Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1032

Risultati da 361 a 370 DI 1032

25/01/2014 11:06:35 Un consumo elevato può favorire il cancro al seno

L'acido folico può anche far male
L'acido folico è noto ormai da tempo come integratore che aiuta a prevenire i difetti del tubo neurale, in particolare la spina bifida. Una recente ricerca, tuttavia, mette in guardia le future mamme dai pericoli di un'assunzione esagerata di questa vitamina che appartiene al gruppo B.
Lo studio è stato pubblicato su Plos One da un team di ricerca dell'Università di Toronto guidato dal dott. Young-In Kim. Secondo le analisi, sarebbero sufficienti dosi superiori di 2,5 volte il fabbisogno ... (Continua)

25/01/2014 10:25:52 La droga riduce le capacità di beneficiare dei rapporti sociali

La cocaina non è social
Chi la assume lo fa anche per sentirsi più coinvolto e più apprezzato a livello sociale e mondano. Tuttavia, secondo una ricerca pubblicata su Pnas la cocaina avrebbe l'effetto opposto, ovvero ridurrebbe la capacità di ottenere gratificazione dai rapporti sociali che si intrattengono.
A dirlo è una ricerca dell'Università di Zurigo realizzata da Katrin H. Preller e dai suoi colleghi, che alla lunga lista di effetti negativi connessi con il consumo di questa droga – dalle difficoltà di ... (Continua)

24/01/2014 10:49:00 Forte aumento dell'incidenza di tumori dell'apparato digerente

L'alcol aumenta il rischio di cancro negli anziani
L'alcol fa male anche agli anziani. Secondo uno studio realizzato dall'Istituto Mario Negri di Milano, un consumo elevato di alcol nei soggetti con più di 60 anni è associato a un aumento del rischio di cancro nell'alto apparato digerente.
Lo studio è stato coordinato dal prof. Carlo La Vecchia e dal dott. Claudio Pelucchi. Il prof. La Vecchia commenta: “la ricerca si proponeva di quantificare gli effetti del consumo di alcol sulla salute della popolazione anziana riguardo ai rischi di 13 ... (Continua)

23/01/2014 Il segreto è nella presenza dei flavonoidi

Diabete Ko grazie a cioccolato, tè e mirtilli
Cioccolato, tè e mirtilli sono associati a un rischio inferiore di sviluppo del diabete di tipo 2. Il loro merito è di contenere al loro interno i flavonoidi, sostanze fitonutrienti che esercitano un effetto protettivo e preventivo nei confronti del diabete.
A sostenerlo è una ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition da un team della University of East Anglia. Condotto su circa 2mila donne, lo studio si è avvalso di questionari e analisi del sangue, dimostrando come un'assunzione più ... (Continua)

16/01/2014 16:46:44 Introito calorico mediamente inferiore grazie a questi piatti

Minestre e zuppe amiche della linea
Dovete ancora smaltire gli eccessi natalizi? Fate un pensiero a minestre e zuppe. Oltre ad essere invitanti perché riscaldano il corpo infreddolito dalle basse temperature, pare che abbiano anche effetti positivi sulla linea.
Uno studio che sta per essere pubblicato sul British Journal of Nutrition e condotto da ricercatori dell'Università dello Iowa sottolinea i vantaggi insiti nel consumo di queste pietanze, che rendono chi le mangia meno propenso a ingrassare e a introdurre troppe ... (Continua)

16/01/2014 10:19:16 Il monito dei pediatri: non affollate i Pronto Soccorso

La gestione dell'influenza nei bambini
Migliaia di italiani, bambini soprattutto, hanno presentato Sindromi influenzali o ILI (Influenza Like Illness) durante le festività di Natale e di Capodanno. In realtà, fino ad oggi, si è trattato di patologie causate per lo più da virus respiratori diversi da quelli influenzali: i virus influenzali stanno comparendo, con frequenza sempre maggiore, solo in quest’ultima settimana e il raggiungimento del picco di malattia è previsto tra la fine di gennaio e il mese di febbraio.
Nonostante ... (Continua)

16/01/2014 Gli acidi grassi del pesce riducono il rischio di insorgenza della malattia

Gli omega 3 prevengono il diabete
Mangiare più pesce riduce anche la possibilità di soffrire di diabete. Ad affermarlo è uno studio finlandese pubblicato su Diabetes Care, secondo cui un livello alto di omega 3 nell'organismo permette di prevenire la patologia.
Un'alimentazione ideale è basata su almeno due pasti alla settimana che prevedono il consumo di pesce grasso, ad esempio salmone, sardine, trote, acciughe e sgombri, ricchi di acidi grassi omega 3 a catena lunga. La dieta va associata ovviamente a una leggera attività ... (Continua)

15/01/2014 11:36:00 Ricerca scopre difficoltà di assorbimento di un principio attivo

Interazione negativa fra tè verde e antipertensivi
Il tè verde ha innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, ma almeno in un caso il suo consumo va sconsigliato. Un team giapponese ha scoperto infatti che il tè verde interagisce in maniera negativa con il Nadololo, un principio attivo presente in particolare in un farmaco antiipertensivo, il Corgard. Tuttavia, è presente, in misura minore, anche in altri farmaci: Anabet, Solgol, Corzide, Alti-Nadolol, Apo-Nadol e Novo-Nadolol.
Per capire il tipo di interazione esistente, i ... (Continua)

14/01/2014 11:46:23 Esame più accurato e rapido per individuare l'intolleranza

Un test più semplice per scoprire la celiachia
Un team di ricercatori americani ha messo a punto un nuovo test per scoprire l'intolleranza al glutine e la presenza della celiachia. A ottenere il risultato è un gruppo di lavoro del Walter and Eliza Hall Institute diretto dal gastroenterologo Jason Tye-Din.
Il primo campanello d'allarme viene senz'altro da una serie di fastidiosi sintomi che colpiscono il soggetto, ad esempio dissenteria, vomito, gonfiore addominale, perdita di peso e spossatezza. L'attuale sistema per la diagnosi prevede ... (Continua)

09/01/2014 11:46:16 Aumento del 50 per cento del rischio di eventi cardiovascolari

Al cuore non piacciono i sonniferi
Non è solo il fenomeno della dipendenza a dover preoccupare i consumatori abituali di sonniferi. Secondo un team di scienziati della China Medical University di Taiwan, infatti, il consumo di questo genere di farmaci è associato a un aumento del rischio di eventi cardiaci potenzialmente letali pari anche al 50 per cento.
Lo studio è stato presentato nel corso del convegno annuale dell'American Heart Association che si è tenuto in Texas. I ricercatori hanno coinvolto 5mila vittime di crisi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale