Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 1231 a 1240 DI 2660

07/03/2013 Nuovo esame per scoprire le infezioni in maniera veloce

Infezioni da stafilococco, arrivano un test e un composto
Allo studio un nuovo test per l'individuazione delle infezioni da stafilococco aureo resistente alla meticillina (Mrsa). A metterlo a punto è stata un'équipe della Virginia Tech University guidata da Randy Heflin, un ricercatore che si è posto l'obiettivo dopo che la figlia aveva contratto l'infezione.
Il dispositivo si avvale di una fibra ottica assemblata con un polimero cui è aggiunto uno strato recettore specifico per la Mrsa. All'evenienza, il tipo di recettore può essere tuttavia ... (Continua)

06/03/2013 17:09:32 Studio rivela l'effetto analgesico dell'attività sessuale

Il sesso fa passare il mal di testa
È meglio di un analgesico, è divertente e oltretutto è anche gratis. Di che parliamo? Del sesso, che secondo una recente ricerca dell'Università di Münster avrebbe un effetto antidolorifico in caso di mal di testa.
Finora il nesso fra sesso ed emicrania non era esattamente positivo, dato che il mal di testa viene spesso utilizzato come pretesto per non concedersi al partner. Ora, tuttavia, i ricercatori sembrano aver scoperto che l'attività sessuale è in grado di ridurre e in alcuni casi di ... (Continua)

06/03/2013 Come migliorare la qualità di cura per le tante persone anziane
Diabete, nuove linee guida per gli anziani
Nuove linee guida per gli anziani colpiti da diabete mellito di tipo 2 sono state emanate dal Comitato Europeo di Studio sul Diabete negli Anziani. Il nuovo documento si pone come obiettivo di sostenere i processi di decisione clinica, di migliorare la qualità di cura per milioni di persone anziane colpite da diabete e di evitare il collasso del sistema d'assistenza sanitaria.
Il diabete è rapidamente diventato una delle malattie epidemiche più preoccupanti d'Europa. Nel 2010 è stato ... (Continua)
06/03/2013 Abituarsi da piccoli a muoversi riduce il rischio di problemi cardiovascolari

A scuola a piedi, il cuore ringrazia
Un passo dopo l'altro, e il cuore resta in forma. Per prevenire le malattie cardiovascolari, l'ideale sarebbe cominciare a fare prevenzione sin da bambini, ad esempio andando a scuola a piedi. A suggerirlo è Marco Moia, segretario scientifico dell'Associazione lotta alla trombosi (Alt): "le malattie cardiovascolari da trombosi, come infarto, ictus, embolia e trombosi, sono l'epidemia dei nostri giorni e ogni anno in Italia colpiscono 600 mila persone. Sono la prima causa di morte nei paesi ... (Continua)

06/03/2013 Effetto benefico in caso di dieta ricca di grassi

L'uva aiuta i reni
Una dieta troppo ricca di grassi, si sa, produce danni, anche ai reni. Per aiutare questi ultimi, però, una valida arma alimentare è rappresentata dall'uva. Per la precisione, un estratto dal seme dell'acino dell'uva sembra poter prevenire l'obesità causata da danni renali, stando ai risultati di uno studio pubblicato su 'Applied Physiology, Nutrition and Metabolism' e condotto dal Laboratory of Bioactive Substance at the Center of Biotechnology di Borj-Cedria, in Tunisia.
È noto il potere ... (Continua)

28/02/2013 Non è solo l'obesità a preoccupare i nutrizionisti

Il fast food aumenta le allergie
Il cibo spazzatura aumenta anche il rischio di asma. A dirlo è una ricerca condotta dalla Auckland University e pubblicata sul British Medical Journal. Secondo i ricercatori neozelandesi chi si nutre di junk food tre o più volte alla settimana corre il 39 per cento di rischio in più di ammalarsi di asma o eczema, un dato che scende al 27 per cento per i soggetti più piccoli.
I ricercatori hanno analizzato il regime alimentare dei ragazzi di 50 paesi diversi, per un totale di 181 mila bambini ... (Continua)

27/02/2013 Nella maggior parte dei casi si tratta soltanto di una problematica psicologica

Micropene, quando e come intervenire
Uno dei sistemi più diffusi e sicuri per rubare soldi a poveri sprovveduti è senz'altro quello di offrire via web soluzioni miracolose per l'allungamento del pene, il più delle volte pratica assolutamente non necessaria.

Fra gli uomini è comune infatti il senso di insoddisfazione riguardo le proprie “misure” e il desiderio di ottenere qualcosa in più, a qualsiasi costo. Nella stragrande maggioranza dei casi, invece, il problema è confinato nella sfera psicologica e non ha niente a che ... (Continua)

27/02/2013 Stato di veglia prolungato altera l'attività di molti geni

La mancanza di sonno modifica il Dna
Non dormire a sufficienza mette in crisi il nostro patrimonio genetico. A rivelarlo è una ricerca della University of Surrey pubblicata sulla rivista Pnas, che ha scoperto come uno stato di veglia protratto troppo a lungo alteri l'attività di una serie di geni fondamentali per le funzioni immunitarie.
Come noto, peraltro, la mancanza di sonno determina anche problemi di obesità, patologie cardiovascolari e declino cognitivo, anche se non si conoscono appieno i meccanismi molecolari alla base ... (Continua)

25/02/2013 Lo stress associato allo spoglio aumenta il rischio cardiovascolare

Le elezioni fanno male al cuore
Non sono solo i governi a mettere a rischio la salute dei cittadini con continui tagli al comparto sanitario, ma anche le elezioni. A lanciare l'allarme sono gli esperti di cardiologia riuniti a Bologna per un incontro internazionale sulla fibrillazione atriale e l'infarto.
Lo stress associato alla campagna elettorale e allo spoglio delle schede può rivelarsi un fattore di rischio per la salute cardiovascolare dei cittadini, tanto da aumentare di 4 volte il pericolo di problemi ... (Continua)

21/02/2013 L'iperintensità della materia bianca si associa all'accumulo di placche amiloidi

Alzheimer, scoperto un secondo fattore scatenante
Affinché si verifichi l'insorgenza del morbo di Alzheimer è necessario che all'accumulo anomalo di placche amiloidi si associ anche la cosiddetta iperintensità della materia bianca. A scoprirlo è uno studio del Columbia University Medical Center pubblicato su Jama Neurology.
Nel corso dello studio sono state analizzate 20 persone affette da Alzheimer, 59 colpite da un lieve declino cognitivo e 21 che costituivano il campione di controllo sano. I ricercatori hanno evidenziato come ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale