Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1135

Risultati da 311 a 320 DI 1135

18/09/2014 10:55:47 Le evidenze di un nesso aumentano

Troppo sale può scatenare la sclerosi multipla
Una dieta troppo ricca di sale può aumentare le probabilità di insorgenza della sclerosi multipla. A lanciare l'allarme sono gli esperti riuniti nel congresso congiunto Actrims-Ectrims di Boston, che segnalano anche l'importanza di fattori quali il fumo e i batteri intestinali.
Ovviamente non è il sale in sé a determinare la malattia, ma la sua interazione con il corredo genetico dell'individuo. Il prof. David Haflek dell'Università di Yale spiega: “nella genesi della sclerosi multipla la ... (Continua)

17/09/2014 15:52:00 L’ablazione transcatetere con radiofrequenza riduce il rischio di morte

Fibrillazione atriale, morte meno probabile con l’ablazione
I pazienti affetti da fibrillazione atriale che vengono sottoposti ad ablazione transcatetere con radiofrequenza mostrano un rischio notevolmente inferiore di morire a causa di infarto o di scompenso cardiaco.
Sono le conclusioni di uno studio pubblicato su Heart Rhythm da un team di ricerca del Frankel Cardiovascular Center dell’Università del Michigan guidato da Hamid Ghanbari, che spiega: “oltre 4 milioni di persone hanno la fibrillazione atriale, un disturbo del ritmo cardiaco legata ... (Continua)

17/09/2014 12:02:00 Un altro studio punta sui fattori genetici
Il destino di essere obesi
La genetica come causa primaria dell’obesità. Non è un concetto nuovo, ma una ricerca del Centro universitario per il diabete Lund di Malmö, in Svezia, è giunta alla conclusione che il sovrappeso e l’obesità da adulti sono associati proprio al Dna che possediamo.
Lo studio – denominato Malmö Diet and Cancer Study – ha preso in esame oltre 21mila soggetti seguiti per 50 anni a partire dai 20 anni di età. La coordinatrice Gull Ruck ha analizzato le varianti genomiche coinvolte nei meccanismi ... (Continua)
16/09/2014 16:37:00 A rischiare sono soprattutto i reni
Diabete, il problema del target glicemico
Nella cura del diabete da qualche anno non esiste più un target glicemico a ‘taglia unica’; la parola d’ordine, è ormai ‘personalizzazione degli obiettivi glicemici’. Così, il target di emoglobina glicata non è più ‘inferiore al 7% per tutti’, ma in alcune popolazioni (anziani fragili, pazienti con importanti comorbilità, complicanze gravi e lunga durata della malattia diabetica) può essere spostato in alto, arrivando anche a 8,5%.
I grandi trial degli ultimi anni, come l’ACCORD, hanno ... (Continua)
16/09/2014 11:43:00 In associazione con linagliptin
Diabete, lo cura empagliflozin
Presentati i risultati di uno studio di Fase III sull’associazione empagliflozin/linagliptin per il trattamento del diabete di tipo 2. I risultati dello studio presentati in occasione del 50° Congresso Annuale dell’Associazione Europea per lo Studio del Diabete (EASD) hanno anche confermato il profilo di sicurezza della terapia d’associazione in compresse.
“Siamo incoraggiati dai risultati di questo studio, poiché dimostrano che l’associazione empagliflozin/linagliptin, sia con che senza ... (Continua)
16/09/2014 10:28:08 Rischio inferiore di un quarto con un consumo alto di latticini

I formaggi prevengono il diabete
Mangiare formaggio potrebbe non essere una cattiva idea dopotutto. Secondo una ricerca dell’Università di Lund, in Svezia, il consumo di alte dosi di formaggio – si parla nello studio di 8 porzioni al giorno – è associato a una riduzione del 23 per cento del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
La ricerca, coordinata dalla diabetologa Ulrika Ericson, è stata presentata nel corso del congresso dell’Easd, l’associazione europea per lo studio del diabete, in corso a Vienna.
Si tratta ... (Continua)

12/09/2014 10:42:00 Frutta secca alla base di una dieta sana ed equilibrata

I pistacchi fanno bene al cuore
Una dieta equilibrata e integrata con il consumo di pistacchi aiuta a mantenere sano il cuore, anche nei soggetti diabetici. A dirlo è l'ultimo studio della Pennsylvania State University pubblicato sulla rivista dell'American Heart Association e promosso da American Pistachio Growers, l'associazione dei coltivatori di pistacchio americani.
''La ricchezza in fibre dei pistacchi, unita alla composizione salutare in acidi grassi e alla presenza consistente di antiossidanti, apre prospettive ... (Continua)

11/09/2014 11:00:00 Meno probabilità di neuropatia e retinopatia in caso di diabete

Le statine proteggono dalle malattie microvascolari
Non c'è collegamento fra l'uso delle statine e l'insorgenza di complicanze microvascolari in pazienti affetti da diabete. Lo dice una ricerca del Copenaghen University Hospital pubblicata su The Lancet Diabetes and Endocrinology.
Il dott. Borge G. Nordestgaard e i suoi colleghi hanno analizzato l'effetto delle statine sull'incidenza delle complicanze microvascolari in oltre 60mila soggetti, scelti fra la popolazione affetta da diabete.
I soggetti avevano un'età minima di 40 anni e una ... (Continua)

06/09/2014 Nuovi parametri per determinare la crescita ideale

Stop ai percentili, il neonato si misura così
I percentili non saranno più i fedeli alleati di ogni pediatra. Questo sistema di misurazione, adottato per verificare la crescita del bambini nei primi mesi e anni di vita, lascia spazio a nuove tabelle messe a punto da studiosi dell’Università di Oxford e pubblicate su The Lancet.
Il principale autore dello studio, José Villar, spiega: “ci sono già degli standard dell'Oms per i bambini dalla nascita fino ai cinque anni che sono usati in 140 paesi del globo. Adesso ci saranno degli standard ... (Continua)

04/09/2014 16:06:00 Ricercatori britannici tentano di riaddestrarlo
Sclerosi multipla, una speranza dal sistema immunitario
Se il problema è di tipo immunologico, allora è lì che bisogna intervenire. A pensarla così sono i ricercatori della Bristol University, che hanno messo a punto una procedura atta a riaddestrare il sistema immunitario, in modo tale che non aggredisca più se stesso.
La ricerca, pubblicata su Nature Communications, dimostra la possibilità di "rieducare" il sistema immunitario a non attaccare le proteine innocue interpretate come minacce alla nostra salute.
Nelle persone affette da sclerosi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale