Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1135

Risultati da 661 a 670 DI 1135

15/03/2012 Ricerca svela il nesso in particolare nei soggetti obesi

Diabete, associazione con Helicobacter pylori
Un team di ricerca ha scoperto un legame fra l'Helicobacter pylori e il livello di emoglobina glicosilata (HbA1c), un biomarcatore diabetico. Questa associazione, più evidente fra i soggetti obesi, segnala il ruolo svolto dai batteri nello sviluppo del diabete.
L'Helicobacter pylori è stato spesso associato a un rischio più elevato di cancro gastrico, ma per la prima volta questa ricerca, pubblicata sul Journal of Infectious Disease, sottolinea la possibilità di un legame con l'insorgenza ... (Continua)

08/03/2012 La scoperta potrebbe portare al superamento dei farmaci antirigetto

Staminali nei trapianti per ingannare il sistema immunitario
Un team dell'Università di Louisville nel Kentucky ha messo a punto una tecnica per “convincere” il sistema immunitario ad accettare un organo trapiantato. È il risultato di una sperimentazione basata sull'utilizzo delle cellule staminali del donatore che prefigura trapianti sempre più facili e privi di complicazioni dovute alla necessità di somministrare farmaci anti-rigetto.
La sperimentazione, i cui risultati appaiono su Science Translational Medicine, ha coinvolto otto pazienti ... (Continua)

29/02/2012 I pericoli connessi con un uso superficiale degli integratori a base di selenio
Rischio diabete a causa del selenio
Il selenio è un elemento essenziale per il nostro organismo, ma in quantità elevate può aumentare il rischio di diabete di tipo 2. A dirlo è una ricerca pubblicata su The Lancet nella quale si analizza il rapporto costi-benefici correlato con il consumo di integratori a base di selenio.
Margaret Rayman, ricercatrice presso la University of Surrey Guilford e autrice dello studio, spiega: “l'assunzione di selenio varia enormemente in tutto il mondo. Stime indicano che sia molto alta in ... (Continua)
20/02/2012 Il sensore GPR120 fondamentale per le contromosse dell'organismo contro i grassi

L'obesità innescata dal guasto di una proteina
Tutta colpa di una proteina. Il malfunzionamento di una sentinella del grasso, GPR120, conduce all'obesità. Lo dicono i ricercatori dell'Imperial College di Londra, affiancati dai colleghi dell'Università di Verona e della Sapienza di Roma.
Secondo questo team anglo-italiano a innescare l'obesità è il cattivo funzionamento della proteina GPR120, un sensore che si trova sulla parte superficiale delle cellule dell'intestino, del fegato e del tessuto adiposo e che svolge il compito di ... (Continua)

20/02/2012 Un'astinenza regolata e periodica dal cibo fa bene al cervello e al cuore

I benefici del digiuno
A volte digiunare fa bene. Lo dicono alcune ricerche che indicano fra i benefici l'aumento delle performance cognitive, una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari e un generico miglioramento dell'aspettativa di vita.
Il primo studio è della Johns Hopkins University di Baltimora, i cui ricercatori hanno sperimentato su modello animale i benefici derivanti da una restrizione calorica programmata. Mark Mattson, caporicercatore del progetto, spiega: “abbiamo scoperto che la dieta a ... (Continua)

10/02/2012 11:24:41 Maggiori opportunità di guarigione nei centri di eccellenza

Cancro del pancreas in fase avanzata
Aumentano del 20% le chance di guarigione per i pazienti colpiti da cancro del pancreas anche in stadio avanzato grazie a tecniche chirurgiche d’avanguardia, che possono e devono essere eseguite solo in poli di eccellenza per questo tipo di gravi patologie. Tra i centri di riferimento adatti a gestire queste situazioni di elevata complessità si segnalano quelli di Roma, Pisa, Bologna, Verona e Milano.
È quanto è emerso nel corso del Congresso “Tumore del Pancreas localmente avanzato” ... (Continua)

10/02/2012 Scoperta l’origine delle cellule staminali adipose

La fabbrica del grasso
Il grasso si rifornisce grazie alla cellula endoteliale. Lo hanno scoperto alcuni ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche guidati da Saverio Cinti alla fine di una caccia al tesoro durata anni e intrapresa da molti gruppi di ricerca in tutto il mondo.
diabete e l’aterosclerosi. Spiega Cinti: “abbiamo identificato la cellula che dà origine agli adipociti, mentre ... (Continua)

09/02/2012 13:32:58 Scoperto un collegamento tra il gene HDAC9 e l’ictus dei ‘grossi vasi’

Identificato un nuovo gene ‘sentinella’ dell’ictus cerebrale
Nel mondo ogni 40 secondi un individuo viene colpito da ictus, patologia che rappresenta tutt’ora la terza causa di morte e la prima di invalidità permanente. Il numero d’infarti cerebrali, in futuro, però, potrebbe essere ridotto grazie ai risultati, pubblicati on line su Nature Genetics *, di un grande studio internazionale focalizzato sulla ricerca delle cause genetiche dell’ictus cerebrale ischemico.
Lo studio, promosso da un gruppo internazionale di scienziati appartenenti al The ... (Continua)

02/02/2012 Unica associazione fissa tra un sartano e un calcio antagonista

Ipertensione, è disponibile anche in Italia Sevikar
Arriva anche in Italia il farmaco antipertensivo Sevikar, l’unica associazione fissa per il trattamento dell’ipertensione. Il medicinale è il risultato della combinazione in una singola compressa dei due più diffusi antipertensivi: olmesartan medoxomil (sartano) e amlodipina (calcio antagonista).
L’ipertensione colpisce ormai quasi il 30% degli italiani, soprattutto over 45, e i numeri sono destinati a crescere nei prossimi anni. L’OMS considera l’ipertensione come la principale causa di ... (Continua)

01/02/2012 15:56:41 Benefici riscontrabili a livello neurocognitivo

Il decaffeinato migliora l'utilizzo di glucosio cerebrale
Il metabolismo energetico del cervello può essere migliorato in particolar modo se associato a diabete di tipo 2 dall’assunzione di caffè decaffeinato, producendo benefici alla memoria.
Lo hanno scoperto deI ricercatori della Mount Sinai School of Medicine di New York. Lo studio è stato pubblicato sulla
rivista Nutritional Neuroscience.
Un gruppo di ricerca guidato da Giulio Maria Pasinetti, docente di Neurologia e Psichiatria al Mount Sinai, ha indagato se e come l’apporto dietetico ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale