Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 3181 a 3190 DI 3691

28/07/2004 

Il sovrappeso è un “affare di famiglia”
Da oggi tutti a dieta, insieme, per perdere chili di troppo. Può capitare ad un dietologo di vedere arrivare un ragazzo in evidente sovrappeso accompagnato da genitori altrettanto in sovrappeso e sentirsi dire dalla madre che la visita è per il loro figlio che aumenta sempre più di peso, ma non mangia troppo, forse male, mentre per il padre non è un problema, perché crescendo smaltisce. Poi però sembrano convincersi che se qualcuno deve mettersi a dieta è la famiglia del suo complesso, mentre ... (Continua)

28/07/2004 
Nuove cure “intelligenti” contro il neuroblastoma infantile
Il Neuroblastoma, nell'età pediatrica è la terza neoplasia per frequenza dopo le leucemie e i tumori cerebrali, mentre è la prima causa di morte per malattia in età prescolare.
Il Neuroblastoma è una forma tumorale che colpisce le cellule nervose dei gangli simpatici. Può colpire soprattutto la ghiandola surrenale e i gangli simpatici paraspinali, potendo comparire in qualsiasi tratto della colonna vertebrale: addominale e toracica. I sintomi più diffusi della malattia sono: ... (Continua)
28/07/2004 

Non fare niente può uccidere. Più del fumo
La vita passata nell’inattività, soprattutto fisica, è più mortale del fumo. È quanto ha concluso una nuova ricerca condotta ad Hong Kong.
Durante lo studio, di cui ha dato conto il South China Morning Post, i ricercatori hanno preso in esame dei residenti di Hong Kong dall’età superiore ai 35 anni, morti nel 1998, ed hanno scoperto che la mancanza di attività fisica ha causato più di 6.400 morti all'anno, rispetto ai 5.700 morti causati dal fumo.
I familiari di ... (Continua)

27/07/2004 

Un uovo al giorno può essere troppo
Le donne che mangiano uova ogni giorno possono avere un più elevato rischio di morte rispetto alle altre donne della stessa età.
A stabilirlo sono stati ricercatori giapponesi coordinati da Yasuyuki Nakamura, dell’Università femminile di Kyoto. Essi hanno osservato che le donne che consumavano una o più uova al giorno avevano maggiori probabilità di morire durante lo studio, durato 14 anni, rispetto alle donne che ne avevano mangiato una o due a settimana.
Dopo essere ... (Continua)

26/07/2004 

Il consumo di pesce riduce il rischio di ictus ischemico
Nuove conferme al fatto che il consumo di pesce riduce la probabilità di essere colpiti da un ictus giungono dall'analisi dei risultati di molti studi scientifici di rilievo.
I risultati fanno ritenere che "l'incidenza dell’ictus ischemico potrebbe essere ridotta significativamente mangiando pesce da 1 a 3 volte al mese.
A sostenerlo è Ka He, dell' Northwestern University di Chicago in un articolo pubblicato sulla rivista medica Stroke.
Con l’ictus ischemico ... (Continua)

26/07/2004 

L'Agorafobia. Paura della libertà, e di sé stessi
Quando si parla di agorafobia, spesso la si definisce frettolosamente come la paura degli spazi aperti. L‘agorafobia è la paura, anzi la fobia, morbosa di trovarsi in posti o situazioni dai quali sarebbe difficile (o imbarazzante) allontanarsi. Secondo Cesare Musatti, padre della psicoanalisi italiana, “l’agorafobia non è la paura degli spazi aperti. E’ la paura della libertà, paura di se medesimi”.
Non si tratta dunque solo della paura degli spazi aperti quali piazze, strade ... (Continua)

26/07/2004 
Le donne sono più vulnerabili all'alcol
La donna è fisiologicamente e biologicamente più vulnerabile dell'uomo agli effetti dell'alcol. Lo dimostra uno studio condotto dai ricercatori dell'Istituto Superiore di Sanità, secondo cui le donne rischiano intossicazioni più gravi bevendo minori quantità di alcol, sviluppano patologie più severe in tempi più brevi, e faticano a controllare, dopo aver bevuto, i processi cognitivi e quelli corporei, con maggiore pericolo di rimanere vittime di incidenti e violenze. Ne dà notizia il sito ... (Continua)
24/07/2004 
Le cause del cancro gastrico
Il cancro gastrico, anche l’incidenza si è ridotta negli ultimi anni, resta una delle principali cause di morte da cancro in Italia ed è una delle malattie che dimostrano l’importanza dell’alimentazione come fattore di rischio del cancro o, al contrario, come possibile strumento di prevenzione. Le cause di questo tipo di cancro restano tuttora sconosciute, ma l'alimentazione resta fondamentale: le pareti gastriche sono continuamente in contatto con il cibo e sono rivestite di ghiandole che ... (Continua)
24/07/2004 
Studi su un farmaco per prevenire il cancro al seno
Dati a lungo termine confermano l’efficacia del farmaco Raloxifene nel ridurre il rischio di cancro al seno nelle donne più avanti con l’età.
Il Raloxifene è il nuovo trattamento ormonale, da poco disponibile anche in Italia, che promette di prevenire o trattare l'osteoporosi aumentando la densità dei minerali delle ossa nella colonna vertebrale e nell'osso iliaco, aiutando a ridurre il rischio di frattura vertebrale nelle donne affette da osteoporosi.
Il prodotto, ... (Continua)
22/07/2004 
Labio - palato - schisi: nuova scoperta ne limita i rischi
Ricercatori delle Università di Bologna e Ferrara individuano una delle cause della labio-palato- schìsi. La scoperta, resa possibile grazie a Telethon, consentirà di limitare i rischi della malformazione congenita. Ne ha dato notizia il sito internet Telethon.it
Si tratta di una variante del gene materno MTHFR ad aumentare il rischio di avere figli con una grave malformazione del volto e della bocca chiamata labio-palato-schìsi. La scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista americana ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale