Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 1901 a 1910 DI 3691

28/12/2011 Troppo avvolgente il DNA delle cellule cerebrali

La via epigenetica per spiegare la schizofrenia
L’epigenetica arriva in aiuto alla schizofrenia, la malattia psichiatrica per eccellenza, in cui fattori endogeni e ambientali rendono complessa la spiegazione eziologica della malattia.
In un recente studio di epigenetica dello Scripps Research Institute è emerso che in alcuni soggetti con diagnosi di schizofrenia il DNA delle cellule cerebrali si mostra eccessivamente avviluppante.
La ricerca, pubblicata sulla nuova rivista del gruppo Nature, Translational Psychiatry, sottolinea che ... (Continua)

24/12/2011 Troppi acquisti compulsivi, un questionario per questa malattia

A Natale sindrome da shopping
Parola al neurologo: si tratta di una sindrome compulsiva, le più colpite sono le donne. Dagli esperti della Societa' italiana di intervento sulle patologie compulsive (Siipac), il 'questionario-verita'' per scoprire se si e' vittime della 'sindrome da shopping'. Sono tredici domande che 'misurano' il grado di dipendenza dagli acquisti.

1. Quando ho del denaro a disposizione non posso fare a meno di spenderne una parte o anche tutto.
2. Quando faccio degli acquisti sono spesso ... (Continua)

22/12/2011 13:41:05 L’andamento del disturbo acustico valutato attraverso le note scritte

Dalle opere di Beethoven un’analisi della sua sordità
Un interessante studio retrospettivo effettuato sugli spartiti del grande compositore ha evidenziato la correlazione esistente tra l’andamento del disturbo acustico di cui soffriva Beethoven e le sue opere.
In altre parole è emerso che egli prediligeva note di una determinata lunghezza d’onda, rispetto ad altre fino a quando la sua sordità non è stata assoluta. Finché il suo udito gli consentiva di sentire la sua musica oltre che internamente anche esternamente rispetto alla sua possibilità ... (Continua)

21/12/2011 La stagione mette a dura prova gli occhi delle donne

Pericolo inverno per gli occhi
Con l'arrivo della stagione fredda gli occhi, in particolare quelli delle donne, rischiano un invecchiamento precoce. A stabilirlo è una ricerca americana effettuata su un campione di 5000 donne, sottoposte a una serie di controlli sugli effetti del freddo e ad analisi comparativa con altri periodi dell'anno.
I dermatologi statunitensi hanno verificato come il freddo renda più evidenti le borse sotto gli occhi a causa della mancanza di luce. Inoltre, l'abbassamento dei livelli di vitamina ... (Continua)

21/12/2011 La proteina p62 responsabile di neurodegenerazione

Un nuovo passo nella genetica della SLA
È noto già da qualche tempo che il gene Sqstm1 codifichi per una proteina patologica la p62, che è protagonista di molti fenomeni neurodegenerativi. In uno studio recente condotto nella Northwestern University di Chicago (USA) sono stati analizzati 546 casi di cui e 340 con SLA familiare e 206 con la forma sporadica per verificare la presenza di eventuali mutazioni del gene Sqstm1, coinvolto nella codifica di questa proteina. Da circa 10 anni i laboratori di tutto il mondo stavano tentando di ... (Continua)

20/12/2011 La pelle accusa maggiormente i segni del tempo a causa del glucosio

Lo zucchero ci invecchia
Un altro buon motivo per non cedere troppo spesso alla tentazione dei dolci è rallentare l'invecchiamento della pelle. Un recente studio olandese dell'Università di Leiden sottolinea infatti il nesso fra una più alta concentrazione di glucosio nel sangue e un aspetto più “datato” del nostro volto.
Si tratta di una ricerca pubblicata su New Scientist che riguarda un totale di 569 volontari sani divisi in tre gruppi, a seconda della concentrazione di glucosio nel sangue a fine pasto. Come ... (Continua)

20/12/2011 Scoperto il meccanismo fondamentale per spiegarne l'efficacia

Ecco come funziona il paracetamolo
Una ricerca ha individuato il meccanismo alla base del funzionamento del paracetamolo, uno dei più comuni antidolorifici in commercio. La scoperta potrebbe costituire la base per la messa a punto di antidolorifici più efficaci e con minori effetti collaterali.
La ricerca anglo-franco-svedese ha trovato spazio sulle pagine di Nature Communications, nelle quali si spiega il funzionamento del paracetamolo, sostanza scoperta alla fine del diciannovesimo secolo e utilizzata come antidolorifico ... (Continua)

19/12/2011 Ricercatori italiani identificano marcatori specifici per la sclerosi multipla

Le differenze di genere nella sclerosi multipla
Attraverso una ricerca innovativa per l’utilizzo di un approccio di “medicina di genere”, analisi di genomica funzionale hanno permesso di identificare biomarcatori specifici per la sclerosi multipla mediante un semplice prelievo di sangue.
È il risultato di uno studio pubblicato su Journal of Autoimmunity. La ricerca è stata condotta da un gruppo di ricerca dell’Istituto San Raffaele coordinato da Cinthia Farina; nel pool di scienziati anche Marco Di Dario, giovane ricercatore che ha ... (Continua)

16/12/2011 15:21:29 Il significato relazionale e sociale della capigliatura

I capelli non sono solo una parte del corpo
I capelli non sono soltanto una parte biologica del corpo ma rappresentano un mezzo con cui esprimere se stessi. Il modo con cui si portano determina l’acconciatura, che a volte può rendere diversi. Tutti i popoli della Terra, in ogni epoca, hanno elaborato un complesso codice di pettinature le più svariate per esprimere ciascuna tappa della vita, per comunicare il loro ruolo, il loro stato sociale e la loro identità culturale. Così per i monaci orientali il cranio rasato è simbolo di castità. ... (Continua)

16/12/2011 UCM765 renderà attivo l’ormone endogeno, una vera svolta per gli insonni

Una nuova molecola che stimola la melatonina
Un nuovo ritrovato farmacologico il cui codice tecnico è Ucm765 stimola la produzione di melatonina endogena, ormone che regola il ritmo sonno-veglia ed è importante nella regolazione del sonno profondo. Le fasi del sonno presentano lo stadio del sonno profondo che avrebbe non solo una funzione di ristoro dall’attività diurna, ma un ruolo di facilitatore della capacità di memoria. Quindi questa nuova scoperta potrebbe indurre la produzione di farmaci ipnoinducenti che rivoluzionerebbero ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale