Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1135

Risultati da 321 a 330 DI 1135

03/09/2014 16:45:00 Ricerca smentisce le conclusioni precedenti

Rischio diabete per chi beve caffè
Contrordine compagni, il caffè fa venire il diabete! A ribaltare le convinzioni acquisite nel corso degli anni ci pensa una ricerca condotta presso l'Ospedale di San Daniele del Friuli di Udine e presentata nel corso dell'ultimo congresso della Società europea di cardiologia.
Stando ai risultati, chi beve il caffè rischia maggiormente il diabete se è già iperteso e predisposto geneticamente. Sono stati analizzati 639 soggetti ipertesi che facevano parte del progetto Harvest, con un'età che ... (Continua)

03/09/2014 12:01:00 Riduzione significativa di colesterolo Ldl e trigliceridi

Studio conferma l'efficacia della rosuvastatina
Un nuovo studio presentato nel corso del Congresso della Società Europea di Cardiologia mostra l'efficacia della rosuvastatina per il trattamento dell'ipercolesterolemia.
Il sottostudio della metanalisi VOYAGER, condotto sui dati di esposizione a rosuvastatina, simvastatina o atorvastatina di 15.800 pazienti, evidenzia come i pazienti affetti da ipertrigliceridemia abbiano ottenuto riduzioni notevolmente maggiori del colesterolo LDL (“cattivo”) se trattati con rosuvastatina 10-40 mg ... (Continua)

03/09/2014 10:58:45 Scoperta funzione inedita del metilgliossale

Un componente del miele uccide il colesterolo buono
Nel miele di Manuka, prodotto in Australia e Nuova Zelanda, c'è una sostanza chiamata metilgliossale (MG), già nota per le sue proprietà antibatteriche. Tuttavia, uno studio della Warwick Medical School firmato da Naila Rabbani ha evidenziato un potenziale effetto negativo legato a questo ingrediente.
Il metilgliossale, infatti, avrebbe l'effetto di trasformare il colesterolo HDL - quello buono per intenderci - in colesterolo LDL, con tutti i relativi rischi a livello cardiovascolare ... (Continua)

02/09/2014 16:56:00 Si può addestrare la mente a preferire cibi sani

Un cervello allenato a mangiare bene
Insalata o patatine? Una domanda retorica per molti, ma una ricerca della Tufts University e del Massachusetts General Hospital illustra la possibilità per tutti noi di convincere il cervello a preferire la prima.
Secondo lo studio pubblicato su Nutrition & Diabetes, infatti, è possibile addestrare il cervello a prediligere cibi sani e a basso contenuto calorico, e dimostra come questa sorta di allenamento si traduca in migliori abitudini alimentari e in una ritrovata leggerezza sulla ... (Continua)

02/09/2014 10:58:00 MK2/3 coinvolta nei processi di insorgenza della malattia

Una proteina causa la demenza senile
Una proteina mancante potrebbe essere all'origine della demenza senile, una patologia che colpisce circa il 5 per cento dei pazienti oltre i 65 anni e il 30 per cento di quelli oltre gli 85 anni.
A riferire questo possibile meccanismo di innesco della patologia è un team dell'Università di Warwick, che ha pubblicato su Nature Communications il resoconto di un'analisi sull'argomento.
L'assenza della proteina causa cambiamenti strutturali nelle cellule del sistema nervoso, favorendo la ... (Continua)

27/08/2014 15:04:00 L'ormone amilina chiave di entrambe le malattie

Due forme di diabete, un solo meccanismo
È un unico meccanismo molecolare a mettere in moto le due forme di diabete. A scoprirlo è una ricerca della Scuola di Scienze Biologiche dell'Università di Auckland pubblicata sul Journal of the Federation of American Societies for Experimental Biology.
A indurre in entrambi i casi un'alterazione delle cellule beta del pancreas è l'ormone amilina. Minuscoli granuli dell'ormone riescono a distruggere queste cellule, preposte alla produzione di insulina. Il responsabile dello studio Garth ... (Continua)

25/08/2014 11:18:09  Indicazioni per prevenire e curare l'infarto miocardico
Diabete e infarto: ecco come intervenire
Farmaci di ultima generazione e tempismo: sono queste le armi che cardiologi e diabetologi mettono in campo per contrastare le complicazioni cardiache nei pazienti diabetici. Un binomio frequente e pericoloso: circa il 60% dei pazienti affetti da diabete mellito sviluppa patologie cardiovascolari e il 30% dei pazienti che presentano una sindrome coronarica acuta è affetto anche da diabete.
Il diabete infatti causa una disfunzione piastrinica che aumenta il rischio trombotico, cioè il rischio ... (Continua)
20/08/2014 15:53:35 Interventi diversi a seconda del tipo di pancia

Come intervenire per ridurre l'addome
Rotonda e sporgente oppure "a rotolini", dura al tatto oppure morbida. Si fa presto a dire "pancetta", ma in realtà ne esistono diversi tipi. E per capire come affrontare l'antiestetico eccesso di grasso nell'area addominale, bisogna prima capire con quale tipo di pancia abbiamo a che fare.
«Di solito la pancetta delle donne è diversa da quella degli uomini - afferma Patrizia Gilardino, chirurgo plastico di Milano -. Normalmente nelle donne il girovita aumenta per un eccesso di tessuto ... (Continua)

31/07/2014 11:02:00 Non solo il controllo del diabete

Le tante applicazioni delle lenti a contatto
Qualche settimana fa è uscita la notizia di un accordo fra Google e Novartis per la produzione di lenti a contatto da utilizzare per il monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue.
Non è l'unica applicazione possibile per questa nuova categoria di prodotti tecnologici altamente performanti. Thomas Quinn, capo della sezione lenti a contatto e cornee dell'American Optometric Association, commenta: "ho molti pazienti che sono in cura ... (Continua)

28/07/2014 15:37:45 Le sostanze riducono i livelli della glicemia

Origano e rosmarino contro il diabete
Semplici piante come l'origano e il rosmarino possono essere d'aiuto nella lotta al diabete. Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry da un team dell'Università dell'Illinois guidato dalla prof.ssa Elvira Gonzalez de Mejia.
Le due spezie riuscirebbero ad abbassare notevolmente i livelli di glucosio nel sangue, consentendo una riduzione del rischio di insorgenza del diabete, un po' come fanno i comuni farmaci per il controllo della malattia.
Il team ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale