Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 223

Risultati da 81 a 90 DI 223

21/01/2014 10:49:28 A più alti livelli corrisponde una diminuzione del rischio

La melatonina riduce il rischio di cancro alla prostata
La melatonina è associata a un rischio maggiore o minore di cancro alla prostata. A dirlo è una ricerca condotta dal Dipartimento di Epidemiologia della Harvard School of Public Health di Boston.
Lo studio, presentato durante un convegno sul cancro prostatico che si è tenuto a San Diego, ha indagato gli effetti della melatonina, ormone fondamentale nella regolazione del ciclo sonno-veglia, sulla gestione di altri ormoni che influenzano alcuni tumori, fra cui quello al seno e alla ... (Continua)

17/01/2014 13:14:02 Terapie e metodi d’elezione

Emicrania pediatrica
A soffrire di emicrania è quasi il 2% dei pazienti pediatrici, e tra questi quasi il 70% lamenta una forma persistente.
Le forme di mal di testa più diffuse a questa età sono la cefalea tensiva (dolore bilaterale, costrittivo e di lieve intensità accompagnato da pallore ed intolleranza alla luce e ai rumori) e l’emicrania (dolore unilaterale, di tipo pulsante, molto intenso associato a vomito, nausea e fastidio alla luce e ai rumori). Entrambe le due forme di cefalea possono coesistere e ... (Continua)

14/01/2014 10:43:18 L'ascolto di un concerto specifico sembra diminuire gli attacchi

L'epilessia si previene con Mozart
La musica classica può aiutare in caso di epilessia. In particolare, sembra che un concerto specifico di Mozart – il numero 23 – K488 – sia associato alla riduzione del rischio di recidiva dopo una prima crisi epilettica non provocata.
A dirlo è uno studio effettuato dalla Kaohsiung Medical University di Taiwan, i cui ricercatori hanno reclutato 48 bambini già colpiti da una prima crisi epilettica con scariche epilettiformi.
Sono stati creati due gruppi di 24 bambini in maniera casuale. ... (Continua)

13/01/2014 16:43:12 Il sonno serve a ripulire la mente dalle informazioni inutili

La notte resetta il cervello
Dormire ha sul cervello l'effetto della deframmentazione del disco rigido su un pc. Al di là della metafora informatica, il sonno notturno ci serve per dare una “ripulita” al nostro sistema cerebrale, eliminando quelle informazioni superflue e consolidando i ricordi più importanti.
Una buona dormita serve quindi a mantenere il cervello in una condizione di equilibrio, in maniera particolare le sinapsi, che rappresentano lo strumento di connessione fra i vari neuroni.
È ciò che emerge ... (Continua)

03/01/2014 11:20:28 Tessuti danneggiati anche per poche ore di sonno perse

L'insonnia minaccia il cervello
Non dormire un adeguato numero di ore per notte crea più danni del previsto. Una recente ricerca ha dimostrato come la mancanza di sonno possa addirittura produrre modificazioni al Dna.
Un nuovo studio dell'Università di Uppsala, in Svezia, dimostra invece che anche soltanto una notte di insonnia determina un aumento della concentrazione mattutina nel sangue di Nse e di S-100B negli uomini giovani e sani.
Dietro queste sigle si celano due molecole presenti ... (Continua)

30/11/2013 L'importanza della luce per migliorare l'umore

La fototerapia aiuta in caso di depressione e insonnia
È arrivato l'autunno: le giornate si accorciano, la temperatura si abbassa e l'umore ne risente. L'arrivo dei primi freddi comporta il riacutizzarsi di molte forme depressive e rappresenta un periodo a rischio per l'insorgere della Depressione Stagionale.
La Sindrome Affettiva Stagionale (SAD) è un disturbo caratterizzato da sintomi simili a quelli della depressione che insorge in particolari periodi dell'anno (solitamente tra ottobre e novembre quando le giornate cominciano ad accorciarsi) ... (Continua)

05/11/2013 Aumentare le ore di sonno fa perdere peso anche ai bambini

Nel sonno il segreto per dimagrire
Il vostro bambino è più che cicciottello? Basta farlo dormire un po' di più. Così sostiene perlomeno una ricerca condotta dal Center for Obesity Research and Education (Core) della Temple University e pubblicata sulla rivista Pediatrics.
I pediatri americani hanno coinvolto in una sperimentazione un gruppo di bambini fra gli 8 e gli 11 anni per un totale di 3 settimane. Il 27 per cento era obeso o sovrappeso. Durante la prima settimana i bambini hanno dormito secondo le proprie abitudini, ... (Continua)

23/10/2013 Dormire poco può avere effetti molto negativi

I disturbi del sonno associati all'Alzheimer
In genere, dormire poco non è affatto una buona idea. Nello specifico, lo è ancora meno se si paventa l'insorgenza del morbo di Alzheimer. Uno studio condotto dai ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health ha infatti associato la presenza di disturbi del sonno all'aumento delle probabilità di Alzheimer.
L'analisi, pubblicata su Jama Neurology, dimostra che sia il sonno di breve durata sia una scarsa qualità complessiva del riposo notturno sono tratti associabili a una ... (Continua)

21/10/2013 14:20:37 Comportamento influenzato dal ritmo sonno-veglia

Il sonno dei bambini
Il modo in cui si comportano i bambini durante i primi mesi di vita è associato al ritmo sonno-veglia che il bimbo adotta. Lo dice uno studio pubblicato sulla rivista specializzata Pediatrics dalla dott.ssa Yvonne Kelly dello University College di Londra: “lo stato di salute nelle fasi iniziali della vita ha una profonda influenza sul benessere a breve e a lungo termine, e identificare i fattori di rischio capaci di interferire con un armonico sviluppo pone le basi per migliorare la salute ... (Continua)

20/10/2013 Cause e rimedi per impedire il reflusso di sangue nelle gambe

10 consigli per prevenire e curare le varici
Semplici inestetismi o una vera e propria malattia? Le varici rappresentano un serio problema sanitario e sociale. Molto più frequenti nelle donne che negli uomini, si stima che circa una donna su dieci, tra i 30 e i 60 anni presenti questa patologia. “Le varici”, come spiega il Professor Giampiero Campanelli, Ordinario di Chirurgia generale all’Università dell’Insubria di Varese che vive e opera a Milano, “sono dilatazioni venose che per lo più colpiscono gli arti inferiori, gambe e cosce. ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale