Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3691

Risultati da 91 a 100 DI 3691

11/05/2016 15:00:00 Presentata la sperimentazione ideata in Italia

Due anticorpi contro il mesotelioma
Nel corso del congresso mondiale sul mesotelioma è stato presentato il primo studio clinico al mondo che combina due anticorpi per il trattamento del mesotelioma. NIBIT MESO-1, questo il nome dello studio disegnato e attivato in Italia, si basa sulla combinazione di due anticorpi che agiscono su due fasi diverse dell'attivazione del sistema immunitario.
La sperimentazione è stata presentata da Luana Calabrò, immuno-oncologa dell’équipe dell’UOC Immunoterapia Oncologica, del policlinico Santa ... (Continua)

11/05/2016 09:57:26 Previene le patologie cardiache meglio di altre tecniche

Synapse, il software che salva il cuore
Le malattie cardiovascolari, secondo i dati dell’Istituito superiore della sanità, sono la prima causa di morte in Europa e nel mondo. Per prevenire questo tipo di patologie è ora disponibile un nuovo software che consente di elaborare tridimensionalmente le immagini di tac, risonanze magnetiche ed ecografie “ricostruendo” il cuore in 3D. Agisce come una “lente di ingrandimento” che consente, per esempio, di individuare le placche dei vasi arteriosi che normalmente non si vedono, inoltre mette ... (Continua)

10/05/2016 09:22:00 Ma l'Oms prende una posizione cauta sull'argomento

Tumori, nuovo studio scagiona i cellulari
Sono ormai vent'anni che si discute sulla pericolosità o meno dei telefoni cellulari, il cui uso è associato in particolare a un potenziale effetto cancerogeno. Ora, dopo alcuni studi interlocutori come Interphone, arriva una nuova smentita del nesso da uno studio australiano pubblicato su Cancer Epidemiology.
I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a un campione di 14mila donne e 20mila uomini nel periodo fra il 1987 - anno di introduzione dei ... (Continua)

04/05/2016 16:50:00 Nuovo metodo debella la malattia anche nelle forme aggressive

Un laser per la parodontite
Dopo gli occhi si passa alla bocca. Il laser può essere impiegato con successo anche per la cura delle parodontiti grazie a una nuova tecnica che garantisce l'eliminazione completa dei batteri e scongiura l'opzione chirurgica.
Una ricerca apparsa sullo European Journal of Clinical Microbiology and Infectious Diseases ha analizzato circa 2.700 pazienti, valutando l'efficacia del protocollo terapeutico Perioblast (Periodontal Bio Laser Assisted Therapy).
Il trattamento è stato ideato da Edn ... (Continua)

04/05/2016 11:13:00 Consentono di affrontare meglio il dolore fisico

Amici meglio della morfina
Altro che morfina, ci vogliono gli amici per affrontare al meglio il dolore fisico. Lo rivela uno studio della Oxford University pubblicato su Scientific Reports. I pazienti circondati da tanti amici sono maggiormente in grado di reagire positivamente al dolore, e l'effetto che gli amici hanno è paragonabile a quello esercitato dalla morfina.
Katerina Johnson, autrice della ricerca che lavora presso lo University's Department of Experimental Psychology, spiega: «Le endorfine fanno parte del ... (Continua)

04/05/2016 10:35:36 Il gene che regola la particolare pigmentazione dona anche maggior longevità

Le rosse si mantengono giovani più a lungo
Chi ha i capelli rossi può esultare, in particolare le donne. Secondo uno studio dell'Erasmus University di Rotterdam, infatti, il gene alla base della pigmentazione rossa ha l'effetto di mantenere giovani più a lungo rispetto ai biondi o ai castani.
Gli scienziati olandesi hanno analizzato il volto di quasi 2.700 anziani, scoprendo che i portatori di una variante del gene MC1R mostrano in media un volto più giovane di 2 anni rispetto agli altri.
MC1R svolge la propria funzione in una ... (Continua)

04/05/2016 09:20:00 Messo a punto un modello animale per studiare la malattia

Cos'è l'insonnia fatale familiare
Non si dorme più fino a morirne. È l’insonnia fatale familiare (Iff) una rara patologia da prioni, di origine genetica, che colpisce il cervello e per cui non esiste cura.
È il probabile destino di due fratelli australiani, Lachlan e Hayley Webb, portatori sani (al momento) della Iff. A causa della malattia hanno dovuto dire addio alla nonna, alla mamma e a due zii.
«Mia nonna iniziò a spegnersi dopo la comparsa della malattia - ricorda Hayley -. La sua vista se ne andò, mostrava segni ... (Continua)

03/05/2016 14:25:00 Scoperti e catalogati da un team inglese
Tutti i geni che causano il cancro al seno
Le basi genetiche del cancro al seno non hanno più segreti. A svelarle nella loro interezza è uno studio pubblicato su Nature da un team del Wellcome Trust Sanger Institute dell'Università di Cambridge, che ha realizzato una mappa completa delle mutazioni genetiche legate a questo tipo di neoplasia.
I ricercatori inglesi hanno analizzato il Dna di un campione formato da 560 pazienti affetti da cancro al seno, fra cui 4 uomini. In tal modo hanno scoperto 5 nuovi geni in grado di spingere le ... (Continua)
03/05/2016 10:11:00 Valido per la forma legata a mutazione Brca platino-sensibile

Olaparib per il trattamento del carcinoma ovarico
Il farmaco Olaparib è ormai disponibile anche in Italia. Fra pochi giorni, infatti, ne verrà pubblicata sulla Gazzetta ufficiale l'autorizzazione al commercio. Si tratta del primo trattamento mirato per il mantenimento delle pazienti colpite da un tumore ovarico in stadio avanzato e positivo alla mutazione Brca.
Olaparib è un inibitore del poli ADP-ribosio polimerasi (PARP) che sfrutta le carenze dei meccanismi di riparazione del DNA tumorale per indurre selettivamente la morte delle cellule ... (Continua)

02/05/2016 16:20:00 Meno ansia e irritabilità nei pazienti che assumono citalopram

Antidepressivo riduce i sintomi dell'Alzheimer
L'antidepressivo citalopram potrebbe essere arruolato nella battaglia contro l'Alzheimer. A rivelarlo è uno studio apparso sull'American Journal of Psychiatry da un team dell'Alzheimer's Disease Care, Research and Education Program all'Università di Rochester.
Il coordinatore della ricerca Anton Porsteinsson spiega: «Il messaggio non è solo che
citalopram è efficace, ma che lo è a 30 milligrammi giornalieri, dose attualmente sconsigliata dalla Food and Drug Administration in quanto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362| 363| 364| 365| 366| 367| 368| 369| 370

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale