Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 611

Risultati da 421 a 430 DI 611

08/02/2010 Confermata la maggior validità rispetto al Pap-test
Papilloma virus, il test Hpv è più efficace
Il Pap-test potrebbe andare presto in pensione. È quanto emerge dai risultati di uno studio condotto su oltre 94 mila donne e nove centri in tutta Italia. Il test dell'Hpv, che si basa su un'analisi del Dna, si è dimostrato superiore per precisione rispetto al Pap-test, riuscendo a prevenire praticamente la totalità dei tumori.
Lo studio è stato portato avanti dall'epidemiologo Guglielmo Ronco, che ha coordinato il lavoro e i risultati provenienti da centri di tutta Italia, ed è stato ... (Continua)
27/01/2010 Un nuovo trattamento riduce il rischio di intervento chirurgico al seno
Le microonde per evitare la mastectomia
La necessità della mastectomia nei casi di cancro al seno potrebbe allontanarsi, stando ai risultati di una ricerca della Oklahoma University Cancer Institute. I ricercatori americani hanno messo a punto una tecnica basata sull'irradiazione di microonde per contrastare il cancro al seno ed evitare così l'intervento chirurgico.
Gli scienziati hanno ribattezzato il trattamento “termoterapia a microonde” e sono convinti che sia in grado di ridurre fino al 90 per cento le probabilità che una ... (Continua)
18/01/2010 Il nostro aspetto determinato dallo sviluppo delle ossa facciali

Le ossa invecchiano il viso più delle rughe
Ore e ore ad occuparsi di rughe e inestetismi vari della pelle e alla fine si scopre che a dare il colpo di grazia al nostro aspetto giovanile sono le ossa. È quanto sostiene almeno uno studio britannico dello University of Rochester Medical Center, secondo cui l'evoluzione naturale a cui sono soggette anche le ossa del viso influisce sui tessuti muscolari e sulla pelle, producendo quell'effetto di invecchiamento che colpisce inesorabilmente ognuno di noi.
I ricercatori, guidati dal prof. ... (Continua)

12/01/2010 A cinque anni dalla legge Sirchia il numero dei fumatori torna a salire

Nuovi fumatori avanzano
Per la prima volta dopo l’approvazione della legge anti-fumo voluta nel 2005 dal ministro Sirchia, il numero dei fumatori è tornato a salire, raggiungendo la cifra di 13 milioni di persone. L’inversione di tendenza fa registrare un aumento di due milioni di persone rispetto all’anno precedente, con una prevalenza complessiva di uomini rispetto alle donne.
Per alcuni anni, la legge Sirchia, che vieta il fumo nei locali pubblici, tranne quelli provvisti di aree riservate in maniera esclusiva ... (Continua)

20/11/2009 Nuovo dispositivo tecnologico monitora la salute dei pazienti a rischio
Un cerotto intelligente come angelo custode
Discreto, poco ingombrante ma altamente tecnologico. Sono le caratteristiche di un nuovo tipo di cerotto, già definito intelligente, che in futuro potrebbe facilitare molto la vita di quelle persone il cui stato di salute ha bisogno di essere continuamente monitorato.
Il cerotto in questione sarebbe in grado di verificare il battito cardiaco, la pressione sanguigna e una serie di altri parametri vitali utili soprattutto per controllare i pazienti con patologie cardiovascolari. L'idea è di ... (Continua)
10/11/2009 Come proteggere i bambini dall'influenza A

La confusione sull'H1N1 e cinque consigli per batterlo
Le autorità italiane hanno deciso per la doppia dose di vaccino da somministrare ai bambini al di sotto dei 10 anni. L'annuncio è del viceministro Fazio, il quale spiega la scelta fatta: “Molto verosimilmente le due dosi saranno sempre necessarie perché i più piccoli hanno un sistema immunitario non del tutto reattivo. Per il momento sono previste due dosi da adulti, ma non è escluso che almeno la seconda somministrazione, a distanza di tre settimane da quella iniziale, possa essere dimezzata e ... (Continua)

10/11/2009 La proteina inibisce il desiderio di sostanze che creano dipendenza

Alcool e droghe si combattono con l'alfa-lattoalbumina
Oltre l’85% dei pazienti disintossicati dall’alcool presentano successive ricadute, anche se sottoposti a regime di ricovero e dimessi dopo la completa remissione dei sintomi di astinenza (1).
Fattore determinante delle ricadute sarebbe il ripresentarsi di fattori stressanti (2, 3). Anche l’esposizione a stimoli che sono stati regolarmente associati all’assunzione di alcool può provocare ricadute (4).
La dipendenza da alcool, come da droghe, è stata relazionata allo sviluppo di una ... (Continua)

30/10/2009 15:14:29 Gli esiti dello studio FAME

Nuove prospettive nel trattamento delle malattie coronariche
Una nuova tecnologia potrebbe rappresentare un valido ausilio nei casi di pazienti con problemi cardiaci.
La recente pubblicazione dei risultati dello studio FAME (Fractional Flow Reserve (FFR) vs. Angiography in Multivessel Evaluation), infatti, dimostra una significativa riduzione del rischio di morte e di attacco di cuore nei pazienti sottoposti al trattamento con la nuovissima tecnologia per la misurazione della Fractional Flow Reserve prima delle procedure di impianto di stent ... (Continua)

29/10/2009 11:22:37 I probiotici simbiotici combattono le forme influenzali

I batteri “buoni” contro il raffreddore
Stanchi delle lunghe giornate passate a letto con raffreddore, influenza e tosse? Paura delle infezioni respiratorie? Assumete probiotici simbiotici. È il suggerimento che scaturisce da una ricerca portata a termine dall'Università di Milano.
L'impiego costante dei probiotici ridurrebbe i casi di infezione, costringendo le forme influenzali a una minor aggressività e durata.
Le proprietà anti-influenzali dei probiotici erano già note da tempo, ma lo studio italiano, pubblicato sul ... (Continua)

22/10/2009 15:19:12 Un test predice la possibilità di recupero motorio in caso di ischemia cerebrale
Nuova ricerca sull'ischemia cerebrale
Ai danni provocati da un'ischemia cerebrale potrebbe rispondere ora un test che dovrebbe consentire di valutare gli effetti dell'ictus e quantificare le possibilità di miglioramento di ogni organismo.
L’ictus compromette frequentemente la funzione motoria di una metà del corpo. In alcuni pazienti nel corso dei mesi successivi all’evento cerebrale si verifica un progressivo recupero motorio, che può essere anche completo. Altri malati con infarti cerebrali di paragonabile entità non ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale