Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 1961 a 1970 DI 3691

19/10/2011 Due ricerche americane puntano sulla stessa tecnica
Un laser per l'ictus
Nei casi di ictus lieve potrebbe essere valido l'utilizzo di un laser. È ciò che scaturisce da due diverse ricerche, entrambi statunitensi, che puntano decisamente su questa tecnica per superare o comunque ridurre i postumi dell'attacco, in particolare disturbi della visione, difficoltà di espressione e paresi.
La prima sperimentazione è opera di ricercatori dell'Università di San Diego, che usano un laser a infrarossi per determinare una sorta di effetto “microonde” su quelle zone del ... (Continua)
18/10/2011 09:42:45 Il valore terapeutico è reale sia suonando che ascoltando

Depressione ko grazie alla musica
La depressione trova un ostacolo nella musica, che aiuta ad esprimere le proprie emozioni in maniera corretta. Lo afferma una ricerca dell'Università finlandese di Jyväskylä pubblicata sul British Journal of Psychiatry.
I ricercatori, coordinati da Jaakko Erkkilä, hanno analizzato 79 soggetti fra i 18 e i 50 anni colpiti da depressione. Di questi, 33 hanno seguito le terapie tradizionali affiancandole alla musicoterapia, nel corso della quale hanno preso lezioni per imparare a suonare vari ... (Continua)

18/10/2011 La spezia agisce sulle infiammazioni intestinali

Lo zenzero riduce il rischio di cancro al colon
Il tumore al colon può essere prevenuto anche utilizzando lo zenzero. Lo affermano alcune ricerche fra cui la più recente è firmata da esperti dell'Università del Michigan, che hanno stabilito un nesso fra consumo di integratori a base di zenzero e ridimensionamento dei casi di infiammazione intestinale.
La ricerca, pubblicata su Cancer Prevention Research, ha coinvolto un gruppo di volontari a cui è stato chiesto di assumere per 4 settimane due grammi al giorno di radice di zenzero in ... (Continua)

18/10/2011 Lavorare su turni notturni rende più probabile l'insorgenza della malattia

Chi lavora di notte rischia la sclerosi multipla
C'è un nesso fra lo stravolgimento del ritmo circadiano e una maggiore probabilità di sviluppo della sclerosi multipla. Lo dice una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Neurology e firmata da un team di ricerca svedese del prestigioso Karolinska Institutet di Stoccolma.
Secondo i ricercatori guidati da Karin Hedström, i soggetti che prima dei 20 anni di età si dedicano a un lavoro che stravolge le normali abitudini con turni di notte corrono un rischio maggiore di sclerosi multipla, a ... (Continua)

18/10/2011 Il donatore è la mamma, che ha donato due segmenti dell'organo

Trapianto di fegato da vivente per salvare una bambina
Il 5 ottobre scorso, presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, è stato effettuato il primo trapianto pediatrico di fegato da vivente nel Lazio. È stata una mamma di 24 anni a offrire parte del suo fegato per la figlia di un anno e mezzo affetta da cirrosi biliare, una malattia terminale del fegato la cui unica soluzione terapeutica è la sostituzione dell'organo.
Per quanto riguarda la bambina, la ricevente in questo caso, i vantaggi della tecnica di trapianto di fegato da vivente sono ... (Continua)

17/10/2011 13:20:30 Una molecola attiva sul “core” della malattia

Everolimus anche per la Sclerosi Tuberosa
È stato testato per la Sclerosi Tuberosa (TSC) everolimus, una molecola di recente approvazione da parte del FDA (Food and Drug Amministration) per il trattamento di tumori negli adulti e che ne ha permesso ora l’utilizzo anche per i bambini sopra i tre anni di età, affetti da tumori cerebrali benigni.
Si tratta per lo più di astrocitomi sub ependimali a cellule giganti associati alla TSC, per cui fino ad oggi era possibile solo l’intervento chirurgico e non in tutti i casi.
La nuova ... (Continua)

14/10/2011 Nessun miglioramento nella frequenza delle vampate di calore

I semi di lino non aiutano in menopausa
Ricorrere ai semi di lino per ridurre gli effetti della menopausa non servirebbe a niente. Lo dice una ricerca americana pubblicata su Menopause dalla Mayo Clinic di Rochester nel Minnesota, che ha preso in esame le presunte proprietà dei semi di lino nel diminuire i fastidiosi episodi legati alla comparsa delle vampate di calore durante la menopausa.
Dopo aver invitato 188 donne a mangiare una barretta giornaliera a base di semi di lino, i ricercatori hanno concluso che gli effetti ... (Continua)

14/10/2011 Una percentuale troppo bassa stimola l'appetito e il consumo di cibi grassi

Per dimagrire serve il giusto apporto di proteine
Forse non sarà una scoperta sensazionale, ma ora arriva una conferma scientifica al fatto che un adeguato apporto di proteine nel corso di una dieta aiuta a dimagrire. Lo ha dimostrato una ricerca pubblicata su Plos One da un team di ricercatori dell'Università di Sidney guidati da Alison Gosby e Stephen Simpson.
Secondo i ricercatori, il livello critico del consumo di proteine è rappresentato da una percentuale pari al 10% del totale calorico giornaliero. Lo studio si è basato ... (Continua)

12/10/2011 Studio americano tenterà di approfondire il fenomeno delle stelle negli occhi

Dai fosfeni una cura per la cecità?
L'espressione “vedere le stelle” potrebbe essere assumere una valenza positiva. Un team di scienziati statunitensi del prestigioso Massachusetts Institute of Technology sta per affrontare il curioso fenomeno fisiologico del fosfene, ovvero la comparsa di punti luminosi a forma di stelle quando ci capita di alzarci troppo velocemente.
In questi casi, l'improvviso flusso di sangue alla testa attiva involontariamente quelle zone del cervello che sottintendono all'elaborazione delle ... (Continua)

12/10/2011 L'alterazione del gene AKT2 alla base del fenomeno
Scoperta la causa di una rara forma di ipoglicemia
Un gruppo di ricercatori anglo-francesi ha individuato la causa di una rara forma di ipoglicemia infantile potenzialmente letale. Sulla rivista Science gli scienziati spiegano come le loro scoperte potrebbero condurre allo sviluppo di nuove cure farmacologiche per la malattia.
L'ipoglicemia è una patologia relativamente comune normalmente caratterizzata da un eccesso di insulina, che risulta in un abbassamento eccessivo del livello di glucosio ematico; di solito colpisce i pazienti ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale