Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 611

Risultati da 191 a 200 DI 611

11/12/2013 14:45:00 Tutti i consigli per affrontarlo al meglio

Mamma, vado all’asilo
Meglio l’asilo nido o una baby sitter? La maggior parte delle mamme italiane, quando si avvicina il rientro al lavoro finiti i mesi di maternità, si trovano davanti a questo angoscioso bivio.
E, in effetti, la scelta di mandare all’asilo nido bambini anche molto piccoli è un’esigenza tutta “moderna” derivata dall’impossibilità, per le mamme e i papà che lavorano, di accudire i propri figli in alcune ore della giornata, divenendo, così, una scelta necessaria di fronte all’alternativa di una ... (Continua)

02/12/2013 Effetto nullo invece sulle cheloidi

Il laser è la migliore opzione per le cicatrici
Uno studio appena pubblicato su Plastic and Reconstructive Surgery ha decretato la superiorità del laser fra i vari trattamenti atti ad eliminare le cicatrici. Lo studio, firmato dal dott. Qingfeng Li dello Shangai Ninth People's Hospital, ha dimostrato che il trattamento laser risulta efficace nel 70 per cento dei casi di cicatrici ipertrofiche, mentre è inutile nel caso delle cheloidi.
La cheloide è tecnicamente un tumore cutaneo di natura benigna in quanto rappresenta una crescita ... (Continua)

26/11/2013 11:47:52 Opzione per i pazienti affetti da sintomatologia severa

Gambe senza riposo, una speranza dagli oppioidi
Dolore, crampi notturni, formicolii, scatti involontari e, soprattutto, un desiderio irrefrenabile di muovere gli arti inferiori. È la “sindrome delle gambe senza riposo”, nota anche come Restless Legs Syndrome (RLS), una malattia neurologica cronica che compare di solito dopo i 40-45 anni e affligge il 5-10% della popolazione adulta, con un rapporto donne/uomini di circa 2:1.
Non esistono ad oggi cure risolutive ma solo farmaci in grado di attenuarne i sintomi; 4 pazienti su 10, tuttavia, ... (Continua)

21/11/2013 12:25:09 La pratica clinica nei pazienti con arresto cardiaco va rivista

Infarto, uno studio mette in discussione le linee guida
I risultati dello studio Target Temperature Management (TTM) mettono in discussione le linee guida e la pratica clinica nei pazienti colpiti da arresto cardiaco. Gli esiti dell'analisi appaiono sulla rivista New England Journal of Medicine.
Lo studio ha incluso 950 pazienti con arresto cardiaco extra-ospedaliero ammessi in 36 terapie intensive dell’Europa e Australia. Per l’Italia hanno partecipato allo studio gli Ospedali di Pordenone, Genova e Trieste. Il Referente Nazionale è stato il ... (Continua)

21/11/2013 11:49:46 Le uova dimostrano una forte capacità di resistere alle cure

Per i pidocchi meglio un trattamento prolungato
La cura standard utilizzata per eradicare i pidocchi potrebbe non bastare. In certe condizioni, infatti, le uova riescono a resistere dormienti anche per due settimane durante il trattamento disinfestante che viene operato sul cuoio capelluto.
Uno studio pubblicato su Medical and Veterinary Entomology da un team dell'Insect Research & Development Ltd., nel Regno Unito, sostiene quindi la necessità di ampliare il trattamento standard di una settimana e di applicare una terza dose a distanza ... (Continua)

12/11/2013 12:12:08 Un esperimento riesce ad “attivare” due braccia meccaniche nello stesso tempo

L'evoluzione degli arti robotici
Le sperimentazioni sugli arti robotici sono tante in giro per il mondo e offrono una speranza per i tanti malati che hanno perso l'uso di braccia o gambe. Uno studio pubblicato su Science Translational Medicine si spinge oltre, riuscendo per la prima volta a far controllare a due scimmie un paio di braccia meccaniche nello stesso tempo.
Il risultato dei ricercatori della Duke University School segna un nuovo confine nell'evoluzione del rapporto fra cervello e robot, che finora si era ... (Continua)

06/11/2013 10:14:08 Nelle donne obese operate registrati significativi miglioramenti

Il sesso migliora grazie alla chirurgia bariatrica
Grazie a un intervento di chirurgia bariatrica per ridurre il peso, le donne operate possono beneficiare anche del miglioramento della funzionalità sessuale, oltre che di tutti gli altri aspetti positivi legati alla perdita dei chili di troppo.
A dirlo è un nuovo studio pubblicato su JAMA Surgery da un gruppo di ricercatori della Perelman School of Medicine presso la University of Pennsylvania. Gli studiosi, guidati da David Sarwer, hanno verificato un'evoluzione positiva in termini di ... (Continua)

04/11/2013 15:34:00 Nuova tecnica per combattere l'obesità

Il rubinetto che ti fa perdere peso
Non poteva che arrivare dagli Stati Uniti l'ultima invenzione per contrastare l'obesità. Nel paese in cui il 78,6 per cento della popolazione è obesa o in sovrappeso, si è sempre alla ricerca di nuovi trattamenti non invasivi che fermino la deriva verso l'obesità conclamata di un intero popolo.
In questo caso di tratta di uno strumento che letteralmente svuota lo stomaco appena riempito con un pranzo o una cena. Tre medici americani hanno messo a punto un dispositivo mini-invasivo che, ... (Continua)

30/10/2013 17:04:50 Nuovo approccio consente di riconquistare funzioni perdute da tempo

Ictus, recuperare è possibile anche a distanza di anni
Leggere un libro, girare una chiave, afferrare un oggetto. Tutti gesti semplici, ma che agli occhi di un paziente colpito da ictus paiono delle vere e proprie imprese, soprattutto se sono ormai passati anni dall'attacco.
Di norma, infatti, il recupero motorio avviene nei primi sei mesi dopo l'ictus, ma una ricerca condotta dagli esperti del Campus Bio-Medico di Roma ha segnalato la possibilità che ciò avvenga anche a distanza di anni. Il segreto è nel disattivare le connessioni del cervello ... (Continua)

30/10/2013 Migliorano le condizioni della prima bambina italiana sottoposta al trattamento

Paralisi cerebrale, la speranza delle staminali
La speranza di una bambina di 4 anni affetta da paralisi cerebrale fin dalla nascita è affidata alle cellule staminali del suo cordone ombelicale. È lei la prima italiana sottoposta a trapianto con cellule cordonali autologhe e, stando ai primi dati disponibili, le sue condizioni sembrano migliorare.
La notizia arriva dal quarto congresso mondiale ESH/NetCord/Eurocord sulle "Cellule staminali del cordone ombelicale", che si è svolto a Montecarlo dal 24 al 27 ottobre. La piccola è stata ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale