Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2780

Risultati da 951 a 960 DI 2780

24/07/2013 Un'alimentazione sana aiuta la propria salute riproduttiva

La fertilità si preserva anche a tavola
La fertilità si preserva anche a tavola. In una società dove una coppia su cinque soffre di problemi di infertilità (dati OMS), una buona alimentazione è infatti il primo passo verso quegli stili di vita corretti che aiutano a mantenere in buono stato la propria salute riproduttiva.
“Evitare il fumo, l'eccesso di alcol e l'uso di droghe: sono le prime raccomandazioni che rivolgiamo alle coppie che sono alla ricerca di un figlio”, premette Marina Bellavia, ginecologa, specialista in Medicina ... (Continua)

22/07/2013 21:31:26 Effettuare la terapia dopo la ventottesima settimana
Come prevenire l’anemia emolitica dei neonati
Somministrare immunoglobuline anti-D alle gestanti Rh-negative con feto Rh-positivo evita l’anemia emolitica nei neonati (Men). La prevenzione risulta più efficace se la profilassi viene effettuata tra la ventottesima e la trentesima settimana, piuttosto che dopo il parto. Lo dice uno studio svedese pubblicato sulla rivista Acta Obstetricia et Gynecologica Scandinavica. In caso di incompatibilità tra il gruppo RhD della madre (Rh-negativo) e quello del bambino (Rh-positivo), il neonato può ... (Continua)
19/07/2013 14:40:29 Il consumo in gravidanza dei medicinali mette a rischio la salute del bimbo

Problemi al feto con farmaci antiepilettici
Problemi di sviluppo motorio, linguistico e sociale, oltre alla comparsa di tratti autistici. Sono questi i rischi per i figli di donne che nel corso della gravidanza assumono farmaci per tenere a bada l'epilessia.
A dirlo è uno studio apparso su Epilepsia, rivista edita dall'International League Against Epilepsy. Stando ai dati, l'epilessia è abbastanza diffusa fra le donne in età fertile, e la percentuale di quelle che utilizzano i farmaci durante la gravidanza va dallo 0,2 allo 0,5 per ... (Continua)

19/07/2013 Eccesso di grasso come fattore di rischio per la patologia ossea

Il grasso rende più probabile l'osteoporosi
Alle ossa non piace il grasso. L'eccesso di grasso pone infatti le persone a rischio maggiore di insorgenza dell'osteoporosi. Uno studio pubblicato su Radiology segnala la pericolosità non solo del grasso attorno alla pancia, ma anche di quello al fegato e nei muscoli.
Secondo i risultati della ricerca, le persone che mostrano livelli più elevati di grassi nel fegato, nei tessuti muscolari e nel sangue hanno anche una quantità maggiore di grasso all'interno del midollo osseo, un fattore che ... (Continua)

19/07/2013 Masticare una gomma favorisce la motilità intestinale nel post-operatorio

Un chewing-gum dopo l'intervento
Se dovete affrontare un piccolo intervento chirurgico, come quelli ginecologici in laparoscopia, assicuratevi di avere a portata di mano un chewing-gum. Pare che la masticazione di una gomma dopo l'intervento favorisca infatti la motilità intestinale, garantendo evidenti benefici a livello post-operatorio.
A dirlo è un trial clinico pubblicato su Obstetrics & Gynecology da un gruppo di studio del Klinikum Klagenfurt Woerthersee in collaborazione con l'Università di Vienna. La ricerca ha ... (Continua)

17/07/2013 15:57:56 Fra chi ha problemi di peso l'incidenza di calcoli biliari è più alta
Colelitiasi più probabile se si è in sovrappeso
Una ricerca danese evidenzia il nesso fra un indice di massa corporea elevato e l'aumento del rischio di insorgenza di colelitiasi sintomatica, in particolare fra le donne. Lo studio diretto da Anne Tybjærg-Hansen, professore di biochimica clinica del Rigshospitalet, Copenhagen University Hospital, segnala l'accentuazione del rischio di calcolosi biliare per chi ha problemi di peso.
Sulle pagine di Hepatology si legge: “un elevato Bmi fa salire le probabilità ... (Continua)
15/07/2013 Sintomi e fattori di rischio

Come evitare i calcoli biliari
La bile è un liquido prodotto dal fegato necessario per la digestione dei grassi. È composta da colesterolo, sali biliari, bilirubina e fosfolipidi ed è raccolta nella cistifellea. Quando la cistifellea si contrae, la bile si riversa nell'intestino per aiutare la digestione attraverso il coledoco.
Se il tasso di colesterolo, sali biliari e bilirubina è troppo alto, la bile può solidificarsi dando vita ai calcoli biliari.
I calcoli possono spostarsi nel coledoco impedendo il passaggio ... (Continua)

11/07/2013 Ricerca americana lega il sesso ad ansia e depressione

Sesso occasionale: stasera (non) ti conosco
Coloro che soffrono di un disagio psicologico sono più propensi a impegnarsi in rapporti sessuali occasionali o è in coloro che sono più propensi ai rapporti sessuali occasionali che aumenta la probabilità di soffrire di un disagio psicologico!!!???
Questo il dilemma emerso da uno studio condotto da Melina M. Bersamin, ricercatore della California State University di Sacramento, su 3.907 studenti universitari di età compresa tra i 18 e i 25 anni.
Al di là del domandarsi se è nato prima ... (Continua)

10/07/2013 09:20:24 Studio europeo dimostra la stretta relazione con lo smog

L'inquinamento causa tumori al polmone, ora è certo
È stato pubblicato su Lancet Oncology uno studio europeo svolto su oltre 300.000 persone residenti in 9 paesi europei che ha dimostrato che più alta è la concentrazione di inquinanti nell’aria maggiore è il rischio di sviluppare un tumore al polmone. È inoltre emerso che i centri italiani monitorati hanno la più alta presenza di inquinanti.
Allo studio hanno collaborato 36 centri europei, oltre 50 ricercatori. Ha contribuito un gruppo di ricerca dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ... (Continua)

10/07/2013 Effetto protettivo degli omega 3

I grassi del pesce proteggono dal cancro al seno
L'efficacia antitumorale degli acidi grassi omega 3 è sempre più evidente. Una ricerca dell'Università Zhejiang di Hangzhou, in Cina, segnala una riduzione del rischio di insorgenza del cancro al seno attraverso un maggior consumo di acidi grassi polinsaturi n-3.
Duo Li, coordinatore della ricerca pubblicata sul British Medical Journal, spiega: “il tumore al seno è la principale causa di morte per cancro tra le donne, e in questi ultimi decenni gli studi epidemiologici hanno suggerito che ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale