Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 2151 a 2160 DI 3691

14/03/2011 Il test HC2 permette di individuare le pazienti a rischio

Test Hpv e prevenzione del tumore al collo dell'utero
Il tumore del collo dell'utero è ancora oggi una patologia molto rilevante dal punto di vista sanitario e sociale e costituisce in Italia la seconda causa di morte per tumore nelle donne tra i 15 e i 44 anni d'età. Ogni anno si registrano 3.500 nuovi casi, con 1.700 decessi (circa il 50% delle donne affette). Introdurre strategie di prevenzione innovative del tumore del collo dell’utero è quindi l'obiettivo degli esperti di tutto il mondo. Un obiettivo importante, che viene perseguito ... (Continua)

10/03/2011 Tracciato un nuovo protocollo nella speranza di ridurre la mortalità

Nuove vie terapeutiche per il cancro al pancreas
Si è svolto presso il San Raffaele di Milano un incontro fra esperti del tumore pancreatico allo scopo di individuare nuovi percorsi terapeutici. L’adenocarcinoma del pancreas è la quarta causa di morte per cancro; in Italia circa 10.000 persone muoiono ogni anno per questa malattia.
È considerato il più maligno di tutti i tumori: la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è pari al 5%. Le cause di questa malignità sono la resistenza ai trattamenti di chemio e radioterapia e la precoce ... (Continua)

09/03/2011 Aperta nuova via per contrastare il declino cognitivo

Le dimensioni del cervelletto sono indice di intelligenza
Un studio fa luce sull'intelligenza umana, correlandola con le dimensioni del cervelletto. La ricerca in questione suggerisce che il volume della sostanza grigia del cervelletto predica le abilità cognitive di un individuo, portando così alla conclusione che i network cerebellari possano essere una chiave nello studio del declino cognitivo.
Precedenti ricerche avevano suggerito che la sede dell'intelligenza risiedesse nella corteccia cerebrale, e molte teorie sul declino cognitivo legato ... (Continua)

04/03/2011 Una scoperta che potrebbe rivoluzionare il trattamento della malattia

L'Alzheimer insorge nel fegato, non nel cervello
Un nuovo studio suggerisce che le placche associate con la malattia di Alzheimer originerebbero nel fegato e non nel cervello, una scoperta che cambia radicalmente l'idea che gli scienziati si sono fatti fino ad oggi circa l'insorgenza della malattia.
I risultati inaspettati potrebbero ora potenzialmente semplificare i trattamenti di prevenzione e cura dell'Alzheimer.
I ricercatori dello “Scripps Research Institute and ModGene, L.L.C.” hanno usato un modello animale di Alzheimer per ... (Continua)

03/03/2011 Sono i compiti che proponiamo a definire le regioni cerebrali

Il cervello è stimolato dalle funzioni e non dai sensi
La porzione del cervello responsabile della lettura visiva non richiede affatto la visione, secondo una nuova ricerca. Gli scienziati sono giunti a questa conclusione dopo che studi di brain imaging di non vedenti mentre leggono le parole in caratteri Braille hanno rivelato attività cerebrale proprio in quella parte del cervello che si accende quando leggono le persone vedenti.
La scoperta mette in dubbio la nozione da manuale secondo la quale il cervello è diviso in regioni specializzate ... (Continua)

02/03/2011 L'applicazione su vasta scala rimane ancora un'ipotesi
Le cellule staminali nelle patologie ortopediche
L’applicazione delle cellule staminali nel trattamento delle patologie ortopediche ha raggiunto negli ultimi anni notevole popolarità. È facile imbattersi in slogan che assicurano proprietà terapeutiche straordinarie e risultati efficaci. Spesso, però, la notizia di metodiche “miracolose” può creare nel pubblico false attese.
Si è infatti ben lontani dall'utilizzare su larga scala le cellule mesenchimali negli interventi chirurgici ortopedici e tale affascinante applicazione rimane finora ... (Continua)
01/03/2011 Assumerlo prima dei 15 mesi di vita potrebbe portare problemi respiratori

No al paracetamolo se la febbre è bassa
L'uso del paracetamolo va drasticamente ridotto. È l'indicazione che proviene dall'American Academy of Pediatrics, che nello stilare le nuove linee guida sulle malattie infettive ricordano ai genitori che la febbre è una reazione naturale dell'organismo nei confronti delle infezioni e non va quindi considerata alla stregua di una malattia.
Scrivono gli esperti americani: “c'è una specie di fobia della febbre che porta i genitori ad abusare di entrambi i farmaci – si fa riferimento anche ... (Continua)

01/03/2011 Studio italo-americano sulla mutazione JAK2
La cooperazione dei geni nei tumori mieloproliferativi
La cooperazione tra geni in presenza di un gene mutato può portare all’insorgenza di una neoplasia mieloproliferativa. In particolare, la mutazione JAK2 in combinazione con un tipo particolare di gene per il recettore dei glucocorticoidi determina l’insorgenza di policitemia vera.
È quanto hanno scoperto i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con la comunità scientifica internazionale e con il Mount Sinai School of Medicine di New York in un lavoro pubblicato su ... (Continua)
28/02/2011 Sperimentazione sottolinea i vantaggi rispetto alla terapia standard
Sulla colite ulcerosa l'azione di infliximab
I dati di un nuovo studio dimostrano che i pazienti affetti da colite ulcerosa, da moderata a grave, che non hanno risposto al trattamento con corticosteroidi, hanno una possibilità maggiore di ottenere la remissione in assenza di steroidi quando trattati con la terapia di associazione con infliximab e azatioprina (AZA) rispetto ai pazienti trattati con uno solo dei due farmaci in monoterapia.
I dati ottenuti dallo studio hanno inoltre dimostrato che una percentuale maggiore di pazienti ... (Continua)
25/02/2011 I siti pornografici portano all'assuefazione e il desiderio svanisce

Se l’anoressia è sessuale
Un vecchio slogan pubblicitario recitava: "Far bene l’amore fa bene all’amore" e non si trattava solo di una frase ad effetto perché il sesso è un’attività che si rinforza con la pratica. Al contrario abbandonarlo significa aver sempre maggiori difficoltà a recuperare il desiderio.
Quando il desiderio svanisce ecco che si può parlare di “anoressia sessuale” (detta anche Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo), una mancanza di appetito sessuale.
E’ un disturbo persistente e ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale