Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 1261 a 1270 DI 2660

30/01/2013 10:03:15 Qual è la tecnica migliore per il disturbo
La nevralgia del trigemino
Le molteplici problematiche legate alla terapia, cioè alla cura efficace e reale, della nevralgia del nervo trigemino, sono state ampiamente discusse e vengono anche messe in continua discussione oggigiorno.
È giusto e rispondente al metodo scientifico ricercare farmaci che assopiscono il dolore trigeminale, specie durante le intense e frequenti crisi. Pur tuttavia non si è ancora trovato un farmaco specifico per tale tremendo disturbo e che agisca primariamente su di esso per lunghi periodi ... (Continua)
30/01/2013 Studio rivela l'efficacia dell'effetto placebo in caso di cefalea

Placebo come un farmaco per l'emicrania nei bambini
Bambini e adolescenti colpiti da emicrania possono trovare beneficio anche da un placebo. A dirlo è una ricerca pubblicata sulla rivista specializzata Jama Pediatrics da un gruppo di ricercatori della Cleveland Clinic guidati dal dott. Jeffrey Jackson.
I ricercatori hanno analizzato una serie di farmaci utilizzati in caso di cefalea, confrontandone l'efficacia con il placebo. Soltanto in due casi i farmaci hanno mostrato risultati migliori, e comunque la differenza era minima. Gli scienziati ... (Continua)

30/01/2013 Mangiare cibi con betacarotene e luteina svolge un ruolo protettivo

I carotenoidi prevengono la Sla
Per prevenire la Sla occorre mangiare cibi ricchi di betacarotene e luteina. A dirlo è uno studio apparso su Annals of Neurology, secondo cui i carotenoidi, cibi caratterizzati da una colorazione intensa data loro dagli antiossidanti sopra citati, eserciterebbero un effetto protettivo nei confronti della terribile malattia.
La patologia, nota anche come morbo di Gehrig e posta all'attenzione dell'opinione pubblica per il fatto di aver colpito calciatori e sportivi famosi, è di carattere ... (Continua)

29/01/2013 18:57:39 Sviluppato nuovo sistema di somministrazione
Prolungare l'effetto dei farmaci peptidici
I farmaci peptidici sono un'importante classe di farmaci sempre più utilizzata per il trattamento di numerose malattie, come il diabete ed il cancro. Attualmente sono più di quaranta i farmaci peptidici approvati per l'uso umano e più di 650 sono in fase di sperimentazione clinica. Il loro svantaggio principale è quello di avere una breve emivita, cioè vengono rapidamente degradati nell'organismo. Questo determina la necessità di effettuare iniezioni multiple e frequenti ed un profilo ... (Continua)
29/01/2013 Un rapporto profondo tutela i figli dai pericoli del web

I rischi di Internet per i figli e il ruolo dei genitori
Non servono soluzioni tecniche, ma tanto amore e tanta attenzione. Per preservarli dai rischi connessi con l'esplosione di Internet in tutte le sue forme, i genitori devono sforzarsi di essere vicini ai propri figli. Lo dice una ricerca dell'Università di Cincinnati, in Ohio, che ha analizzato anche il nesso esistente fra comportamenti ad alto rischio adottati in rete da bambini e adolescenti e una storia di maltrattamenti alle spalle.
I ricercatori, guidati da Jennie Noll, hanno esaminato i ... (Continua)

25/01/2013 Anche un bicchierino può condizionare la qualità del sonno

L'alcool fa dormire male
Concedersi anche solo un bicchierino di alcool prima di mettersi a letto può far passare male la notte. Lo dice uno studio condotto dal London Sleep Center con la collaborazione dell'Università di Toronto, secondo cui anche una quantità modesta di alcool avrebbe un effetto negativo sul sonno e sulla produzione di sogni.
Lo studio, pubblicato su Alcoholism: Clinical and Experimental Research, evidenzia in particolare l'influenza negativa della sostanza sulle fasi più sensibili del sonno, come ... (Continua)

24/01/2013 I ricercatori sospendono la moratoria sulla variante del virus H5N1

Il supervirus “risvegliato”
Il tempo della riflessione è finito. Con una lettera aperta pubblicata su Nature e Science, il gruppo di ricercatori che si era ritrovato al centro delle polemiche lo scorso anno dopo l'annuncio della creazione di un supervirus “ispirato” all'H5N1 rende ora noto che gli esperimenti ricominceranno.
L'anno sabbatico è dunque finito e il team, guidato da Ron Fouchier dell'Erasmus Medical Center di Rotterdam, si dichiara pronto a intraprendere nuovi test. “La moratoria – spiegano gli scienziati ... (Continua)

23/01/2013 Effetto negativo esercitato dal farmaco
Uso dell'aspirina associato a degenerazione maculare
L'aspirina non ha solo effetti positivi sull'organismo. Dopo le tante ricerche che ipotizzavano un beneficio anche per malattie gravi come quelle di natura cardiovascolare e tumorale, un gruppo di ricercatori dell'Università di Sidney ha evidenziato un potenziale effetto negativo che aumenta il rischio di degenerazione maculare senile neovascolare, una condizione che provoca in molti casi cecità nelle persone anziane.
Gli ... (Continua)
23/01/2013 La qualità del sonno mette in pericolo la felicità coniugale
Il benessere di coppia insidiato dall'insonnia
I problemi nella coppia possono essere legati a una precaria qualità del sonno. A scoprirlo è una ricerca effettuata dall'Università della California, secondo cui l'abitudine di dormire poco e male si traduce in una mancanza di energia positiva necessaria a mandare avanti la propria relazione. Il risultato è la sensazione frequente fra i partner di essere trascurati e non sufficientemente corrisposti nel loro amore.
Lo studio, condotto dalla psicologa Amie Gordon e presentato nel corso del ... (Continua)
18/01/2013 09:30:20 Un’altra strategia contro il sovrappeso e l’obesità

Dimagriamo tagliando lo zucchero
Se si vuole ridurre i livelli elevati di sovrappeso e obesità una buona strategia dovrebbe prevedere la riduzione dello zucchero.
Risultato: un piccolo, ma significativo effetto sul peso corporeo.
La rivista British Medical Journal ha pubblicato i risultati di uno studio condotta da parte di ricercatori dell’University of Otago e del Riddet Insitute (Nuova Zelanda). Sono stati analizzati i dati provenienti da 71 diversi studi sul consumo di zucchero e sul peso corporeo sia negli adulti ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale