Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1135

Risultati da 1001 a 1010 DI 1135

05/11/2004 
Troppo pane bianco aumenta il rischio diabete
Chi ama mangiare il pane bianco deve sapere che questo tipo di alimento, e in generale quelli ricchi di amidi fanno correre un maggior rischio di soffrire di diabete di tipo 2, la forma più comune della malattia, perché accrescono i livelli di zucchero nel sangue.
A sostenere questa tesi è Allison Hodge, del Cancer Council di Victoria, in Australia che consiglia di preferire a questi alimenti la verdure, la frutta o tipi di pane multi-cereale.
Hodge ha misurato l'effetto degli ... (Continua)
05/11/2004 
L'origine genetica e infiammatoria dell'ictus ischemico
La concomitante presenza di tre varianti genetiche proinfiammatorie fa salire di 50 volte il rischio di ictus: questi i risultati di uno studio appena pubblicato su “Stroke”, condotto da un équipe coordinata da Roberto Pola, ricercatore dell’Istituto di Medicina Interna e Geriatria, in collaborazione con il Laboratorio di Biologia e Genetica Vascolare dell’Istituto di Patologia Speciale Medica e Semeiotica Medica dell’Università Cattolica di Roma, che ha messo a confronto 237 pazienti con un ... (Continua)
22/10/2004 
Forse nei mitocondri l'origine delle malattie metaboliche
Una semplice mutazione genetica dei mitocondri, la centrale energetica delle cellule, potrebbe essere alla base di tutta una serie di gravi malattie del metabolismo come l'ipertensione arteriosa, l'ipercolesterolemia ed altre disfunzioni, compresi l'obesità e il diabete. Ad affermarlo sono gli autori di uno studio pubblicato negli Stati Uniti.
Il cambiamento osservato influisce sui geni dei mitocondri, che sono trasmessi dalla madre al bambino, precisano questi ricercatori nella ... (Continua)
15/10/2004 
Harvard chiede autorizzazione per la clonazione terapeutica
Potrebbe aprirsi anche negli Stati Uniti la possibilità di utilizzare le cellule staminali embrionali. Ricercatori di Harvard hanno chiesto l'autorizzazione alle autorità etiche dell'università di clonare embrioni umani a fini terapeutici.
L'istituto che ad Harvard si occupa delle cellule staminali, The Harvard Stem Institute, ha iniziato a prender in esame la possibilità di condurre una serie di esperimenti destinati a produrre cellule umane utilizzabili per studiare, e ... (Continua)
13/10/2004 
Le malattie del fegato: epatite, cirrosi e tumore al fegato
Il Fegato: cosa è e a cosa serve
Il fegato è un organo posto nell’addome del peso di 1.200-1.500 grammi. Essendo al centro del metabolismo, nonché deputato a "disintossicare" l'organismo, è esposto a una gran varietà di attacchi e quindi è uno degli organi del corpo più frequentemente danneggiati. L'infiammazione e la necrosi (morte) delle cellule può essere causata da infezioni (soprattutto virali), da cause tossiche (compresi farmaci e alcol) e da reazioni autoimmunitarie.

I ... (Continua)
06/10/2004 
La dieta mediterranea tiene lontani i calcoli biliari
La dieta mediterranea, ricca di grassi insaturi vegetali, in particolare l'olio di oliva, e il pesce può contribuire a tenerci alla larga non solo da problemi cardiovascolari e dal diabete, ma sembra anche essere efficace nell'impedire la formazione dei calcoli biliari.
Ad affermarlo sono i ricercatori autori di uno studio dalla durata di 14 anni pubblicato su Annals of Internal Medicine e condotto da Chung-Jyi Tsai, dell'University of Kentucky Medical Center di Lexington, ... (Continua)
01/10/2004 
Nuovo studio su terapie per i pazienti ipertesi (1)
Obiettivo delle terapie antipertensive è raggiungere in breve tempo i valori pressori normali proteggendo il paziente dagli eventi cardiovascolari. La terapia ottimale oggi deve quindi essere precoce, mirata e ritagliata sulle esigenze del singolo paziente. Significativa efficacia di valsartan nel rallentare l’insorgenza di diabete.
Al Congresso della Società Europea di Ipertensione a Parigi sono stati presentati i risultati dello studio VALUE con oltre 15.000 pazienti. I risultati ... (Continua)
01/10/2004 
Nuovo studio su terapie per i pazienti ipertesi (2)
Ambedue i regimi di trattamento sono stati ben tollerati, sebbene il numero di pazienti che ha sospeso il regime di trattamento basato su amlodipina a causa di effetti collaterali (14,5%) sia stato superiore a quello dei pazienti che hanno sospeso il trattamento nel gruppo Valsartan (13,4%).
In VALUE, il tasso di ospedalizzazione per scompenso cardiaco è stato inferiore nel gruppo trattato con Valsartan (4,6% vs 5,3%). “VALUE, unitamente a Val-HeFT e VALIANT, ribadisce il beneficio ... (Continua)
22/09/2004 

Lunghe camminate aiutano a tenere lontano l'Alzheimer
Gli anziani che hanno la buona abitudine di fare lunghe passeggiate avranno meno probabilità di soffrire della demenza causata dal morbo di Alzheimer rispetto a quelli che tendono ad essere sedentari.
Già nota per la capacità di proteggere la nostra salute contro malattie cardiache, cancro e diabete, una moderata e regolare attività fisica sembra potersi rivelare una medicina dagli effetti protettivi per le funzioni cognitive, il vero tasto dolente per la salute e la qualità ... (Continua)

21/09/2004 
Diabete di tipo 2: basta il fitness o occorre perdere peso?
L'eccesso ponderale è un fattore più importante rispetto alla sedentarietà, per prevedere la comparsa del diabete di tipo 2. Sembra anche che una volta acquisito il peso eccessivo, l'esercizio fisico abbia solo un modesto effetto sulla riduzione del rischio.
La notizia si inserisce nella lunga diatriba cui gli americani sono messi di fronte e le parole d'ordine sono “fit”, “fat”, “thin”. La domanda è: è necessario perdere peso per stare in salute o basta praticare attività ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale