Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1075

Risultati da 101 a 110 DI 1075

20/10/2015 11:39:05 Condizioni eterogenee che necessitano di terapie su misura
Le novità su asma e Bpco
Asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) sono condizioni eterogenee e diversificate che hanno bisogno di approcci su misura. Se ne è discusso durante il congresso dell'Ers, la European Respiratory Society, che si è tenuto ad Amsterdam.
Decisiva anche l'aderenza al trattamento, che aumenta grazie all'utilizzo di inalatori non solo efficaci, ma anche semplici da utilizzare per il paziente.
Alberto Papi, direttore della Clinica pneumologica dell'Università di Ferrara, spiega: ... (Continua)
16/10/2015 17:25:16 Meno rischi rispetto all'inserimento femorale o giugulare
Incannulare la vena succlavia riduce le complicanze
La vena succlavia è la scelta migliore per l'incannulamento di un catetere. Lo rivela uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine realizzato da ricercatori del Centro ospedaliero universitario di Caen, in Francia.
Uno degli autori, Jean-Jacques Parienti, spiega: “inserire un catetere centrale in succlavia, giugulare o femorale si associa spesso a complicazioni infettive, trombotiche e meccaniche che possono ripercuotersi oltre che su morbilità, mortalità e qualità ... (Continua)
14/10/2015 17:30:00 Gli alimenti privi di glutine si trasformano in business

Quando il glutine diventa affare
Spesso una malattia diventa lo spunto per attivare un vero e proprio business alle spalle di pazienti o presunti tali. Potrebbe essere il caso anche della celiachia e ancor di più della sensibilità al glutine, patologia quest'ultima dai contorni piuttosto vaghi.
È ormai un dato di fatto che i prodotti alimentari privi di glutine stanno diventando una vera e propria moda, in particolare negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove il consumo di questi cibi sta travalicando la necessità ... (Continua)

09/10/2015 09:59:00 Favorisce le dimissioni della maggior parte dei pazienti con dolore toracico
Infarto, il test per la Troponina I
Il test per la Troponina I ad elevata sensibilità consente ai medici una più classificazione degli infarti. Inoltre, permette dimissioni tempestive di circa due terzi dei pazienti che si presentano in pronto soccorso con dolore al torace.
Su The Lancet sono apparsi i risultati relativi al test ARCHITECT STAT di Abbott per la Troponina I ad elevata sensibilità (hsTnl), i quali dimostrano l'efficacia della soluzione.
I pazienti potrebbero, quindi, evitare attese prolungate, ulteriori ... (Continua)
08/10/2015 15:42:20 Il farmaco Adalimumab approvato dalla Commissione europea

Una cura per l'idrosadenite suppurativa
C'è una speranza in più per i pazienti affetti da idrosadenite suppurativa. La Commissione europea ha infatti approvato il farmaco Humira (adalimumab) per il trattamento di questa malattia della pelle.
Humira – prodotto da Abbvie – è indicato per il trattamento dell’idrosadenite suppurativa attiva di grado da moderato a grave nei pazienti adulti che non rispondono adeguatamente al trattamento sistemico convenzionale.
L’idrosadenite suppurativa è una dolorosa malattia infiammatoria ... (Continua)

07/10/2015 09:30:00 IL1RAP associato a un maggior accumulo di beta amiloide
Il gene che scatena l'Alzheimer
C'è un gene legato a più alti tassi di accumulo di proteina beta amiloide e quindi all'insorgenza dell'Alzheimer. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università dell'Indiana che hanno pubblicato sulla rivista Brain i dettagli del loro studio.
I ricercatori hanno decodificato l'intero genoma di 500 pazienti, misurando anche l'estensione delle placche nel loro cervello con un intervallo di due anni.
Hanno poi incrociato i dati scoprendo che il gene IL1RAP è associato a una maggiore ... (Continua)
22/09/2015 16:51:23 I presunti allergici sono sempre di più

I test per le allergie alimentari sono spesso inutili
È sempre più diffusa la tendenza ad affidarsi a test per le allergie alimentari poco ortodossi, per usare un eufemismo. Secondo le stime della Siaiic – Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica – ci sono circa 8 milioni di persone perfettamente sane che associano la presenza di vari malesseri di natura gastrointestinale al consumo di qualche cibo in particolare.
“Ogni anno sono 3-4 milioni gli esami inutili eseguiti per diagnosticare ipotetiche intolleranze e allergie, con ... (Continua)

17/09/2015 11:00:00 Nuovi dati disponibili sulla neoplasia
Tumori testa-collo, i tempi lunghi fra diagnosi e cura
Una buona notizia per i pazienti colpiti da tumori della testa e del collo. In Europa migliora la sopravvivenza di quanti sono colpiti da neoplasie cervico-facciali per tutte le sedi, anche in quelle non correlate al Papilloma Virus (HPV) come, ad esempio, l’orofaringe.
Sono ancora però presenti rilevanti differenze geografiche di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi tra i diversi paesi europei, con quelli dell’Est Europa che presentano i valori più bassi (<30%).
Inoltre, la possibilità ... (Continua)
16/09/2015 10:50:00 Bastano 15 minuti per sapere se si è infetti

Un test rapido per l'Hiv
In Francia e in Gran Bretagna arrivano i primi test per la rilevazione dell'Hiv da effettuare in maniera autonoma con un semplice prelievo di sangue. Il test AAZ, prodotto da Mylan, ha un'efficacia assoluta, ma ha bisogno che il prelievo venga effettuato almeno 3 mesi dopo il rapporto sospetto.
“Bisogna trovare nuove vie per frenare il virus - ha detto il ministro della Salute francese Marisol Touraine - . È importante soprattutto per raggiungere quella parte di popolazione che non risponde ... (Continua)

07/09/2015 12:31:00 Resistenza causata dalle stesse terapie ormonali
Ecco spiegata la recidiva del cancro prostatico
L’elevato tasso di ricaduta che caratterizza il tumore alla prostata potrebbe essere attribuibile anche agli effetti delle terapie ormonali impiegate per contrastarlo.
A sostenerlo, attraverso l’analisi di un modello matematico elaborato per simulare il decorso della malattia, è uno studio condotto da un team dell’Istituto di chimica biomolecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Icb-Cnr) di Napoli.
Se confermate dalla sperimentazione in vivo, queste informazioni consentirebbero ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale