Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 1911 a 1920 DI 3691

14/12/2011 22:18:02 Sarà possibile grazie a un procedimento di fluorescenza

Studiare la sintesi del DNA in vivo
Lo studio della sintesi del DNA nelle cellule in vivo è ora una realtà possibile e non solo vagheggiata. Una sostanza non tossica scoperta da una ricercatrice dell’Istituto di Chimica Organica dell’Università di Zurigo, Anne Neef, permette l’osservazione diretta e in vivo del DNA in fase di sintesi.
Come spiega Nathan Luedtke, supervisore dello studio: ''Con la visualizzazione della sintesi del Dna in interi organismi animali, i siti di infezione dei virus e la crescita dei tumori potranno ... (Continua)

13/12/2011 Il consumo di alcol aumenta la possibilità di rapporti non protetti

Alcol e sesso, il nesso è scientifico
Ciò che era facilmente intuibile ha trovato una validazione scientifica. L'alcol spinge le persone a liberarsi delle proprie inibizioni favorendo i rapporti sessuali occasionali e non protetti. A determinarlo in maniera ufficiale è un meta-studio pubblicato su Addiction che ha preso in esame 12 ricerche precedenti.
In base ai dati è stato stabilito che un aumento di 0,1 mg/ml di alcol nel sangue corrisponde a un innalzamento del 5 per cento delle probabilità di avere rapporti sessuali a ... (Continua)

13/12/2011 Scoperto il meccanismo che scatena la forma più pericolosa della malattia

Un gene diffonde il melanoma
Il melanoma maligno, la forma più aggressiva del cancro della pelle, si diffonde grazie a uno specifico gene, P-Rex1. Questo gene lavora affinché le cellule tumorali si separino dal cancro originale e si diffondano o si metastatizzino in altri organi, come il cervello, causandone il collasso.
È la scoperta di uno studio internazionale pubblicato su Nature Communications e finanziato dall'Unione Europea. La capacità del cancro di produrre metastasi è il fattore che lo rende così ... (Continua)

13/12/2011 Ricerca su malattia rara produce risultati interessanti per il diabete

Staminali trasformate in cellule del pancreas
Lo studio di una rara patologia genetica ha portato alcuni ricercatori a scoprire i meccanismi utili per la trasformazione di cellule staminali in cellule pancreatiche. Si tratta di un risultato importante anche alla luce della lotta al diabete.
Come detto, la scoperta è nata dall'analisi di una malattia di natura genetica, l'agenesia, che ostacola la produzione di una massa del pancreas. Anche se erano già note alcune alterazioni genetiche alla base della malattia, gli scienziati del ... (Continua)

12/12/2011 18:13:04 il gioco è importante ma deve essere sicuro

Regalare giocattoli sicuri a Natale
Anche quest'anno prende il via ufficialmente, seppure con tutte le peculiarità della recessione, la corsa all'acquisto dei regali per le festività natalizie e, come sempre, sono i giocattoli i doni più desiderati dai bambini.
Talvolta, però, l'oggetto apparentemente più innocuo e rassicurante, se scelto con scarsa consapevolezza, o incoraggiati essenzialmente dalla convenienza di prezzo, può diventare una minaccia per la salute e l'incolumità dei piccoli. A questo proposito, i dati più ... (Continua)

12/12/2011 Sembra funzionare un nuovo trattamento sperimentale

Terapia genica per l'emofilia
La prima sperimentazione umana sulla terapia genica per guarire dall'emofilia sembra dare risultati positivi. La terapia genica prevede la sostituzione del gene difettoso che genera la patologia con uno sano.
Dai risultati pubblicati sul New England Journal of Medicine emerge il successo della ricerca condotta presso il Royal Free Hospital di Londra, dove sei pazienti colpiti da emofilia di tipo B, una delle più comuni, hanno tratto giovamento dalla terapia, con un aumento significativo ... (Continua)

09/12/2011 Dietro questa definizione esistono vari possibili disturbi

La “depressione post parto” non è uguale per tutte
Molte donne dopo aver partorito iniziano a presentare dei sintomi che pur essendo inquadrati nella maggior parte dei casi in un’unica dimensione depressiva, celano caratteristiche molto diverse. La qualità dei sintomi è molteplice e la gravità si modifica notevolmente da caso a caso.
Saper inquadrare nella nosografia attuale il disagio non significa darne una spiegazione che aiuti la persona a curarsi nel modo più adeguato.
Esistono quadri clinici gravi che presentano sintomi ... (Continua)

07/12/2011 Una lista di alimenti che contrastano l'ingiallimento

Cosa mangiare per avere denti bianchi
Chi non desidera avere i denti bianchi? Prima di ricorrere alle tecniche di sbiancamento però sarebbe bene provare la via dell'alimentazione. Sono molti infatti i cibi che determinano un ingiallimento dei denti, ma allo stesso tempo ce ne sono altri che favoriscono il mantenimento di una dentatura bianca e sana.
Gli esperti americani del Wake Forest Baptist Medical Center suggeriscono infatti il consumo di frutta e verdura, in particolare mele, sedano, cavolfiori, tutti prodotti che ... (Continua)

06/12/2011 14:52:13 Questa la causa di una forma di epilessia
Una mutazione del canale "pacemaker" nel cervello
I "canali ionici" sono proteine trans-membrana, che attraversano la membrana cellulare che determinano l'attività elettrica di muscoli, cuore e cervello. Dopo aver chiarito in studi precedenti il ruolo dell’isoforma cardiaca di questa classe di canali ionici “pacemaker” (HCN) nella generazione e nella regolazione del battito del cuore, il nuovo lavoro del gruppo di Dario Di Francesco, svolto in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca – Ospedale San Gerardo di Monza e ... (Continua)
06/12/2011 12:30:18 Si memorizza meglio e di più dopo un esercizio fisico

La fatica fisica aiuta a ricordare
È stato riscontrato che dopo un esercizio fisico stancante c’è un incremento nel sangue di una proteina, il fattore neutrofico cervello derivato” (bdnf) che è stato collegato con la capacità di memoria degli individui.
Si tratta di uno studio in cui alcuni studenti universitari sono stati sottoposti a un test di memoria; a un gruppo di loro è stato però chiesto di eseguire oltre al test di memoria anche un esercizio fisico consistente nel pedalare su una cyclette fino all’esaurimento ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale