Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 611

Risultati da 371 a 380 DI 611

10/02/2011 Ricerca punta a manipolare tre proteine coinvolte nella reazione allo stress

Come spegnere lo stress
Chi non vorrebbe possedere un tasto “off” da spegnere al momento giusto, quando la vita ci sembra insopportabilmente stressante? Probabilmente anche i ricercatori che hanno portato a termine uno studio sullo stress e sui suoi effetti sull'organismo e sul nostro equilibrio mentale.
Dalla ricerca, pubblicata su Proceedings of National Academy of Sciences (Pnas) da un team di ricercatori del Weizmann Institute of Sciences, in Israele, si evince che a determinare la reazione fisiologica ... (Continua)

07/02/2011 13:23:26 Le ricostruzioni biologiche senza rischi di usura dell’impianto

Il trapianto articolare totale di spalla
Un eccezionale passo avanti nel campo delle protesi che ha visto l'avvento dell'uso, in chirurgia, di nuove protesi non meccaniche, ma biologiche. A segnare la svolta un trapianto articolare totale di spalla che è stato eseguito all'Ospedale “Rizzoli” di Bologna. Una buona notizia i pazienti giovani che hanno necessità di ricorrere al chirurgo per una protesi articolare
Il trapianto è stato compiuto dal professore Sandro Giannini, Direttore della Clinica Ortopedica dell’Università, Istituto ... (Continua)

04/02/2011 Studio suggerisce un nesso fra microbi intestinali e sviluppo cerebrale

I batteri intestinali influenzano il cervello
Sembra che i batteri che vivono all'interno dell'intestino possano influenzare lo sviluppo del cervello e il comportamento delle persone adulte. Questi i risultati di una nuova ricerca finanziata dall'Unione europea e pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS).
Secondo lo studio, la colonizzazione dell'intestino da parte di alcuni microbi potrebbe favorire uno sviluppo ottimale del cervello. I risultati potrebbero migliorare inoltre le conoscenze degli ... (Continua)

28/01/2011 Allarme smog, le raccomandazioni contro le malattie respiratorie
Lo smog causa malattie respiratorie nei bambini
Asma, riniti allergiche, tosse secca e dispnea sono causati dall'inquinamento atmosferico e non solo acuiti dai fumi cittadini.
Si conclude oggi il 14° Congresso Internazionale sulle malattie respiratorie promosso dalla Asl 22 Veneto. Particolare attenzione è stata data alla questione inquinamento: “Le PM10 provocano effetti nel breve e nel lungo termine: da una semplice infiammazione può svilupparsi una bronchite cronica”.
Il Congresso Internazionale è stato dedicato all’“Asma ... (Continua)
26/01/2011 La linfa di una pianta cura i carcinomi della pelle

Tumori della pelle, una terapia con l'estratto di euforbia
L’Euforbia minore, il cui nome botanico è Euphorbia peplus, è una piccola pianta, comune in tutta Europa, e potrebbe fornire un aiuto nella cura dei tumori cutanei, fatta eccezione per il melanoma.
È quanto emerge da uno studio pubblicato sul British Journal of Dermatology.
La sperimentazione ha portato a risultati molto incoraggianti, seppure sia stata effettuata su un campione molto limitato.
I test sono stati portati avanti su 36 pazienti tutti colpiti da lesioni della pelle di ... (Continua)

10/01/2011 Un antidepressivo e lo studio delle zone adiacenti alla parte necrotica

Ictus, obiettivo recupero
Recuperare da un ictus è la scommessa più grande per una persona la cui vita viene stravolta all'improvviso da un evento del genere. Un team di ricercatori francesi suggerisce il possibile utilizzo del Prozac, forse il più celebre degli antidepressivi, come parte di una terapia volta alla riacquisizione della capacità di movimento perduta e di un accettabile livello di indipendenza.
Gli scienziati d'oltralpe hanno verificato l'efficacia del trattamento su un campione di pazienti colpiti da ... (Continua)

07/01/2011 12:26:28 Meglio la plastica del metallo per gli amanti del piercing

Tutti i pericoli del piercing
Rischio infezioni per chi sceglie di farsi un piercing. Non è una novità, ma uno studio recente dell'Università di Innsbruck mette in guardia dall'utilizzo dai metalli con i quali vengono confezionati i gioielli usati per i famosi anellini.
La ricerca, coordinata da Ines Kapferer e pubblicata sul Journal of Adolescent Health, ha analizzato 80 persone dotate di piercing dividendole in 4 gruppi sostituendo gli anelli utilizzati con altri prodotti realizzati con materiale sterili, due di ... (Continua)

05/01/2011 I benefici dei cortisonici si limitano al breve periodo

Il gomito del tennista non si risolve con il cortisone
Niente scorciatoie per il recupero dal gomito del tennista, o meglio epicondilite, in termini scientifici. Secondo una ricerca apparsa su The Lancet, che ha analizzato i risultati di 41 studi diversi su questa patologia che colpisce di solito fra i 35 e i 50 anni, le infiltrazioni di cortisone non sarebbero l'opzione terapeutica più indicata, perlomeno sul lungo periodo.
La ricerca, portata a termine da alcuni centri dello stato australiano del Queensland, ha paragonato la cura a base di ... (Continua)

31/12/2010 10:31:39 Più insidiose del previsto le goccioline di Flügge

Influenza, occhio all'aria secca e alla scarsa igiene
Iniziare il nuovo anno con uno starnuto non è proprio il massimo, ma è un'eventualità tutt'altro che improbabile. Il raffreddore, infatti, è un appuntamento della stagione invernale assolutamente indesiderato, ma che ogni anno colpisce oltre 22 milioni di italiani. Non è un semplice disturbo, ma una vera infezione delle vie aeree che provoca malessere generale, mancanza di concentrazione, affaticamento, difficoltà a dormire e mal di testa.
Le cause? L’aria secca (sia in ambienti interni, sia ... (Continua)

30/12/2010 Stappare una bottiglia può costare la vista

Occhio allo spumante!
Altro che botti, a Capodanno il vero pericolo per la nostra salute arriva al momento del brindisi di mezzanotte. “I danni che subisce un occhio centrato in pieno da un tappo di spumante possono essere gravissimi – mette in guardia Antonio Scialdone, direttore di Oculistica I dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano –. La violenza del colpo può provocare un’emorragia e distruzioni con alterazioni irreversibili della struttura interna dell’occhio che nei casi più gravi portano alla ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale