Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1032

Risultati da 451 a 460 DI 1032

24/05/2013 15:15:56 Sfatato il luogo comune legato alla rinuncia al fumo

Abbandonare il fumo non fa ingrassare
Poche scuse, abbandonare le sigarette non vi farà ingrassare. Almeno è quello che hanno dimostrato tre giovani ricercatori italiani che hanno vinto una borsa di ricerca dell'Associazione italiana di economia sanitaria finanziata dalla FarmaFactoring Foundation.
Secondo il lavoro svolto da Davide Dragone, Francesco Manaresi e Luca Savorelli, la riduzione del consumo di tabacco sarebbe al contrario correlata anche in maniera proporzionale anche alla riduzione dell'obesità.
Intervistato da ... (Continua)

24/05/2013 Riduzione dei sintomi con la dieta mediterranea

La dieta giusta per la menopausa
Un'alimentazione troppo ricca di grassi e zuccheri stimola la comparsa delle vampate in menopausa. A dirlo è una ricerca condotta dall'Università del Queensland, in Australia, e firmata dalla nutrizionista Gerrie-Cor Herber-Gast.
Al contrario, la dieta mediterranea favorirebbe la riduzione dei principali sintomi vasomotori tipici della menopausa: “vampate di calore, sudorazione e palpitazioni sono sintomi secondari all'instabilità vasomotoria principalmente mediata dall'attivazione del ... (Continua)

24/05/2013 Chi si interessa alla prevenzione segue meglio la dieta mediterranea

Se ti informi mangi meglio
Nonostante sia il modello alimentare più famoso al mondo per via delle sue proprietà benefiche per la salute, la dieta mediterranea sta lentamente scomparendo dalle nostre abitudini alimentari. I candidati alla successione non promettono nulla di buono: cibo spazzatura e alimenti supercalorici stanno rapidamente erodendo un’autentica roccaforte contro le malattie più diffuse del nostro tempo.
Ecco perché negli ultimi anni la ricerca si sta impegnando molto a capire le cause dell’abbandono ... (Continua)

24/05/2013 Scoperta relazione con una dieta ad alto carico glicemico

Il carico glicemico incide sul rischio di ictus
Uno studio condotto dell'Istituto Nazionale dei Tumori ha dimostrato un’associazione tra consumo di elevate quantità di carboidrati ad alto indice glicemico, come ad esempio il pane bianco, e il rischio di essere colpiti da ictus. Si tratta dello stesso tipo di associazione già identificata da un precedente studio dell'Istituto sul tumore alla mammella.
Una dieta ad alto carico glicemico non solo aumenta il rischio di cancro ma anche quello di altre malattie cronico degenerative: questo è il ... (Continua)

16/05/2013 Riduzione modesta ma statisticamente significativa del rischio di cancro

Multivitaminici e cancro, il rischio si riduce
Sono oltre 14.000 i medici americani, di età superiore ai 50 anni, che hanno partecipato volontariamente al Physicians’ Health Study II (PHS II), primo e unico trial clinico che, ad oggi, ha raccolto evidenze circa i benefici e il profilo di sicurezza correlati all’assunzione quotidiana e prolungata di un integratore alimentare multivitaminico-multiminerale. I partecipanti allo studio hanno assunto giornalmente, per oltre 11 anni, un integratore alimentare multivitaminico-multiminerale completo ... (Continua)

15/05/2013 Nella flora intestinale la risposta ai problemi di obesità e diabete
Un batterio che fa dimagrire
Dal Belgio arriva una ricerca che potrebbe rivoluzionare l'approccio ai problemi di peso delle persone. Si tratta di uno studio dell'Università Cattolica di Lovanio che ha scoperto le capacità “dietetiche” del batterio Akkermansia muciniphila, in grado di ridurre l'assorbimento del cibo.
Il batterio agisce modificando la struttura che avvolge l'intestino, aumentandone lo spessore, riuscendo così ad allontanare il cibo dai villi intestinali che assorbono le sostanze nutrienti. In un'analisi ... (Continua)
15/05/2013 La cottura dei cibi fondamentale per evitare gli inestetismi

Per la cellulite ci vuole la dieta molecolare
All'origine della formazione di cellulite ci sono gli Ages, dei complessi molecolari che minacciano la salute dei tessuti cutanei. Gli Ages si formano a causa del tipo di cottura adottato in cucina e sono presenti in alcuni cibi e bevande particolarmente ricchi di zuccheri raffinati.
A parlarne sono gli esperti intervenuti al Congresso nazionale della Società italiana di medicina estetica. Gli Ages (Advanced Glycation End-products) costituiscono una sorta di prodotto di scarto di una cottura ... (Continua)

14/05/2013 Nesso evidente fra il consumo dell'alimento e l'insorgenza della patologia

La carne rossa aumenta il rischio di cancro all'esofago
Sono davvero tanti gli studi sugli effetti che la carne produce nell'organismo. Una nuova ricerca sottolinea il rischio maggiore di insorgenza del cancro esofageo in quelle persone che mangiano la carne in quantità elevate.
In particolare, per chi predilige carne rossa il rischio maggiore sarà legato all'insorgenza di un cancro esofageo a cellule squamose, mentre per chi preferisce le carni lavorate è più probabile lo sviluppo ... (Continua)

14/05/2013 I pediatri ne raccomandano un utilizzo giudizioso in età pediatrica

Bambini e antibiotici, sono sempre necessari?
Antibiotici si, antibiotici no. Quando è davvero necessario usarli? E quando invece sarebbe meglio aspettare? Sono stati questi i temi principali al centro della Consensus Conference, da poco conclusa a Bologna, che ha visto riuniti i maggiori esperti italiani di pediatria per discutere sull’Impiego giudizioso della terapia antibiotica nelle infezioni delle vie aeree in età pediatrica.
“L’obiettivo della Consensus Conference, alla luce delle più recenti evidenze scientifiche internazionali – ... (Continua)

10/05/2013 Sintomi depressivi e stress fra i possibili rischi

Multitasking fonte di ansia
Siete iper-tecnologici e abituati a interagire con più strumenti alla volta? Multitasking è la vostra parola d'ordine, ma attenti perché potrebbero esserci dei rischi per la salute. Uno studio della Michigan State University condotto dallo psicologo Mark Becker, ha segnalato la possibilità che emergano vari disturbi quali ansia, stress e depressione.
La ricerca, pubblicata su Cyberpsychology, sottolinea la costante crescita del fenomeno del multitasking, grazie o a causa soprattutto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale