Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2780

Risultati da 1101 a 1110 DI 2780

30/01/2013 Mangiare cibi con betacarotene e luteina svolge un ruolo protettivo

I carotenoidi prevengono la Sla
Per prevenire la Sla occorre mangiare cibi ricchi di betacarotene e luteina. A dirlo è uno studio apparso su Annals of Neurology, secondo cui i carotenoidi, cibi caratterizzati da una colorazione intensa data loro dagli antiossidanti sopra citati, eserciterebbero un effetto protettivo nei confronti della terribile malattia.
La patologia, nota anche come morbo di Gehrig e posta all'attenzione dell'opinione pubblica per il fatto di aver colpito calciatori e sportivi famosi, è di carattere ... (Continua)

29/01/2013 Problema di connessioni fra due aree del cervello

Anoressia, nuova ipotesi sulle cause
Mancanza di comunicazione. Sarebbe questo il problema alla base dell'insorgenza dell'anoressia nervosa. Per l'esattezza, le persone che ne soffrono sarebbero colpite da un'alterazione nelle connessioni fra due aree del cervello che regolano la percezione del proprio corpo.
Lo studio di alcuni ricercatori tedeschi della Ruhr-Universität di Bochum ha utilizzato le risonanze magnetiche funzionali condotte su un campione di 10 donne anoressiche e di 15 donne prive di disturbi ... (Continua)

29/01/2013 Effetti collaterali pericolosi per l'antiacne usata come anticoncezionale

Pillola Diane potenzialmente mortale
Allarme su una pillola anticoncezionale, la Diane 35. Il farmaco, ideato in realtà come rimedio contro l'acne, sarebbe associato ad alcuni decessi per trombosi venosa secondo quanto riferito dall'Agenzia nazionale per la sicurezza del farmaco francese, l'ANSM.
Secondo i dati, in Francia negli ultimi 25 anni la pillola avrebbe causato quattro morti, anche se il quotidiano Le Figaro parla di 7 donne decedute a causa di effetti collaterali dovuti all'assunzione del medicinale.
Diane 35, ... (Continua)

28/01/2013 19:45:35 Troponina T possibile indicatore del rischio di mortalità in perimenopausa
Rischio di morte nelle donne e Troponina T
La Troponina T sembrerebbe un indicatore preciso del rischio di mortalità a lungo termine nelle donne in postmenopausa secondo quanto emerso da uno studio caso-controllo pubblicato recentemente su Heart. Un gruppo di cardiologi olandesi dell'università Radboud di Nijmegen ha misurato il livello di troponina T cardiaca in un sottogruppo di pazienti reclutate per uno studio sull'osteoporosi, l'Eindhoven perimenopausal osteoporosis study, che ha coinvolto oltre 8.5 00 soggetti. Tra questi sono ... (Continua)
25/01/2013 Sondaggio rivela il grado di soddisfazione di uomini e donne

Il preservativo non pregiudica la qualità del sesso
L'idea secondo cui il preservativo diminuirebbe il piacere dell'atto sessuale è un luogo comune. Almeno stando ai risultati di un sondaggio condotto da alcuni ricercatori dell'Università dell'Indiana, negli Stati Uniti.
Secondo quanto emerso da un sondaggio on line effettuato su un campione formato da uomini e donne fra i 18 e i 59 anni, il preservativo garantirebbe lo stesso appagamento di un rapporto “libero”, non compromettendo in alcun modo la prestazione maschile né il piacere di ... (Continua)

22/01/2013 17:08:41 Chi ne soffre salta le iniezioni di insulina per dimagrire

Diabulimia, un altro disturbo dell'alimentazione
Sembrano infinite le varianti a disposizione dell'uomo per procurarsi male. Ora dall'Inghilterra arriva l'allarme riguardante un nuovo disturbo dell'alimentazione, la diabulimia, inquietante neologismo nato dalla fusione di “diabete” e “bulimia”.
In sostanza, si tratta di un disturbo dell'alimentazione che si aggiunge e complica una condizione clinica già pregiudicata dalla presenza del diabete. Il disturbo colpisce soprattutto donne diabetiche giovani che, allo scopo di perdere peso, non ... (Continua)

21/01/2013 Parto, diete e stress mettono in pericolo la cute femminile

Quando la calvizie è donna
I capelli sono, per le donne, un patrimonio estetico e personale, una difesa psicologica e un fiero vessillo della loro femminilità. L’incidenza dello stress professionale e familiare, delle diete eccessivamente rigorose e delle fasi post parto sono fattori che incidono pesantemente sull’attivazione di patologie del cuoio capelluto e favoriscono l’insorgere dell’alopecia femminile. Da recenti studi si evince che un rilevante numero di donne, una cifra attorno al 50%, soffrirà di alopecia o di ... (Continua)

21/01/2013 Alterazione genetica garantisce sudorazione neutra ad alcuni

Il deodorante ad alcuni non serve
Un test genetico potrà dirci se abbiamo veramente bisogno di un deodorante? Certo quando i ricercatori hanno cominciato a scandagliare i misteri del Dna, probabilmente non avevano in mente niente del genere, ma una possibile applicazione delle loro scoperte potrebbe proprio essere questa.
Secondo una ricerca dell'Università di Bristol, nel Regno Unito, alcuni di noi possiedono un'alterazione genetica che garantisce la produzione di un sudore del tutto privo di odore, fatto la cui rilevanza ... (Continua)

17/01/2013 Dubbi sugli effetti persistenti del farmaco al mattino

Zolpidem per l'insonnia, l'effetto è troppo prolungato
L'agenzia del farmaco statunitense – la Fda – ha emesso un alert che mette in guardia sull'azione ritardata dello zolpidem, uno dei farmaci contro l'insonnia più diffusi, commercializzato con vari nomi fra cui Stilnox, Zoldorm e Dorlotil.
Il mattino successivo all'assunzione la percentuale di principio attivo nel sangue è a volte troppo elevata, il che può rappresentare un rischio concreto, in particolare per le persone che praticano attività in cui la vigilanza è fondamentale, come guidare ... (Continua)

17/01/2013 Lavorare oltre 40 ore alla settimana può provocare danni al feto

Gravidanza, lavorare troppo fa male
Uno studio condotto da alcuni ricercatori dell'Università di Rotterdam mette nero su bianco ciò che il buon senso comune aveva già intuito, ovvero che passare troppo tempo al lavoro durante la gravidanza può creare problemi al feto.
Secondo la ricerca realizzata su un totale di 4680 donne e pubblicata su Occupational and Environmental Medicine, a destare preoccupazione non è lo sforzo fisico in genere e il fatto di sollevare pesi, ma il fatto di rimanere in piedi per lungo tempo e lavorare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale