Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 611

Risultati da 131 a 140 DI 611

04/10/2014 14:10:00 Massima personalizzazione del trattamento per avere più risultati

Ictus, il segreto del recupero sta nelle terapie mirate
Uno studio italiano pubblicato sulla rivista Nature Reviews Neurology pone l'accento sulla personalizzazione delle terapie come contrasto ai danni provocati da un ictus. Il lavoro dei medici del Campus Bio-Medico di Roma getta le basi per la messa a punto di tecniche di stimolazione cerebrale transcranica più efficaci.
Il segreto sta appunto nell'estrema personalizzazione di queste terapie, differenziando gli interventi in base al grado di danno cerebrale.
Il dott. Giovanni Di Pino, primo ... (Continua)

04/10/2014 13:54:00 L'influenza stagionale fa più morti degli incidenti stradali

Quando l'influenza diventa killer
8.000 morti l'anno. Un dato che molti di noi potrebbero attribuire a qualche misterioso virus. In realtà si tratta della comune influenza stagionale, che causa il doppio di morti rispetto agli incidenti stradali e quasi 8 volte quelli per Aids.
Tuttavia, se l'impressione comune che riguarda una malattia come l'Aids è di estremo pericolo, l'influenza è accolta invece come una sorte di fastidio inevitabile durante la stagione fredda.
Gli esperti della Società Italiana di Igiene, riuniti a ... (Continua)

27/09/2014 Ma una ricerca pone dubbi sull’attendibilità

Un'app per il melanoma
Diagnosticare il melanoma grazie a un’app. Il progetto è stato presentato nel corso del Congresso nazionale dell’Associazione dermatologi ospedalieri italiani che si sta svolgendo a Benevento.
Il software è stato realizzato con la collaborazione di due docenti dell’Università Federico II di Napoli – Gabriella Fabbrocini e Sara Cacciapuoti – e di tre colleghi dell’Università di Salerno – Paolo Sommella, Antonio Pietrosanto e Consolatina Liguori.
L’app è uno strumento utile per ... (Continua)

19/09/2014 12:18:30 Nuova tecnica consente il ripristino delle connessioni nervose perdute

Nervi ricostruiti grazie a binari di collagene
La rigenerazione dei nervi danneggiati è sempre più vicina. Un nuovo metodo è stato presentato nel corso del Congresso della Società europea degli organi artificiali (Esao) dai ricercatori del Policlinico Universitario Gemelli di Roma.
Lo studio, pubblicato sul Journal of Applied Biomaterials & Functional Materials, dimostra la possibilità di ripristinare le connessioni nervose lesionate grazie all'utilizzo di una sorta di “binari” di collagene.
Il dott. Antonio Merolli, chirurgo ... (Continua)

10/09/2014 14:36:00 I farmaci ansiolitici aumentano le probabilità della malattia

Le benzodiazepine causano l'Alzheimer
Assumere benzodiazepine espone a un rischio maggiore di morbo di Alzheimer. Lo dice una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da Sophie Billioti de Gage dell'Università di Bordeaux.
La ricercatrice francese spiega: “abbiamo trovato che il rischio aumenta del 43-51% in persone (over-65enni) che hanno iniziato un trattamento con benzodiazepine in passato (più di 5 anni prima della diagnosi). Il rischio compare per individui che hanno usato i farmaci per almeno tre mesi e aumenta con ... (Continua)

10/09/2014 09:53:00 Emergenza artrosi alle ginocchia

Un software per interventi mininvasivi al ginocchio
La cattiva alimentazione e l’obesità, temi al centro di Expo 2015, causano gravi problemi anche a carico delle articolazioni: si stima infatti che due persone obese su tre finiscano per ammalarsi d'artrosi al ginocchio nel corso della vita. Il rischio di artrosi è del 35% fra chi ha il peso nella norma, ed è ancora più basso (30%) in chi non è mai stato sovrappeso dai 18 anni in poi: chi infatti diventa maggiorenne senza problemi di bilancia, ma poi ingrassa, registra una probabilità di artrosi ... (Continua)

08/09/2014 15:03:20 Tecnica inedita permette di togliere l'80% dell'organo
Nuovo intervento al fegato cancella le metastasi
La capacità autorigenerante del fegato è alla base dell'eccezionale intervento chirurgico effettuato presso l'Azienda ospedaliera/universitaria di Padova.
Il team di Chirurgia epatobiliare diretto da Umberto Cillo è intervenuto su un uomo di 52 anni affetto da tumore al colon e metastasi diffuse nel fegato. Il paziente era giudicato inoperabile proprio a causa dell'estrema diffusione dei tumori secondari che avevano colpito il fegato, ma i chirurghi hanno tentato con successo di applicare ... (Continua)
05/09/2014 10:56:00 Riduzione del volume cerebrale associata al riposo insufficiente

Chi dorme poco ha il cervello piccolo
Dormire poco è come fare terra bruciata nel nostro cervello. A dimostrarlo è uno studio pubblicato su Neurology da un team dell'Università di Oxford.
Grazie al riposo notturno, il cervello si assicura un lasso di tempo utile a ripristinare un corretto funzionamento dopo le fatiche della giornata. Se non si dorme, però, ciò non può avvenire e a lungo andare possono insorgere problemi di natura cerebrale.
Gli scienziati guidati da Claire E. Sexton hanno coinvolto 147 adulti fra i 20 e gli ... (Continua)

03/09/2014 17:52:29 Effetto positivo invece sul rischio cardiovascolare

La terapia per la menopausa non ferma l'aterosclerosi
Non si registrano effetti positivi legati alla somministrazione della terapia ormonale per la menopausa sull'aterosclerosi. A segnalarlo sono alcuni ricercatori del Phoenix Veterans Affairs Health Care System di Phoenix, che hanno pubblicato su Annals of Internal Medicine un'analisi sull'argomento.
La ricerca, che ha coinvolto oltre 700 donne in menopausa, evidenzia invece l'effetto positivo della terapia ormonale sul rischio cardiovascolare complessivo. Le donne hanno assunto placebo o una ... (Continua)

03/09/2014 09:47:00 Una possibilità che riaccende le speranze di diventare padre

Infertilità maschile, ci pensa la microchirurgia
La microchirurgia riaccende una concreta speranza di diventare padri anche nei casi più difficili e complessi di infertilità maschile. In generale, troppo spesso, in caso di mancata gravidanza, le cause maschili vengono sottovalutate.
Si stima che in almeno due coppie su tre con problemi di infertilità, l’uomo possa essere responsabile o corresponsabile dei fallimenti. Ma i casi più complicati sono le azoospermie, cioè quelli con documentata e costante assenza di spermatozoi nel liquido ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale