Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 1871 a 1880 DI 3691

18/01/2012 16:37:37 Una preoccupazione si smaltisce di più se non si dorme

Quando un problema tiene svegli
Dormire sopra ai piccoli problemi quotidiani è sano e naturale ma qualche volta la preoccupazione tiene svegli. Se è vero che il sonno ha la funzione importante di consolidare i ricordi sia in termini cognitivi sia emotivi, che funzione ha il restare svegli per qualcosa che preoccupa?
A questa domanda hanno cercato di rispondere due studiosi americani Rebecca Spencer e Bengi Baran dell'University of Massachusetts Amherts che hanno condotto una ricerca su un centinaio di soggetti sani e ... (Continua)

17/01/2012 16:37:50 Ricerca mette a punto nanoterapia per le cellule pancreatiche

Nanofarmaci per il diabete
È la nanoterapia il futuro della farmacologia. Lo pensano anche i ricercatori americani del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering della Harvard University, che hanno messo a punto dei nanofarmaci in grado di arrivare alle cellule del pancreas per rilasciare le loro sostanze.
Si tratta di una terapia da affinare con ulteriori test, ma promette di costituire una vera svolta nel trattamento del diabete di tipo 1 grazie a una riduzione significativa degli effetti collaterali e a ... (Continua)

17/01/2012 È il colore che produce comportamenti di evitamento

L’appetito viene meno vedendo “rosso”
Partendo da precedenti evidenze che affermano come la vista del colore rosso produca un comportamento di evitamento da parte dell’essere umano (Mehta e Zhu, 2009), è stata formulata l’ipotesi che se i cibi o bevande vengono contenuti in recipienti di colore rosso, le persone tendono ad assumere minori quantità degli alimenti in essi contenuti.
Sembrerebbe quindi che il colore rosso susciti un senso di sazietà negli individui rispetto ad altri colori come il blu, il giallo o il verde, che ... (Continua)

16/01/2012 15:22:38 Calo della produttività e cattiva alimentazione con lavori poco gratificanti

La noia al lavoro spinge a mangiare
È la noia il nemico degli impiegati. Uno su quattro, infatti, non trova di meglio da fare che recarsi continuamente alla macchinetta automatica per consumare caffè, ma anche snack, cioccolate e patatine, con effetti prevedibili sulla propria salute.
Sono dati emersi da una ricerca effettuata dalla University of Central Lancashire e firmata da Sandi Mann, che ha coordinato un gruppo di psicologi dell'ateneo inglese. Lo studio ha sottoposto un gruppo di 102 impiegati a una serie di ... (Continua)

14/01/2012 Un italiano su 10 è schiavo dei rapporti sessuali

Dipendenza da sesso sempre più frequente
Ossessionati dal sesso. In aumento i ‘forsennati’, cioè quelli che dichiarano di dover avere diversi rapporti sessuali al giorno per soddisfare il desiderio.
E non è solo un problema per VIP. Il sesso può diventare una droga per tutti: secondo una ricerca, sono giovani, intorno ai 30 anni, in coppia ma anche single, e più spesso uomini gli italiani 'drogati di sesso'. "Abbiamo condotto uno studio in parallelo con colleghi svedesi su 400 connazionali e altrettanti nord-europei, uomini e ... (Continua)

13/01/2012 17:25:06 Il loro accumulo favorisce la reazione infiammatoria

Aterosclerosi, il ruolo dei macrofagi
Scoperta una delle cause principali dell'aterosclerosi. La notizia arriva dal Langone Medical Center della New York University, dove un gruppo di ricercatori ha studiato i meccanismi di funzionamento relativi ai macrofagi, cellule inviate dal sistema immunitario per ripulire le arterie dal colesterolo.
L'ipotesi mostrata dallo studio, pubblicato on line su Nature Immunology, è che una volta nelle arterie, i macrofagi comincino a produrre una molecola chiamata netrina-1, che in sostanza ... (Continua)

13/01/2012 11:26:36 Ricercatori italiani svelano le mutazioni a carico del gene SMAD4
Scoperte le alterazioni per la Sindrome di Myhre
È italiana la scoperta di alcune mutazioni genetiche alla base della Sindrome di Myhre, una rarissima malattia dello sviluppo. Il gene imputato è SMAD4 e la scoperta è stata pubblicata sull'American Journal of Human Genetics.
La Sindrome di Myhre fu descritta per la prima volta circa 30 anni fa e il totale dei casi è piuttosto limitato. Gli effetti di questo disturbo dello sviluppo sono bassa statura, dismorfismo facciale, sordità, ipertrofia muscolare, deficit cognitivi e anomalie ... (Continua)
12/01/2012 12:45:59 Il responsabile della maggiore aggressività della malattia

Scoperto nuovo marcatore per la Leucemia Linfatica Cronica
Utilizzando tecniche nuove di sequenziamento del DNA è stato possibile descrivere le mutazioni somatiche che esistono nella leucemia linfatica cronica. Il cosiddetto “splicing” del pre-Rna messsagero sarebbe il responsabile di un processo cellulare fondamentale nel determinare la malattia.
A dimostrarlo è stato uno studio effettuato da uno degli Istituti di Harvard a Boston (USA) la cui responsabile è Catherine J. Wu. La scienziata ha individuato in 91 pazienti 9 geni in cui erano ... (Continua)

11/01/2012 Migliaia i casi registrati finora solo in Uganda

Il mistero della Sindrome dell'annuire
Una misteriosa e pericolosa patologia si sta diffondendo in Africa, nella parte settentrionale dell'Uganda per la precisione. È stata definita Sindrome dell'annuire, una malattia in realtà già identificata negli anni '80 e che ora sembra in fase espansiva.
Il disturbo prende questo nome perché costringe chi ne è affetto a un continuo e incontrollato gesto del capo, simile a quello che si fa quando si annuisce. Gli unici ad essere colpiti sono i bambini e gli adolescenti fra i 5 e i 15 ... (Continua)

11/01/2012 Approvato dalla Commissione Europea per una terapia combinata

Tumore dell’ovaio, bevacizumab più chemio
Approvato dalla Commissione Europea il farmaco bevacizumab per il tumore ovarico. Il medicinale è indicato per la terapia in combinazione con chemioterapia standard (carboplatino e paclitaxel) nel trattamento di prima linea, dopo la chirurgia, per le donne affette da carcinoma ovarico in stadio avanzato.
Il farmaco ha dimostrato in vari studi la sua efficacia. I risultati dello studio di Fase III OCEANS, ad esempio, forniscono evidenza scientifica a supporto del ruolo potenziale di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale