consente l'utilizzo del farmaco ... (Continua)

11/02/2014 13:02:00 Dose giornaliera raccomandata superata in molti casi

Integratori per bambini troppo ricchi di vitamine
Una ricerca pubblicata su Jama Pediatrics segnala il rischio di una sovra-assunzione di vitamine per quei bambini che consumano integratori vitaminici. In molti casi, infatti la dose giornaliera raccomandata viene superata.
A dirlo è un team di ricercatori della Lecom School of Pharmacy di Erie, in Pennsylvania, che ha esaminato le etichette di 193 preparati vitaminici pediatrici, catalogandoli in due categorie: quelli destinati ai neonati sotto l'anno di età e quelli per i bambini da uno a ... (Continua)

18/12/2013 11:57:00 La dipendenza da fumo legata al Dna

Il tabagismo ha origini genetiche
Una mutazione genetica faciliterebbe la dipendenza da fumo. A dirlo è una ricerca dell'Institut Pasteur, del Cnrs e dell'Università Pierre et Marie Curie di Parigi. Lo studio, pubblicato su Molecular Psychiatry, si è dedicata all'analisi di un gene che produce il recettore neuronale della nicotina.
Per avvertire la sensazione di benessere tipica del consumo di qualcosa di “piacevole”, chi è portatore della mutazione ha bisogno di una dose tre volte più alta rispetto a un fumatore normale. Il ... (Continua)

13/11/2013 Alimentazione adeguata e rimedi naturali per proteggere la chioma

Come ridurre la perdita di capelli in autunno
D'autunno, si sa, cadono le foglie, ma anche i capelli. Si tratta di un fenomeno fisiologico che non deve destare particolare preoccupazione, ma che può essere amplificato da una serie di fattori come lo stress, alimentazione sbagliata, malattie ed esposizione ai raggi Uv.
Questo processo si protrae per circa un trimestre, ma nei casi più gravi si parla di telogen effluvium acuto, una perdita di capelli che va avanti per oltre 6 mesi, cronicizzandosi e mostrando un decorso particolarmente ... (Continua)

17/09/2013 13:30:13 Come il cibo che mangiamo veicola messaggi alle nostre cellule

Cos'è la nutrigenomica
Il cibo è in grado di inviare al nostro corpo messaggi di salute o malattia. Il mondo scientifico ha dimostrato con certezza non solo gli effetti nocivi dell’alimentazione moderna ma anche quelli preventivi e talvolta terapeutici dei cibi naturali.
Alcune sostanze contenute nei cibi sono capaci di interagire con i nostri geni fino a modulare le risposte cellulari: ecco cos'è la nutrigenomica.
Il cibo deve essere interpretato non più solo in termini energetico-calorici ma come strumento ... (Continua)

13/09/2013 15:26:25 Funzioni cerebrali migliori con integrazione in gravidanza

La colina migliora i sintomi della sindrome di Down
L’integrazione di supplementi di colina in gravidanza e durante l’allattamento potrebbe migliorare le funzioni cerebrali dei piccoli affetti da sindrome di Down.
A dirlo è uno studio effettuato su modello murino da un team della Cornell University e pubblicato sulla rivista Neurobiology of Disease. Dopo aver geneticamente modificato esemplari di topo, i ricercatori hanno analizzato la prole affetta da sindrome di Down, sottoponendola a una sorta di labirinto in acqua.
È emerso che i ... (Continua)

22/05/2013 09:37:48 La radice amplifica le potenzialità dei farmaci anti-asma

Lo zenzero riduce i sintomi dell’asma
Dalla natura arriva un aiuto per combattere i sintomi dell’asma allergica. Una ricerca della Columbia University – Department of Anesthesiology ha segnalato la possibilità di utilizzare alcuni componenti della radice di zenzero per aumentare le proprietà anti-asmatiche dei broncodilatatori beta-agonisti, i farmaci usati dagli asmatici per tenere sotto controllo i sintomi della patologia.
Stando ai dati presentati nel corso della conferenza annuale dell’American Thoracic Society, lo zenzero ... (Continua)

11/03/2013 Tumori e patologie neurologiche combattuti da nuovi radiofarmaci

Nuova classe di farmaci per “taggare” le malattie
Sapere esattamente cosa e dove colpire facilita il compito di qualsiasi esercito. Così succede anche in ambito medico, dove l'individuazione di target terapeutici specifici rappresenterebbe una svolta nel trattamento di molte malattie, prime fra tutti i tumori.
Dal congresso dell'Associazione Italiana di Medicina Nucleare e Imaging Molecolare (AIMN) emerge proprio questa possibilità, con l'arrivo di nuovi radiofarmaci per contrastare le più comuni neoplasie, ma anche patologie ... (Continua)

21/02/2013 Legame indissolubile fra il cibo che mangiamo e il riposo notturno

Mangiare bene per dormire meglio
Andare a letto leggeri. Mai come in questo caso il suggerimento sembra appropriato, stando ai risultati di uno studio condotto dalla Perelman School of Medicine dell'Università della Pennsylvania sulle abitudini di vita degli americani, con particolare attenzione alla dieta seguita e alla qualità del sonno.
Il segreto per un buon riposo sta innanzitutto nella varietà del regime alimentare che seguiamo. Chi tralascia di consumare il giusto apporto di proteine, vitamine e di altri nutrienti ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale